Venom (1981) Non esiste antidoto

venomCosa può accadere di peggio ad una ricca famiglia inglese che finire ostaggio di terroristi? Semplice: può succedere che a guidare i terroristi ci sia Klaus Kinski!

Liberamente tratto dal romanzo omonimo del 1977 di Alan Scholefield, noto in Italia con il titolo Veleno (“Il Giallo Mondadori” n. 1617, 1980), Venom arriva sugli schermi italiani nel 1982 ma non è ben chiaro quando, con sicurezza. Conosce due edizioni VHS – targate MFD Home Video e Clemi Video – e la Eagle Pictures presenta il film in versione DVD il 19 ottobre 2005 con il titolo Venom. Non esiste antidoto.

Klaus Kinski e Oliver Reed: mostri sacri... per un film dimenticabile

Klaus Kinski e Oliver Reed: mostri sacri… per un film dimenticabile

Gli Hopkins sono una coppia di ricconi che abitano a Belgravia, Londra, e si fidano ciecamente a lasciare il proprio figlioletto asmatico alle cure della cameriera Louise (Susan George, appena tornata dalle Filippine per L’invincibile ninja) e dell’autista Dave (Oliver Reed): peccato che questi due loschi figuri stiano organizzando un colpaccio per rapire il bambino e chiedere un ricco riscatto.

Ne uccide più il baffo di Reed che il fucilone!

Ne uccide più il baffo di Reed che il fucilone!

Nulla però si muove prima che arrivi in città il capo della banda, Jacques Müller (Klaus Kinski), che lo stesso non riesce a frenare Dave dal fare un madornale errore: sparare a un poliziotto che si stava impicciando troppo dei loro affari. Subito dopo lo sparo la banda si asserraglia nella casa prendendo in ostaggio sia il rampollo che il suo vecchio nonno Howard (Sterling Hayden).
Come se non bastasse, il ragazzino asmatico ha l’insana passione per i serpenti e proprio quel giorno ha portato a casa – per puro errore – un black mamba ferocissimo e velenosissimo, che si aggira nervosamente mentre i banditi negoziano con il comandante Bulloch (Nicol Williamson) gli estremi della loro fuga.

Il mio nome è Mamba. Black Mamba.

Il mio nome è Mamba. Black Mamba.

Questa situazione complicata probabilmente nel romanzo di Scholefield sarà trattata molto meglio, ma qui nel film si fa spesso confusa e frastagliata e la suspense si spezza in troppi punti perché possa funzionare.
Più che allo sceneggiatore Robert Carrington è plausibile che la colpa del risultato poco convincente vada imputata alla regia “sfortunata”. Originariamente infatti il film doveva essere diretto dal texano Tobe Hooper, ma poi “contrasti creativi” con la produzione (e con gli attori) hanno mandato tutto a monte e si è ripiegato sul londinese Piers Haggard, che dopo questa esperienza non ha più diretto prodotti cinematografici.
Da notare che solo nelle locandine italiane Hooper viene spacciato come regista, nella sana tradizione nostrana di truffare vergognosamente gli spettatori.

Ne uccide più lo sguardo di Kinski che un black mamba!

Ne uccide più lo sguardo di Kinski che un black mamba!

Non scherzano di certo gli attori, tutti bravi ma tutti troppo costretti a rimanere all’ombra del mattatore Kinski per poter avere un qualsiasi peso nella storia: l’ossessione di lasciare spazio al pazzo Klaus penalizza fortemente il film, che davvero non merita di essere ricordato.
La cosa incredibile è che a Kinski era stato proposto il ruolo di cattivo ne I predatori dell’arca perduta di Steven Spielberg, ma ha rifiutato per due motivi: considerava troppo stupido quel copione e per il suo ruolo in Venom la paga era maggiore… Diciamo che ha fatto ’na cazzata…

L.

amazon

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Thriller e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

19 risposte a Venom (1981) Non esiste antidoto

  1. Cassidy ha detto:

    Si, il veccio Klaus Kinski questa volta ha pescato la pagliuzza più corta, e come al solito la distribuzione Italiana è sempre ingannevole. Se alla moda di Leo Ortolani, facessimo combattere Kinski con un Black Mamba, io non punterei dei soldi su quello che striscia sulla pancia 😉 Cheers!

    Piace a 2 people

  2. Giuseppe ha detto:

    Grandi nomi in un film che perde colpi strada facendo, con un Piers Haggard (già reduce dal non proprio riuscitissimo The Quatermass Conclusion, serie tv compresa: il fan ne tiene conto per ragioni affettive, più che altro) costretto ad inserirsi in un’opera evidentemente non pensata per lui poteva soltanto peggiorare la situazione…
    P.S. Sì, decisamente Klaus fece ‘na cazzata. Una GROSSA 😉

    Piace a 2 people

  3. Giuseppe ha detto:

    Sì, e con un Tom Selleck alternativo che non si è fatto fregare la parte da Harrison Ford 😉

    Piace a 2 people

  4. Giuseppe ha detto:

    Credo che entrino tutti col ridotto (e poi si ritrovano Nolte nella parte di Iago, affiancato a Eddie Murphy/Otello in “Tragedia in 48 ore”) 😀

    Piace a 2 people

  5. loscalzo1979 ha detto:

    Kinsky, quanti film non ha indovinato questo pover’uomo.

    Potresti farci solo una serie su “Film che Kinsky NON doveva fare”

    Piace a 1 persona

  6. Pingback: Venom – La morte è solo l’inizio (2005) | Il Zinefilo

  7. Atroxsaurus ha detto:

    Questo film ce l’ho. Comunque hanno usato il miglior serpente velenoso a disposizione, altro che cobra.

    Piace a 1 persona

  8. Pingback: Android (1982) Molto più che umano | Il Zinefilo

  9. Pingback: The Funhouse (1981) Il tunnel dell’orrore | Il Zinefilo

  10. Pingback: Morti viventi 3. Zombie alternativi | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.