Wolf Creek 2 (2013) Nulla al quadrato

Wolf Creek 2Qual è la regola aurea dei sequel? Tutto di più. Wolf Creek è un film di nulla, dunque… più nulla!
Presentato in anteprima (con che coraggio?) al Festival del Cinema di Venezia il 30 agosto 2013 e al Paris International Fantastic Film Festival il 24 novembre successivo, Wolf Creek 2 esce in patria australiana il 20 febbraio 2014: esce nelle sale italiane, per Medusa Film, il 10 giugno 2015 (fonte: ComingSoon.it) e la Mustang Entertainment lo porta in DVD dal 3 novembre successivo.

Ho ammazzato milioni di persone... e mi fate una multa per la velocità?

Ho ammazzato milioni di persone… e mi fate una multa per la velocità?

Il regista e sceneggiatore Greg McLean torna dopo otto anni a raccontare le diaboliche imprese dello psicopatico Mick Taylor (John Jarratt), che da solo sta spopolando l’Australia da decenni senza che nessuno ne abbia il minimo sentore.
Se però nel primo film McLean aveva tentato di fare una specie di “Picnic a Wolf Creek”, tentando di iniziare con atmosfere sottili ed inquietanti per finire nel gore mancato (visto che non si vede nulla), qui cala la maschera e fa un film cucito addosso al cattivo: tranquilli, però, non si vede nulla neanche qui.

Il coltello nella spina dorsale è ormai la firma di Mick

Il coltello nella spina dorsale è ormai la firma di Mick

Mick viene fermato per eccesso di velocità da due solerti poliziotti, ed è comprensibile il suo disappunto: siamo nel bel mezzo del nulla australiano, il primo centro abitato è dall’altra parte del mondo, che senso ha un limite di velocità?
I due poliziotti fanno i gradassi con Mick e lo psicopatico si rifà mostrando loro la sua arte. La sua arte omicida.

– Te la faccio sparire quella multa…
– O… io faccio sparire te!

Sparata questa frase maschia, il film finisce. Dopo solo cinque minuti.

Ok, ragazzi, potete pure premere STOP: il film è finito...

Ok, ragazzi, potete pure premere STOP: il film è finito…

Quello che segue è l’inutile inutilità dell’inutile che fa cose inutili dicendo cose più inutili dell’inutile.
McLean deve aver mangiato peperonata con le cozze a cena, ha incubi mostruosi e si sente Steven Spielberg: trasforma così il film in Duel con Mick su un tir che insegue il turista inglese Paul Hammersmith (Ryan Corr).
Acciuffatolo, lo porta nel suo covo: un dedalo di fognature degne della Parigi sotterranea di Fantomas…

Benvenuti al Duel australiano...

Benvenuti al Duel australiano…

Qui inizia la parte splatter, dove ovviamente non succede nulla di nulla. Con la scusa di fare un gioco al massacro, Mick pone al turista domande sulla storia australiana e questi risponde come se fosse il Ministro del Turismo.
È tutta una ridicola pantomima per parlare alla pancia degli spettatori australiani, dicendo quanto sono cattivi gli inglesi che hanno rovinato l’Australia, così da racimolare consensi: potevano limitarsi a dare 80 euro agli spettatori, è così che si comprano i voti in Italia…
Una domanda: perché Mick ce l’ha con gli inglesi, visto che non è un maori e quindi per definizione è uno straniero invasore di una terra strappata agli autoctoni?

Così si comprano i voti, in Australia: un dito alla volta!

Così si comprano i voti, in Australia: un dito alla volta!

Come tutte le vittime che si ribellano ai carnefici, Paul dà una carezza a Mick credendo così di averlo ucciso, e quello ovviamente si rialza: sono solo io a trovare queste cose oscene e disgustose?
Il seguito è il nulla con il vuoto intorno: un’ordinanza delle Nazioni Unite dovrebbe impedire a Greg McLean di continuare a fare film, invece purtroppo si parla di un futuro Wolf Creek 3 e per il 2016 la TV australiana ha già pronta una serie in sei episodi con le malefatte di Mick. Ecco, questo fa davvero paura…

L.

amazon

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Horror e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Wolf Creek 2 (2013) Nulla al quadrato

  1. Denis ha detto:

    Due domande se ha ucciso 2 poliziotti gli altri non intervengono?fognature nel deserto?ma nessuno gli spara a Mick?un film di Phylip Noyce spiegava bene la distruzione della cultura Maori da parte degli inglesi Rabbit Field o qualcosa del genere comunque tradotto era Il recinto dei conigli
    Fessi quelli che hanno creduto agli 80 euro e logico che se li sarebbero ripresi in un’altro modo…
    Duel capolavoro.
    A quando un post sulla serie Street Fighter assasination first(bella,ma girata solo in una location)

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      È un film ridicolo anche per questo: Mick ammazza chiunque senza alcuna conseguenza, senza che nessuno indaghi né che i poliziotti notino che stanno diminuendo!
      All’apparenza è un film trash che si diverte con l’horror, ma è fatto troppo male per esserlo sul serio: è semplicemente un filmetto da due soldi…
      Non ho il coraggio di vedere quello Streetfighter, ma quando sarà lo recensiro’ sicuramente 😉

      "Mi piace"

  2. Giuseppe ha detto:

    Urca, no… Non direi proprio che lo hai rivalutato! 😀 Anch’io ho “odiato” Mick dall’inizio alla fine, ma nel mio caso è da intendersi in senso buono (compresa la sarcastica pantomima storica)…
    Anticipazione: in “Wolf Creek 3: Stavolta le prendo di brutto” si troverà ancora a che fare con campeggiatori imprudenti, due britannici e un’americana. Interpretati da Gary Daniels, Scott Adkins e Gina Carano, ovviamente 😉

    Piace a 1 persona

  3. Pingback: Rogue (2007) | Il Zinefilo

  4. Pingback: The Darkness (2016) Kevin Bacon in da House | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.