[Videogiochi] Call of Juarez: Bound of Blood (2009)

callUno dei visitatori più assidui dei miei blog, Denis, è un grande “videogiocatore” e vuole condividere con i lettori del Zinefilo alcuni titoli: gli cedo subito la parola, ringraziandolo per la disponibilità.

Titolo: Call of Juarez: Bound of Blood.

Genere: Sparatutto in prima persona.

Anno: 2009.

Casa: Ubisoft.

Piattaforma: Xbox 360 e PC.

Trama: Nel 1864 nel pieno della Guerra di Secessione, due fratelli di nome Ray e Thomas McCall sono nelle truppe sudiste in missione riescono a resistere senza rinforzi, ma il Colonnello O’Donnel vuole trasferirli lontano da casa, decidono di   disertare, per tornare alla loro fattoria con la madre morente e il terzo fratello William prete…

call-of-juarez-bound-in-blood01Do you like spaghetti western?

Il gioco e una sparatutto in prima persona ambientato in varie location, Geogia, Arizona, Arkansas, Messico e Arizona e presenta una grande cura per come rende l’atmosfera western con tutti i clichè del caso, rapina alla banca, fuga con la diligenza, indiani e altro.

Carabina Quigley

La storia ci viene narrata dal terzo fratello più piccolo William(non utilizzabile), e ci permette per ogni livello di scegliere tra i due fratelli che si differenziano in questo modo, Ray e più grosso fisicamente, può usare la dinamite, usare due pistole e portare la gatling di contro e più lento, non può salire sugli appigli, Thomas e più debole, può usare solo una pistola, ma ha in dote armi silenziose come i coltelli, l’arco, la carabina per sparare lontano e il lazo per salire più in alto, quindi ogni livello si può giocare in due modi: a fuoco spianato oppure in modo più furtivo, quindi c’è varietà di approccio.

Due fratelli una donna e tanti guai

La storia si snoda tra vari Stati, in uno salverete Marisa motivo più avanti di attrito dei due fratelli, la trama all’inizio di ogni livello in una scena statica narrata da William e poi da scene di intermezzo fatte con la grafica del gioco che manda avanti la trama con battute e battibecchi tra i tre fratelli e i vari personaggi che incontrerete più avanti, il fidanzato di Marisa, Juarez, O’Donnel, l’indiano Sguardo Lontano che non si può sentire è doppiato da Davide Garbolino (Michelangelo nelle Tartarughe Ninja, Doreomon e Jhonny in Quasi magia Jhonny, anime tagliato, e Sabrina era modellata su Phoebe Cates).

C’era una volta il West e la fazza di pietra di Charles Bronson

Comunque vi diventerete tra le varie missioni visto che ogni tanto finite in una cittadina che fa da intermezzo tra una missione e l’altro serve per fare missioni secondarie dove guadagnerete soldi per migliorare le armi che partono da vecchia, normale, ottima e superba e sono esistite nella realtà: Carabina, 6 colpi, Ranger, Revolver, Pepper Gun e altro, usate cavalli in prima persona, e alla fine del livello il boss si affronta in un duello con l’inquadratura sulla fondina e il duellante, in pratica con lo stick sinistro dovete tenere vicino la mano alla fondina, invece con lo stick destro vi muovete seguendo i movimenti del nemico se no va fuori fuoco e al suono della campanella vi uccide, ammetto che morivo spesso nei duelli per una questione di posizione e tempistica.

call_juarez_boundblood_03Silverado

Il motore del gioco e quello proprietario degli sviluppatori polacchi Techland (conosco una ragazza polacca bellissima bionda sembra la principessa Zelda dal vero che fa la barista) il Chrome 4, la grafica e discreta ma non rallenta e la versione aggiornata del Chrome sarà usata nella serie hit Dead Island(un giorno lo recensirò), le musiche sono ottime, buon doppiaggio in italiano, ottimo gameplay, pensate che nei livelli dovrete trovare segreti che sbloccano scene di dialogo e foto originali d’epoca!

Sfida nell’Alta Sierra

Infine questo e uno dei pochi giochi usciti con ambientazione western per PS3 e Xbox 360 ne conto 4: il primo Call of Juarez, Gun, il sommo Red Dead Redemption e questo recensito, il titolo in Italia non ha venduto molto paese del calcio e figa: (e film del tinello, ma nel resto del mondo 17 milioni di copie! In Inghilterra lo comprate per 6 euro spedito (per forza pagano una sterlina di spedizione = 1, 35 euro!).

Sergio Leone Approved

Denis

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Videogiochi. Contrassegna il permalink.

8 risposte a [Videogiochi] Call of Juarez: Bound of Blood (2009)

  1. Denis ha detto:

    C’è anche per Pc!

    Piace a 1 persona

  2. Il Moro ha detto:

    Tempo fa feci un articolo sul mio blog sui videogame western per pc. Questo “Bound of Blood” è probabilmente il migliore della serie Call of Juarez.
    Peccato che il western sia così poco esplorato in ambito videoludico.
    ultimamente è uscito “Hard West”, che ha una trama interessante e “weird”, ma è uno strategico, tipo di gioco che io non riesco a farmi piacere.

    Piace a 1 persona

  3. Cassidy ha detto:

    Questa rubrica mi potrebbe quasi convincermi a comprarmi una consolle, mi sforni sempre titoli fighissimi 😉 Cheers

    Piace a 1 persona

  4. Giuseppe ha detto:

    Beh, se Sergio Leone approva non si può che essere d’accordo con lui! 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.