Mr Crocodile Dundee 2 (1988)

Mr Crocodile Dundee 2Ci sono film che hanno fatto la storia del cinema, e li riconosci perché sono quelli… i cui sequel fanno schifo!
Il successo di Mr. Crocodile Dundee non poteva essere rimanere insfruttato, così la Paramount Pictures vuole un nuovo film a strettissimo giro. Chiama John Cornell e gli chiede: «Tu che ruolo avevi nel primo film?» «Ero lo sceneggiatore insieme ad Hogan.» «Ottimo: ora farai il regista, mentre Hogan scriverà per intero la storia. Così siamo sicuri che verrà fuori una buffonata.»
Mr. Crocodile Dundee II esce il 20 maggio 1988 in Australia e cinque giorni dopo negli USA. Il film arriva nei cinema italiani, con molto meno clamore rispetto al precedente, il 23 settembre 1988; la Paramount lo porta in DVD italiano dal 26 febbraio 2004.

Dundee "pesca" a New York!

Dundee “pesca” a New York!

La freschezza del primo film è ormai completamente svanita, tutti in Occidente conoscono Crocodile Dundee e quindi ciò che il pubblico si aspetta è semplicemente altre gag del campagnolo nella rutilante città. Paul Hogan lo sa e infatti inizia il film come una semplice rassegna di sketch “alla Crocodile Dundee”, per poi interrompere tutto e catapultarci in un film alla Charles Bronson.
Intanto ne approfitta per chiocciare con Linda Kozlowski, che sposerà nel 1990: qui l’attrice è totalmente svogliata e non sembra nemmeno quella del primo film…

Paul Hogan e Linda Kozlowski, due anni prima di sposarsi

Paul Hogan e Linda Kozlowski, due anni prima di sposarsi

La vita di New York sta stretta a Mick, i cui doppiatori italiani si rendono conto che è stato stupido chiamarlo “Mitch” per tutto il primo film e qui correggono. Mentre sogna l’Australia, l’ex marito di Sue viene ucciso per aver scattato foto compromettenti a casa di un narcotraficcante colombiano.
Con alle calcagna un pericolossimo boss colombiano come Luis Rico (Hechter Ubarry) – così cattivo da avere un solo uomo come esercito, Miguel (interpretato dal celebre caratterista Juan Fernández) – è meglio per la coppia Dundee tornare in Australia per tendere una trappola ai cattivoni.

Lo so, 'sto film è una cagata, ma non lo dite...

Lo so, ‘sto film è una cagata, ma non lo dite…

Questo film fu una cocente delusione già la prima volta che lo vidi negli ultimi anni Ottanta, trovandolo deludentissimo e assolutamente inconsistente. È troppo anni Ottanta per un film del 1988!
Assolutamente obbrobbriosi i personaggi di contorno, a partire dal ridicolo “finto spacciatore” Leroy Brown, interpretato troppo sopra le righe dall’invece bravissimo Charles S. Dutton. Nessun altro personaggio visto in video in questo film ha il minimo motivo per essere inquadrato…

Il bravo Charles S. Dutton in questa porcata? Poveraccio...

Il bravo Charles S. Dutton in questa porcata? Poveraccio…

Deludente sotto ogni aspetto, è un mistero come il mito di Crocodile Dundee sia sopravvissuto al suo sequel, sebbene non manchi qualche gag azzeccata, tipo Hogan che spezza il collo al serpente di un fachiro o la scena in cui “aiuta” un suicida sul cornicione di un grattacielo.
Per il resto è un film ridicolo e bambinesco, da cancellare a forza dalle pagine della storia del cinema.

L.

amazon

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Coccodrilli e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

14 risposte a Mr Crocodile Dundee 2 (1988)

  1. loscalzo1979 ha detto:

    Vado contro corrente, tutto sommato è una visione divertente e piacevole, non mi aspetto molto altro da un film con Dundee.

    Il terzo invece è effettivamente una ciofeca impressionante

    Piace a 1 persona

  2. Cassidy ha detto:

    L’Ho visto svariate volte nei passaggi tv, ma pensa che fa così pena che persino il terzo, che ho visto meno, e di certo non è un capolavoro, almeno qualche scena che mi aiuta a distinguerlo si trova, qui invece, zero assoluto, a parte i motivi commerciali, un sequel inutile. Cheers! 😉

    Piace a 1 persona

  3. Giuseppe ha detto:

    Sicuramente molto più anonimo e “indeciso” nella strada da percorrere (Hogan NON è Charles Bronson, ed era intuibile già all’epoca quanto i personaggi alla Bronson non sarebbero -per rispettabile, anche se opinabile, scelta- mai stati nelle sue corde) rispetto al primo, ma ai tempi la sua figura la faceva ancora… Oggi, francamente, se proprio capita me lo rivedo anche, ma di certo non è più il film che andrei a cercare di proposito fra i vari titoli replicati all’infinito.

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Sarebbe ingiusto giudicare un film dell’88 con gli occhi del 2015, ma io ricordo benissimo che quando uscì io e i miei amici eravamo elettrizzati, era il mitico Crocodile Dundee che tornava, eppure già allora la delusione fu cocente: sembrava la parodia dinse stesso! Qualche scena mitica – come la pesca con la dinamite – è ancora piacevole, ma era troppo “secondo film” per stare sulle proprie gambe!

      "Mi piace"

      • Giuseppe ha detto:

        Esattamente, ed è proprio per questo che su di me non ha più lo stesso effetto positivo che aveva all’epoca (e, perlomeno, fino ai primi anni ’90): passando gli anni, mi rendevo sempre più conto di quanto non bastassero delle trovate azzeccate qua e là per dar un’idea di continuità con il Mick Dundee del primo capitolo. Perché, a parte quelle, l’impressione di fondo che Hogan già stesse iniziando a “buttar via” il suo personaggio c’era… Quello che, per un po’ di annetti, mi ha reso tollerabile la cosa è stata la speranza di rivederlo tornare in piena forma. Purtroppo poi è tornato: fuori tempo, fuori luogo, fuori parte, fuori TUTTO 😦

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Avrà finito i soldi, per tornare così “fuori”…

        "Mi piace"

  4. Giuseppe ha detto:

    In effetti, i soldi mi sembrano l’unica spiegazione possibile…

    "Mi piace"

  5. Pingback: Mr Crocodile Dundee 3 (2001) | Il Zinefilo

  6. Sam Simon ha detto:

    Indifendibile, effettivamente, però mi fa ridere che tu abbia sottolineato le due uniche scene azzeccate proprio come ho fatto io! X–D

    Piace a 1 persona

  7. Pingback: Crocodile Dundee (I & II): recensione dei film

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.