Murder Eleven (2013)

Murder11Il più incredibile ottimo filmaccio che mi sia capitato di vedere negli ultimi tempi! L’attore caratterista Jim Klock esordisce in un lungometraggio scritto e diretto da lui stesso, un’opera che si cuce addosso e che, malgrado la locandina “splatterosa”, punta tutto su una sceneggiatura incredibile senza neanche una goccia di sangue
Sto parlando di Murder Eleven o Murder 11, uscito in patria il 1° ottobre 2013 e arrivato in Italia in DVD e Blu-ray Nuova Alfabat il 22 gennaio 2015.

Jim Klock: sceneggiatore, regista e attore protagonista

Jim Klock: sceneggiatore, regista e attore protagonista

Inizia come la solita noiosa, asfittica e abusata storia di un serial killer delle prostitute: vediamo con gli occhi della vittima uno schizzato e schizofrenico Richard (Jim Klock) minacciarci di cose inenarrabili. Poi uno stacco e vediamo il detective saggio Mayfield (Michael Mack) organizzarsi con il nuovo partner Jesse (Richard Reid) per tendere una trappola al serial killer.
Il Zinefilo sta già per mettere STOP e riportare il film in videoteca quando entra in scena Samanta (Julienne Irons), la moglie del serial killer, che becca il marito sul fatto…
Che spiegazione può dare un uomo quando la moglie lo becca con una prostituta legata in garage?

I classici detective ma con sorprese in serbo per lo spettatore

I classici detective ma con sorprese in serbo per lo spettatore

Mentre i due detective si studiano ed escono fuori alcuni scheletri dai rispettivi armadi, Richard a sorpresa rivela un lato umano raccontando alla moglie come è diventato un serial killer di prostitute. Sebbene sia bravo con le parole, il problema rimane: cosa ci facciamo ora con la vittima in garage? Se la liberiamo quella sicuramente parlerà…
Non rivelo la soluzione, ovviamente, ma vi consiglio assolutamente di guardarvi questo film… perché proprio nel momento in cui sembra più banale, riesce a sorprendere alla grande!

Non credete a quello che vedete...

Non credete a quello che vedete…

Murder Eleven da metà film in poi è un fiorire di twist di sceneggiatura gustosissimi, a riprova che si può prendere la trama più banale e scontata del mondo e girarla e rigirarla fino a tenere lo spettatore incollato allo schermo fino ai titoli di coda.
Jim Klock, pur essendo chiaramente di basso profilo, pur avendo zero mezzi a disposizione, riesce dove hanno fallito fior fiore di registi hollywoodiani con budget stratosferici: ha cioè scritto una buona storia, una storia divertente. E, al giorno d’oggi, è la cosa più rara che esista al cinema!

L.

amazon

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Thriller e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Murder Eleven (2013)

  1. loscalzo1979 ha detto:

    sembra non essere una minchiata.
    gli darò un occhio

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.