The Lazarus Papers (2010) Delirio delirante

The Lazarus Papers (1)L’attore saltuario Jeremiah Hundley scrive e dirige questo suo primo film sotto l’evidente influsso di qualche sostanza che brucia pesantemente il cervello, perché il risultato è una porcata senza alcun senso ma con grandi attori: The Mercenary, noto anche come The Lazarus Papers.
Distribuito nel 2010 per via Amazon e Netflix, esce in DVD americano il 4 luglio 2011: per fortuna è ancora inedito in Italia.

Gary prova a fare il duro, ma qui si limita a buffoneggiare

Gary prova a fare il duro, ma qui si limita a buffoneggiare

Siamo in un villaggio rurale thailandese dove i locali si affidano allo stregone Aroon (Danny Trejo) per risolvere i propri problemi di salute, soldi e amore. Lo stregone vede tutto e sa tutto, eppure non è in grado di vedere l’arrivo del perfido Sebastian Riker (Gary Daniels) che con i suoi soldati criminali ammazza tutti a fucilate.
Perché lo fa? Cosa lo spinge ad ammazzare gente a caso facendo buffe espressioni da duro? Ci sono degli spingitori di facce buffe? Non si sa: sappiamo solo che Aroon non muore, sebbene ammazzato, non muore e ritorna in vita…

Sant'Iddio... ma in che film sono capitato?

Sant’Iddio… ma in che film sono capitato?

Comincia il delirio più delirante e schizzato, con Aroon non-morto che gira per la città in vestaglia da notte e incontra sciancati d’ogni sorta e la maîtresse Kyo (Bai Ling) che accoglie nel proprio bordello la giovane Nana (Krystal Vee), unica superstite del massacro di Riker.
Si alternano sequenze oniriche senza alcuna logica, inquadrature schizofreniche di attori che fanno versacci e facciuzze: nulla ha senso in un delirio totale, e le immagini scorrono come sotto l’effetto di qualche strana sostanza.

Prendere nota: licenziare l'agente che mi ha infilato in questo filmaccio assurdo

Prendere nota: licenziare l’agente che mi ha infilato in questo filmaccio assurdo

Non esiste alcun motivo apparente per fare questo film, e soprattutto per truffare gli spettatori con una fichissima locandina spettacolare: si tratta di una semplice masturbazione mentale del regista e sceneggiatore, che sta davvero male e avrebbe bisogno di aiuto.

Gary Daniels: campione d'eleganza e sobrietà!

Gary Daniels: campione d’eleganza e sobrietà!

Stupisce che così grandi caratteristi siano talmente a corto di soldi da prestarsi a questa ridicola buffonata senza senso.

L.

amazon

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Action, Inediti e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a The Lazarus Papers (2010) Delirio delirante

  1. Denis ha detto:

    Ma Bay Ling e specializzata in ruoli da battona asiatica?
    Gary Daniels me lo ricordo nell’orrendo film di Ken Shiro,c’era anche Chris Penn ,ieri ho visto un filmaccio Piranha 3dd la cosa bella e che si mangiano un bambino!

    Piace a 2 people

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Ricordo che l’ho odiato a morte, Piranha 3DD, ma prima o poi dovrò ripescarlo per il Zinefilo 😉
      Diciamo che sono pochi gli altri ruoli da affidare a Bay Ling 😀
      Finita l’epoca d’oro marziale anni ’90, Gary Daniels appare solo in pessimi ruoli: peccato perché un grande.

      Piace a 1 persona

  2. Cassidy ha detto:

    Danny Trejo sembra Brian di Nazareth conciato così, Bai Ling come al solito spazia nella scelta dei personaggi, può interpretare la donna del boss, la prostitute, ma anche la maîtresse che grande attrice! 😉 No sul serio, che Jeremiah Hundley cambi subito spacciatore! Cheers

    P.S. Mamma mia che porcheria Piranha 3DD, anche peggio del primo.

    Piace a 2 people

  3. benez256 ha detto:

    Cavolloo ma se c’è Danny Trejo non può essere un filmaccio!

    Piace a 2 people

  4. Giuseppe ha detto:

    Nell’ultima foto Daniels ha realizzato in pieno che razza di film stia facendo: “Hundley, tu pensi di star male davvero e avere bisogno di aiuto? Hai ragione, cazzo, perché adesso vengo a prenderti!” 😀

    Piace a 1 persona

  5. Pingback: Forced to Fight (2011) Costretto a combattere | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.