Progetto Mindstorm (2001) I peti mentali

Progetto MindstormServizi segreti bulgari, smettete di portare avanti esperimenti sul potere della mente e dedicatevi al Pippero! Questa parafrasi da Elio e le Storie Tese cala a pennello su questo filmaccio.
Ve lo ricordate Phillip J. Roth? Lo abbiamo incontrato alla sceneggiatura di Python. Spirali di paura (2000) e Shark Hunter (2001): al minimo della sua attività cerebrale scrive anche quella per MindstormProject Human Weapon.
Il filmaccio è prodotto dalla famigerata UFO (Unified Film Organization), che abbiamo incontrato anche per la saga di Lake Placid, e per la scelta del regista si è probabilmente giocato al gioco della sedia… e il primo che riusciva a sedersi diventava regista. Ha vinto l’attorucolo Mitchell Cox.

Girato non si sa bene quando, probabilmente ad esclusivo beneficio del mercato estero – dove si affaccia nel 2001 – la fenomenale Eagle Pictures non vuole certo lasciarsi scappare ’sto bocconcino, così porta il film in DVD italiano il 18 maggio 2005 affibbiandogli il titolo Progetto Mindstorm, così da non confonderlo con il Mindstorm dello stesso anno con Antonio Sabato jr.

Un attore che cerca di leggere la mente... o forse non sa proprio recitare

Un attore che cerca di leggere la mente… o forse non sa proprio recitare

I bulgari hanno portato avanti degli esperimenti segreti per studiare le facoltà mentali di alcune persone “speciali”, per riuscire a creare l’arma perfetta: un uomo che sappia muovere le cose intorno a sé con la forza del pensiero, e che riesca a scrivere una sceneggiatura non troppo idiota.
Falliscono nell’intento di scrivere una sceneggiatura decente e rimane loro solamente il pericoloso Rojack (William Zabka): un uomo dalla forza mentale così potente che mette in atto un piano diabolico. Inizia a girare la Grecia in macchina…

La classica espressione di chi gli scappa un controllo mentale...

La classica espressione di chi gli scappa un controllo mentale…

Bisogna fermarlo, ovviamente: mica la gente può andare in giro in macchina per la Grecia, sarebbe assurdo! Così un altro dalla mente potente come Jerry Cheminsky (Victor Brown) chiede aiuto all’agente speciale Evan Mink (Judge Reinhold), prende una cartina stradale e si parte tutti in un rally fra Bulgaria e Grecia.
Via Tsvetnitsa, via Ivan Boichev, via Maiski den, «Scusi, andiamo bene per piazza Podkrepa?»
«Dovete prendere via Turnovo e poi girate la prima a destra.»
«Grazie. Sa, diamo la caccia a un uomo dai grandi poteri mentali…»
Il delirio totale ci porta per viuzze ben indicate da una cartina che segue il percorso, fino allo scontro finale a suon di peti mentali, con tanto di scia…

Il primo film al mondo a fornire la cartina stradale degli eventi narrati!

Il primo film al mondo a fornire la cartina stradale degli eventi narrati!

Progetto Mindstorm è un confuso e diarroico assembramento di temi presi a caso, e il solito stratagemma di andare a girare in Bulgaria per evidenti ristrettezze finanziarie qui assurge ad apocalisse della cialtroneria e dell’allungamento del brodo: altri hanno fatto molto di più con molto meno.
Il giudizio del Zinefilo è dunque: ringraziamo i bulgari per averci regalato il Pippero, ma è meglio dedicarsi ad altro.

L.

amazon

– Ultimi post simili:

Annunci

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Fantascienza e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Progetto Mindstorm (2001) I peti mentali

  1. benez256 ha detto:

    Sì, direi che la Bulgaria sarà ricordata solo per il dono del Pippero…

    Piace a 2 people

  2. Cassidy ha detto:

    Portare questo film in Italia usando lo stesso titolo di un altro film è il colpo di genio finale legato a questo capolavoro. Il Pippero degli Elii non è mai stato utilizzato in maniera così sensata, ottima scelta! 😉 Cheers!

    Piace a 2 people

  3. Giuseppe ha detto:

    Il telepatico triste: “Per trovare una sceneggiatura ho provato a sondare le menti intorno a me. Risultato? Nessuna!”
    Scienziato bulgaro: ” Nessuna sceneggiatura?”
    Il telepatico triste: “Nessuna mente!” 😉
    E meno male che non usavano ancora il navigatore satellitare, se no sai che scherzi poteva combinare l’uomo dai grandi poteri mentali… “E adesso dove cazzo andiamo, agente Mink? Il navigatore continua a ripetere Mi spiace, non sono di qui!” 😀
    P.S. La cartina mi sa tanto di assai maldestra citazione delle scie dei viaggi di Indiana Jones…

    Piace a 1 persona

  4. Pingback: Lake Placid 2 (2007) | Il Zinefilo

  5. Pingback: Weather Wars (2011) Un telecomando per il meteo | Il Zinefilo

  6. Pingback: Mindstorm (2001) I nuovi scanner | Il Zinefilo

  7. Pingback: New Alcatraz (2001) Serpentone antartico | Il Zinefilo

  8. Pingback: [Pseudobiblia] Woman on the Run (2017) | nonquelmarlowe

  9. Pingback: Woman on the Run (2017) Chi ha rubato la mia vita? | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.