Fractured (2013)

FracturedDopo il pessimo Fertile Ground (2011), il regista Adam Gierasch e il fido sceneggiatore Jace Anderson tornano a lavorare insieme ad un film che invece, del tutto a sorpresa, è una ghiottoneria: Fractured, che oserei definire la versione povera e moderna di Jacob’s Ladder (1990) di Adrian Lyne. (In Italia, Allucinazione perversa.)
Esce in patria il 14 aprile 2013 e risulta ancora inedito in Italia.

Lo smemorato Dylan (Callum Blue)

Lo smemorato Dylan (Callum Blue)

Dylan (Callum Blue) è un cuoco apprezzato e la sua ragazza Brandy (Ashlynn Yennie) lo ama… eppure si sente vuoto. Questo perché Dylan non ha la benché minima idea di chi sia: tre anni fa è stato ritrovato privo di conoscenza, con la memoria totalmente azzerata, e da allora si è inventato una nuova vita.
Ora però qualcosa di brutto sta accadendo, perché Dylan è vittima di allucinazioni sempre più violente e perverse: è il momento di scavare nel proprio passato e capire chi sia in realtà.

Allucinazioni perverse

Allucinazioni perverse

Inizia un viaggio a New Orleans dove ogni angolo è lercio di vizio e peccato: l’ambiente adatto per il perfido Quincy (Vinnie Jones), l’aiutante Reggie (Jon Eyez) e il loro traffico di bianche. Cosa c’entra tutto questo con il povero Dylan?
Il protagonista indaga su se stesso, aiutato dalla ballerina Marlena (Nicole LaLiberte), fino a scoprire la più inaccettabile delle verità…

Che c'entra Dylan con il perfido Quincy (Vinnie Jones), e il suo aiutante Reggie (Jon Eyez)?

Che c’entra Dylan con il perfido Quincy (Vinnie Jones), e il suo aiutante Reggie (Jon Eyez)?

Malgrado la cover disonesta (Vinnie Jones fa solo una piccola parte), Fractured è un gran bel piccolo film: crea una bella atmosfera disturbante e i richiami a Jacob’s Ladder (non so se voluti o meno) sono ghiotti e apprezzabili. Quanto ti rifai ai grandi, cadi sempre bene.
Malgrado la rozzezza degli attori e la povertà della resa scenica – anche se certe riprese livide fanno la loro porca figura – rimane un film da gustarsi con piacere, anche se con le dovute proporzioni: siamo sempre nel cinema di serie Z!

L.

amazon– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Horror, Inediti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Fractured (2013)

  1. Pingback: Bilancio zinefilo del 2014 | Il Zinefilo

  2. Pingback: Cross Wars (2017) Immondizia targata Sony | Il Zinefilo

  3. Pingback: Crocodile 2 (2002) Death Swamp | Il Zinefilo

  4. Pingback: [Multi-Recensioni] Horror su Prime Video (2) | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.