Ninja Apocalypse (2014)

Ninja Apocalypse (2)Perché il termine “ninja” deve essere continuamente legato a bojate di infima categoria che nulla hanno a che vedere col ninjutsu?
Il 5 agosto 2014 viene presentato negli USA il rozzo, rossissimo, rozzissimissimo Ninja Apocalypse, fatto da quattro amici al bar vestiti da idioti. Quello che dispiace è che subito se lo sia comprata la Germania, storicamente tra i Paesi al mondo più amanti del cinema marziale, però in fondo è giusto distribuire tutto: anche la spazzatura.

NinjaApocalypse_BPer ora il film risulta inedito in Italia ma non è detto che arrivi in qualche modo: il nostro Paese non ha mai guardato la qualità dei prodotti, contano solo gli accordi con i distributori.

Siamo creature della notte... ma col sole ci mettiamo in maniche corte!

Siamo creature della notte… ma col sole ci mettiamo in maniche corte!

Una guerra mondiale ha distrutto la civiltà e bla bla bla e via con le solite cazzate.
Il succo è che Cary-Hiroyuki Tagawa ha le bollette da pagare e accetta qualsiasi ruolo gli offrano: purtroppo gli offrono solo minchiate. Così nel mondo futuro è il maestro Nakagata… pardon, il maestro Fumitaka che cerca di unire tra loro i vari clan in cui si sono divisi i pochi superstiti all’olocausto nucleare.

Pure Cary-Hiroyuki Tagawa deve pagare le bollette...

Pure Cary-Hiroyuki Tagawa deve pagare le bollette…

Però portare la pace in un mondo in guerra non è facile, così dopo 30 imbarazzanti secondi di recitazione talmente sopra le righe che, dall’alto, non si vedono neanche più le righe, Fumitaka viene giustamente ucciso e il povero Cary-Hiroyuki se ne può tornare alle minchiate Tekken in cui è coinvolto ultimamente.

Per capire la qualità del film... guardate le facce de 'sti tre!

Per capire la qualità del film… guardate le facce de ‘sti tre!

Quindi abbiamo un gran numero di guerrieri di vari clan rivali che si ritrovano nello stesso edificio disarmati per rispetto a Fumitaka, che cerca di unirli contro una minaccia comune. Una mano ignota ha appena ucciso il gran maestro, però, e quindi scatta la scintilla per una guerra “tutti contro tutti”.
E tutti in un unico edificio, che fa da location principale…

Queste sì che sono scenografie economiche

Queste sì che sono scenografie economiche

I “buoni” sono quelli del Lost Clan, guidati da Cage… Come dite? Cary-Hiroyuki Tagawa… Cage… futuro infernale dove tutti combattono? Va be’, che maligni a pensare a Mortal Kombat
Insomma, c’è Cage interpretato dal tedesco Christian Oliver, che malgrado sembri parecchio spaesato pare essere un prolifico attore televisivo, in patria. Lui e i suoi compagni devono discolparsi dall’infamante accusa di aver ucciso Fumitaka ma prima devono difendersi dagli attacchi di tutti.

Tara Macken, l'unico motivo per vedere il film!

Tara Macken, l’unico motivo per vedere il film!

Inizia un gioco di spazi chiusi e di scale: tutti salgono, tutti scendono, poi tutti salgono, poi tutti scelgono… uno spettacolo imbarazzante!
Per ridurre a zero i costi di ‘sta porcata si sono inventati gli scontri in un unico palazzo, che in pratica sembra la stessa stanza con luci diverse.
Attori cani che latrano in giro frasi totalmente sconnesse per un film da denunciare per violazione dei diritti dei ninja!

Nessun ninja serio è stato utilizzato in questo film!

Nessun ninja serio è stato utilizzato in questo film!

In tutto questo sudiciume, i combattimenti non sono la parte peggiore.
Il coreografo Kim Do Nguyen guarda caso fa l’attore nella serie Mortal Kombat (2013) ma al di là di questo è uno stuntman di serie A. I combattimenti sono ovviamente rozzi, anche perché pochi attori sanno alzare anche solo un dito, ma non disprezzabili.

L'ho già detto che questo è l'unico motivo per vedere il film?

L’ho già detto che questo è l’unico motivo per vedere il film?

Da citare la filippino-irlandese Tara Macken, stuntwoman professionista – per darvi un’idea, è la stunt double di Zoë Saldana ne I guardiani della galassia (2014) – che è l’unica a interpretare belle sequenze di lotta: peccato la facciano morire troppo presto! (Molto figo il suo sito personale.)

amazon

banner_piccolo

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Arti Marziali, Inediti e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Ninja Apocalypse (2014)

  1. Cassidy ha detto:

    Cary-Hiroyuki Tagawa ha il mutuo da pagare, ormai lo sappiamo, è un grande, però che tristezza vederlo in tanti (troppi) filmacci. I Ninja in maniche corte sono si possono guardare, roba da facciapalmo immediato :-/ filippino-irlandese, woa! ecco perchè in “Guardiani della galassia”
    Zoe Saldana pestava come si deve, ora so che bisogna ringraziare Tara Macken 😉 Cheers!

    Piace a 2 people

  2. Giuseppe ha detto:

    Cary-Hiroyuki Tagawa potrebbe tentare la sorte al gioco e pagarsi le bollette con le vincite, sarebbe senz’altro più dignitoso che continuare a vederlo partecipare a codeste ciofeche “alimentari”. 😦
    Christian Oliver, invece, è stato protagonista -un decennio fa- di un interessante horror indipendente U.S.A. dal titolo “Subject Two”: magari non sarà un film perfetto però, se non l’hai già fatto, un’occhiatina gliela potresti concedere 😉

    Piace a 2 people

  3. Pingback: Viking Legacy (2016) Guàrdati dai Norreni | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.