Perfect Creature (2006)

Perfect CreatureEdgar nasce coi canini vampirini da latte… anzi da sangue! Che futuro potrà mai avere?
La blasonata 20th Century Fox distribuisce nel mondo una piccola co-produzione anglo-zelandese, Perfect Creature,  scritta e diretta da Glenn Standring, che fa tutto nella vita tranne che lo sceneggiatore e il regista.
Presentato nel 2006 all’Amsterdam Fantastic Film Festival, dovrà attendere un po’ di giri di fiera prima di conoscere una (pencolante) distribuzione internazionale: la Fox Video si occupa di portare il DVD in Italia il 19 novembre 2008.

Fermi tutti: questo è un filmaccio!

Fermi tutti: questo è un filmaccio!

In un mondo futuro, dove il genoma è stato modificato e i vampiri convivono con gli umani, si cerca di vivere evitando le numerose infezioni virali che infestano l’esistenza. Nasce il mercato nero dei vaccini e tutto ciò che ne consegue.
I vampiri costituiscono una specie di ordine laico in cui tutti si chiamano “fratello” e si occupano delle ricerche scientifiche atte a salvare la razza umana: non sono i soliti vampironi succhia-sangue, bensì dei paladini che lavorano per il bene dell’umanità.
Tranne fratello Edgar (Leo Gregory), una scheggia impazzita che se ne va in giro a fare quello che i vampiri hanno sempre fatto: questo turba l’ordine costituito e così inizia la caccia al vampirello cattivello da parte di fratello Silas (Dougray Scott) e la bella Lilly (Saffron Burrows).

Umani e vampiri contro il vampirello cattivello

Umani e vampiri contro il vampirello cattivello

Qualcuno ricorderà Saffron Burrows come biologa marina in Blu Profondo (1999) ma soprattutto come sexy & british avvocatessa in alcune stagioni finali della serie TV Boston Legal (2008), conturbante psicologa nella serie My Own Worst Enemy (2008) e detective-spalla-sostituta in Criminal Intent (2010). Insomma, avete capito che la Burrows piace al Zinefilo, quindi tende a valutare positivamente il suo ruolo in questo Perfect Creature, anche se ad occhi oggettivi è pure sempre una parte infima.

Nel complesso, il film non è malaccio: è un’onesta defecata che presenta anche dei bei momenti e delle idee niente male. Con attori diversi, uno sceneggiatore vero e un regista capace, e con un budget superiore ai 10 euro, magari sarebbe venuto fuori un bel filmetto.

L.

amazon

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Vampiri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Perfect Creature (2006)

  1. Cassidy ha detto:

    Devo averlo intravisto tempo fa, non mi sembrava malissimo, ma il concetto di “Defecata” da te espresso rende bene l’idea, anche rileggendo il tuo post concordo con te, il soggetto è ancora gustoso, visto che fanno remake di tutto, è troppo sperare anche in questo? 😉 Cheers

    Piace a 2 people

  2. benez256 ha detto:

    Beh dai se fanno il remake facciamo un crowdfunding e magari arriviamo a 30€ di budget, così viene fuori una cosa migliore,,,

    Piace a 2 people

  3. Giuseppe ha detto:

    “Mr. Standring, dopo quest’onesta -oltre che non poi così disprezzabile- defecata vampiresca a costo quasi zero, prevede altre sue evacuazioni nel campo del fantastico? Magari con un budget che faccia meno cagare?”
    “La ringrazio per questa domanda: in effetti, il fantastico per me è come un bisogno corporale, che devo assecondare per evitare fasi di costipazione seguite da stitichezza creativa. Capisce, quando si ha un’idea è un peccato lasciarla andare… come potrei dire, per rimanere in tema… ah, sì, in merda! AHAHAH!”
    “AHAHAH! Lei è proprio una sagoma, mr. Standring! Ho capito subito che lei era in gamba, non il classico tipo che la fa fuori dalla tazza!”
    “La ringrazio di nuovo e, per tornare alla sua domanda sui miei progetti futuri, non mi dispiacerebbe affatto dedicarmi anche alla televisione: pensavo al tokusatsu… che so, un bel Kyodai Hero con Stephen Baldwin nel cast, dove il protagonista è capace di abbattere i suoi giganteschi avversari per mezzo dell’espulsione di una micidiale e durissima biomassa. Lo potrei chiamare FECALOMAN…”
    “Lei pensa che Baldwin sia adatto nel ruolo del protagonista?”
    “Beh, veramente lui dovrebbe interpretare la biomassa… al protagonista ci sto ancora pensando”
    Fine dell’intervista immaginaria 😀

    Piace a 1 persona

  4. Pingback: Deep Blue Sea (1999) Blu profondo | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.