[Asylum] Apocalypse Pompeii (2014)

Apocalypse Pompei

Dopo aver lavorato ad un gran numero di film targati The Asylum in vari ruoli tecnici, Ben Demaree viene promosso a regista per questo Apocalypse Pompeii.
Presentato il 18 febbraio 2014 in DVD in patria, la consueta Minerva Pictures lo porta in Italia il 24 settembre scorso.

Il film è disponibile su Prime Video.

Pompei, location già bella pronta

Pompei, location già bella pronta

La Nimar Studios, che la Asylum distribuisce, sa come risparmiare soldi e sceglie come location la vera Pompei e Sofia (Bulgaria): entrambe molto economiche per i produttori statunitensi ormai con le pezze al culetto.
Così seguiamo la famigliola Pierce giungere nella celebre città archeologica. Il capofamiglia Jeff (un particolarmente fuori forma Adrian Paul: ve lo ricordate ai tempi del telefilm di Highlander?) deve svolgere un lavoro per tre mesi in Italia e così la moglie Lynne (Jhey Castles) e la figlia Mykaela (Georgina Beedle) vanno a fare le turiste.
Risolti subito tutti gli stantii luoghi comuni sull’Italia, le due donne si ritrovano a Pompei proprio durante un terremoto: è l’inizio di una nuova esplosione del Vesuvio che sarà particolarmente… mirata.

Adrian Paul, decisamente fuori parte

Adrian Paul, decisamente fuori parte

Mentre i lapilli seguono i turisti uno ad uno, Jeff fa un ragionamento logico: io sono Adrian Paul, un vecchio attore in pensione, chi posso chiamare? Semplice, un altro vecchio attore in pensione: ecco arrivare John Rhys-Davies (che ha fatto più film del numero dei propri anni) nel ruolo ridicolo del colonnello Carlo Dillard. Dopo aver interpretato ogni nazionalità umana, ora Rhys-Davies deve fare pure l’italiano…
Questi comunque mette a disposizione di Jeff una super-squadra come se ne vedono in ogni film Asylu: due o tre dementi rincoglioniti che si fanno ammazzare con una facilità disarmante. E, come sempre, c’è una donna che fa finta di essere una dura.

Film ridicolo come ogni prodotto Asylum ma, al contrario di titoli più ispirati, non di quel ridicolo divertente. Come al solito gli italiani fanno la parte dei coglioni dementi: perché non facciamo una bella raccolta firme per vietare agli americani di ritrarci in questo modo?

L.

amazon

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Meteo Apocalypse, The Asylum e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a [Asylum] Apocalypse Pompeii (2014)

  1. Cassidy ha detto:

    Adrian Paul della serie tv Highlander, John Rhys-Davies sornione come al solito.
    Napoli ricreata in Romania con comparse Rumene nella parte degli Italiani… Se non altro parlano l’Inglese meglio di noi, peccato per l’impossibile accento. Filmaccio, brutto brutto… Cheers! 😉

    Piace a 1 persona

  2. Giuseppe ha detto:

    Il problema di Adrian Paul è che, al di là del franchise di Highlander (e lì mi è sempre piaciuto il suo Duncan MacLeod… a dire il vero, non era male nemmeno come John Kincaid ne “La guerra dei mondi” televisiva), gli sono quasi sempre state assegnate parti non proprio memorabili. Se poi me lo piazzano nell’ennesimo film che nella storia del cinema non entrerà mai nemmeno passando dalla porta sul retro, perdipiù a far compagnia al versatilissimo John Rhys-Davies (in un ruolo comico che non voleva esserlo, ma lo è eccome), non è che la cosa lo aiuti molto…
    P.S. Fra Italia e U.S.A è una bella guerra di stereotipi, altroché…

    Piace a 1 persona

  3. Ciccio Russo ha detto:

    E’ veramente così inutile e noioso? Le premesse sono sinistramente allettanti

    Piace a 1 persona

  4. loscalzo1979 ha detto:

    Intravisto 10 minuti su Cielo.
    Poi c’era il wrestling su Nuvolari per fortuna e ho girato XD

    Piace a 1 persona

  5. Pingback: [Asylum] AE: Apocalypse Earth (2013) | Il Zinefilo

  6. Pingback: [Asylum] San Andreas Quake (2015) | Il Zinefilo

  7. Pingback: [Asylum] 3-Headed Shark Attack (2015) | Il Zinefilo

  8. nicholas ha detto:

    per fortuna che questo Apocalypse Pompeii è ambientato ai giorni nostri anche perche a me quelli storici non piacciono

    Piace a 1 persona

  9. Pingback: Alien Predator (2018) Il Predator Asylum | 30 anni di ALIENS

  10. Pingback: [Asylum] Alien Predator (2018) | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.