[BBS] Species 2 (1998)

Species-2Continua lo speciale dedicato alle BBS: Bonazze Bionde dallo Spazio!

Visto il successo del primo episodio, la Metro-Goldwyn-Mayer mette in lavorazione Species II e a maggio del 1997 Chris Brancato presenta una prima stesura della sceneggiatura. Roger Donaldson ha appena firmato per la Universal Pictures un grande successo di botteghino, Dante’s Peak, quindi è plausibile che chieda un compenso alto per tornare a dirigere la bionda aliena: si opta per il sicuramente più economico ungherese Peter Medak, regista televisivo in una delle sue rarissime prove cinematografiche.
Species II esce nei cinema degli Stati Uniti il 10 aprile 1998 e, con il titolo Species 2, nei cinema italiani il 7 agosto 1998. Il 19 marzo 1999 risulta essere la videocassetta più noleggiata della settimana, mentre la prima traccia di vendita in DVD risale al 12 dicembre 2000.

Mettete in pausa questa scena e basta: il resto del film non serve!

Mettete in pausa questa scena e basta: il resto del film non serve!

Dopo aver creato un essere umano utilizzando del DNA alieno, e dopo che questo esperimento si è risolto con morte e un rischio di invasione terrestre, è davvero ovvio che si ritenti di nuovo lo stesso esperimento. Come al solito, stavolta andremo sul sicuro… e come al solito, niente sarà sicuro.
Mentre gli scienziati si divertono a clonare un’altra volta la bella Sil (chiamandola stavolta Eve) così da poter mostrare di nuovo la bella Natasha Henstridge nuda – questa non è una critica, sia ben chiaro! – dallo spazio arriva un altro DNA pericoloso: giustamente ha capito che su questo pianeta ci si diverte assai. Si tratta del DNA della razza aliena che ha sterminato la specie di cui Sil era l’ultimo esponente: una specie violenta e cattivissima, insettoide schifosoide pronta a conquistare il nostro mondo e il nostro habitat.
Utilizzando come vettore l’astronauta trombereccio Patrick Ross (Justin Lazard), il DNA alieno si sparge di utero in utero fino a sfornare una secchiata di ragazzini sangue-misto, che lo sceneggiatore a un certo punto dimentica e lascia vagare nel limbo.

La bella Marg Helgenberger quando ancora non era infognata con C.S.I.

La bella Marg Helgenberger quando ancora non era infognata con C.S.I.

Intanto la dottoressa Laura Baker (Marg Helgenberger) è convinta di poter fare meglio del casino del primo film, e quando si rende conto che la situazione di Eve è fuori controllo richiama l’amico-amante Press Lenox (un Michael Madsen totalmente svogliato e insopportabile). Dovranno allo stesso tempo acciuffare il trombatore Ross per fermare il suo raptus riproduttivo ma anche controllare Eve che, malgrado sia stata geneticamente modificata per essere “buona” (e in effetti è molto bbona!), fa ovviamente quello che fanno tutti gli alieni controllati: è fuori controllo.

Un Michael Madsen particolarmente svogliato... cioè al suo solito!

Un Michael Madsen particolarmente svogliato… cioè al suo solito!

Risulta indispensabile l’aiuto del demente astronauta Dennis Gamble (Mykelti Williamson) che, essendo collega di Ross è forse in grado di ritrovarlo. Essendo il classico stantio clichè del “black buddy”, l’amicone nero che fa da spalla sparando battute stupide, è un personaggio ridicolo oltre ogni sopportazione umana: neanche il mostrone alieno sembra sopportarlo.
Fra una puttanata e una stupidata, la sceneggiatura procede lenta e inesorabile verso il nulla.

Mostroide insettoide schifosoide, davvero ben disegnato!

Mostroide insettoide schifosoide, davvero ben disegnato!

La MGM costringe i suoi attori a partecipare ad un film che – è davvero palese in ogni fotogramma – non hanno alcuna voglia di girare. Come nel primo episodio abbiamo un ottimo cast, sia protagonista che comprimario, ma tutti al loro minimo sindacale: si vede che sono lì per soldi, schifati di girare una simile cretinata, e quindi danno davvero il peggio di se stessi.
Se già Specie mortale era un film con basi da serie A ma svolgimento da serie B, in questo sequel ci avviciniamo molto alla serie Z. Il giudizio del Zinefilo è: perché non fate solo spogliare la Henstridge e basta, senza sceneggiatura intorno?

L.

amazon

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Fantascienza e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a [BBS] Species 2 (1998)

  1. Cassidy ha detto:

    Concordo in pieno con il tuo finale, un film da niente con Madsen svogliatissimo (ma dai?), vale solo per la scena di Natasha Henstridge imbardata in quei nastri di cinture di sicurezza colorati, personalmente di questo film ricordo solo questo, il miglior modo possibile per convincere le persone ad allacciarsi le cinture in auto 😉 Cheers!

    Piace a 2 people

  2. Denis ha detto:

    Medak non avevo diretto anche Changeling(quello con George C.Scott) e il bel noir Triplo Gioco con Gary Goldman e Lena Olin?
    Era proprio Donaldson il regista del piccolo enigma che ti avevo fatto(Il Bounty).
    Se tutti gli alieni fossero come la Henstridge purtroop ho visto donne più simili a E.T……….

    Piace a 2 people

  3. loscalzo1979 ha detto:

    Cagata abominevole.
    c’è poco altro da dire e aggiungere

    Piace a 1 persona

  4. Giuseppe ha detto:

    E tu pensa che li ho tutti, dal primo all’ultimo (cosa non è il fascino del cestone delle offerte) 😉
    Questa saga ha avuto un buon inizio ma non una altrettanto buona continuazione… Perché se qui, a voler vedere, qualche ideuzza che vada al di là del primo film la trovi ancora (tipo l’astronave “sponsorizzata”, la razza aliena avversaria e il suo modo di non permettere all’ospite di suicidarsi, un buon design della creatura che cerca di discostarsi creativamente da quello di Eve/Sil), dopo si cercherà solo di provare a vivere di rendita puntando su due fattori: le belle – nonché sempre “in parte”- umane/aliene di turno e i nomi di richiamo chiamati ad impersonare i loro comprimari, scelti probabilmente (o, perlomeno, poteva essere un criterio un minimo sensato) anche per alcuni loro ruoli horror/sci-fi come Christopher Neame, Robert Knepper, Dominic “Enterprise” Keating e Ben “Dark Shadows” Cross. Del resto, non mi sembra casuale già in Species 2 la presenza di James Cromwell, solo due anni prima il Zephram Cochrane di Star Trek – Primo Contatto…

    "Mi piace"

  5. Pingback: [BBS] Species 3 (1998) | Il Zinefilo

  6. Pingback: Project Viper (2002) Il mutante | Il Zinefilo

  7. Pingback: X-Files (1×11) Esperimenti genetici (X-Lucius) | nonquelmarlowe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.