Fighting Tommy Riley (2004) The Fight

the-fightPer il Ciclo Boxe del Zinefilo vi porto solo il peggio: su questo potete sempre contare!

thefight_aNel 2004 l’attore J.P. Davis partecipa al filmaccio La maledizione di Komodo e prende una grande decisione: il prossimo film a cui parteciperà… lo vuole scrivere lui!
Lo stesso anno realizza il suo sogno, e con l’aiuto di minuscole case produttrici scrive e interpreta questo Fighting Tommy Riley, presentato il 18 giugno 2004 al Los Angeles Film Festival.
La MHE (Mondo Home Entertainment) lo porta in DVD italiano il 2 agosto 2006 con il titolo The Fight. Doppia sfida.

Lo sguardo vacuo di J.P. Davis apre il film: chissà a cosa pensa...

Lo sguardo vacuo di J.P. Davis apre il film: chissà a cosa pensa…

Marty Goldberg (Eddie Jones) è un vecchio professore di letteratura inglese… ma è anche un allenatore di lunga data di pugili famosi. Ok, ma solo a me queste due professioni sembrano un tantino contrastanti? Per carità, uno può essere un raffinato professore di letteratura e poi, finito l’orario scolastico, andare ad allenare rudi pugili… però onestamente già partiamo malino.
Marty sta male. Cos’ha? ha la vecchianza: quando cioè si invecchia e viene la panza. Altre malattie non vengono specificate.

Marty, l'allenatore con la vecchianza

Marty, l’allenatore con la vecchianza

Andando a visitare una delle sue vecchie palestre mette gli occhi su un giovane sparring partner, Tommy Riley (J.P. Davis), che si lascia prendere la mano e pesta di botte il super pugile famoso che invece doveva allenare.
Marty ha l’occhio lungo e riconosce in Tommy la stoffa del campione. Nel giro di dieci secondi già parte il training montage con il vecchio saggio che allena il giovane irruento e lo forma sia nel pugilato che nella vita. Ok, magari sistemare un po’ i tempi sarebbe meglio…

Colpisci il rametto: questo è allenamento vecchia scuola...

Colpisci il rametto: questo è allenamento vecchia scuola…

Ogni tanto vediamo dei flash della vita privata di Tommy ma è tutto talmente inutile e ridicolo che facciamo finta di niente. Tutto ciò che sappiamo dei due personaggi è quello che vediamo durante gli allenamenti.
E ogni allenamento finisce con Tommy ignudo che si lascia massaggiare da Marty… Ahia, qui si mette male…
L’allenatore porta il pugile ad allenarsi in un piccolo chalet di campagna – dove il gusto ci guadagna – e vai di massaggio ai muscolacci sodi di Tommy… Insomma, solo Tommy non ha capito la piega che sta prendendo la storia.

Com'è che a Rocky non lo massaggiava nessuno?

Com’è che a Rocky non lo massaggiava nessuno?

Il giovane pugile è scandalizzato quando capisce che Marty non lo massaggia solo per esigenze pugilistiche, e il rapporto tra i due si rompe. Però a Tommy dispiace, non gli piace ma gli dispiace, perché in fondo l’allenatore con la vecchianza è stato l’unico a credere in lui.
Inizia la parte maggiormente noiosa e nebulosa del film, dove il giovane cerca di capire il vecchio e di riallacciare i rapporti, ma ormai Marty ha il cuore a pezzi e getta la spugna sul ring della vita. (Bella questa, eh? Ve la regalo…)

Questa è per te, professo'

Questa è per te, professo’

Onestamente non si può imputare a The Fight alcun difetto se non una generale mancanza di esperienza che porta a creare un prodotto grezzo e pencolante. È un film scritto e diretto con il cuore ma a volte il cuore non basta: ci vorrebbe un po’ di esperienza e magari un vero sceneggiatore.
Non è un brutto film, solo noiosetto e abbastanza scontato. È vero che tratta con gusto un tema molto spinoso, facile a scadere nel volgare e nella macchietta, ma in realtà rimane misterioso ciò che pensano i due protagonisti: essendo un prodottino di serie Z, non ha tempo per l’analisi psicologica, ok. Ma visto che non succede nient’altro per 100 minuti, forse era lecito aspettarsi maggior approfondimento oltre alle solite scene banalisisme.
Insomma, non lo consiglio perché è davvero un film da sbadiglio smascellante, però per essere un filmetto di serie Z ci mette molto cuore.

L.

amazon

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Cine-Boxe e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Fighting Tommy Riley (2004) The Fight

  1. benez256 ha detto:

    J.P. Davis sembra un po’ Clemente Russo. E non so quanto questo possa essere un complimento…

    Piace a 1 persona

  2. Cassidy ha detto:

    Un film che mette a dura prova la mascella, ma non per i pugni, per gli sbadigli 😉 In effetti la trama non è originale ma ci crede, complimenti per il tocco artistico della frase, oggi sei ispirato 😉 Cheers

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.