Il sommergibile più pazzo del mondo (1982)

SommergibileIl prolifico e poliedrico Gino Capone scrive per l’altrettanto prolifico regista Mariano Laurenti un veloce e claudicante filmetto di come all’epoca se ne sfornavano a getto continuo: Il sommergibile più pazzo del mondo, che anticipa alcune idee di Giù le mani dal mio periscopio (1996).
L’IMDb dice che il film è uscito nei nostri cinema il 13 agosto 1982, ma non ho trovato tracce prima del 14 settembre di quell’anno.

Il Ministro della Marina Militare viene sfidato dal corrispettivo statunitense ad un gioco di guerra: dovrà imbarcare i suoi uomini migliori per trovare il tecnologico sottomarino americano, e se non ci riesce dovrà tenersi l’ingombrante natante con tutte le spese del caso. (In pratica, quello che sta succedendo negli anni recenti con i celebri F-35, che paghiamo profumatamente senza neanche saperli usare!)
La delicata missione viene affidata all’esperto capitano Cristoforo Passero (l’indimenticato Felice Andreasi), ma invece dei migliori marinai italiani… il “cervello elettronico” (come era chiamato all’epoca) sceglie per errore i più noti caratteristi regionali dell’epoca!
Abbiamo così il napoletano Enzo Cannavale, il fiorentino Giorgio Ariani, il romanaccio Bombolo, il pugliese Gianni Ciardo e chi più ne ha più ne metta!
Imbarcata fingendosi uomo “operato”, per evitare al fidanzato la chiamata alle armi, c’è pure la solita attricetta pronta per la doccia (Anna Maria Rizzoli).

Enzo Cannavale, Bombolo e Felice Andreasi

Enzo Cannavale, Bombolo e Felice Andreasi

Rivisto oggi è un film che fa spavento per la sua pochezza, sebbene la prima parte sia onestamente un gioiellino di comicità dell’assurdo che andrebbe riscoperta.
Faccio outing e testimonio che mio padre mi portò al cinema a vedere questo film: forse non era una prima visione, ma di sicuro non avevo ancora 10 anni. Ricordo perfettamente che risi a crepapelle! La scena in cui l’arrivo della polizia fa scappare Diabolik, Lupin e i Bassotti dal palazzo mi fece morire, ma mai come l’effetto dirompente che ebbe su di me la scena in cui, varando la nave, sparano in aria e Superman cade in mare: ricordo che mi contorcevo sulla sedia, a forza di ridere!
Superati i 10 anni, però, difficilmente questo film può risultare soddisfacente: sarebbe però ingiusto giudicarlo al di fuori dal periodo in cui è nato, una golden age in cui si sfornavano fiumi di film che facevano lavorare eserciti di persone e rendevano prospero il nostro cinema…

L.

amazon

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Sottomarini. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Il sommergibile più pazzo del mondo (1982)

  1. loscalzo1979 ha detto:

    da ragazzini ci fanno ridere assai questi filmetti semplici, oggi li guardi e pensi: ma davvero mi facevano ridere?
    Commedia semplice semplice adatta per distrarsi, come giusto che sia XD

    Piace a 1 persona

  2. Pingback: Black Sea (2014) | Il Zinefilo

  3. Pingback: I miei anni ’80: gli anni Etruschi! | nonquelmarlowe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.