The Amityville Haunting (2011)

amityville2011Dopo dieci anni di silenzio il demone di Amityville vuole sgranchirsi un po’ e comincia a rimbalzare in ogni canale televisivo: dopo il remake del 2005, ogni trasmissione del mistero tira fuori una puntata dedicata alla casa al 112 di Ocean Avenue.
Un nostro vecchio amico – l’attore-stuntman-sceneggiatore-regista Geoff Meed – viene chiamato dalla casa che più lo ama, la famigerata The Asylum, e gli viene offerta l’occasione della vita: scrivere una delle sue stupidate con tema amityvilliano!
Il 13 dicembre 2011 esce in patria – con successiva distribuzione in DVD e Blu-ray – The Amityville Haunting. Non dispiace che sia inedito in Italia.

Non gli somiglia nemmeno, alla "vera" casa...

Non gli somiglia nemmeno, alla “vera” casa…

Non ci sono mica i permessi per andare a girare a Long Island, nella vera Amityville, e poi la Asylum quando mai crea opere filologicamente coerenti? Prende la prima casa che trova per strada, prende i primi attori che trova alla fermata dell’autobus, ce li butta dentro e risparmia sulla troupe perché gli attori stessi girano il film con una telecamerina da due soldi.
Formula perfetta per una perfetta buffonata in pieno Asylum Style.

La qualità media delle riprese

La qualità media delle riprese

Così dunque abbiamo la famiglia Benson che va a vivere nella casa dove Ronald Defeo jr. ha massacrato la propria famiglia, e con una lentezza mostruosa e totale aleatorietà si ripetono gli eventi del primo film.
Non è che siamo qui a buttar via palanche per gli effetti speciali, così in realtà non succede una mazza di niente per tutto il film, che si riduce ad un one man show dove il padre fa le boccacce e si butta per terra, punta la pistola contro qualsiasi cosa si muova e fa mille altre cose stupide e ridicole.
Teoricamente dovrebbe essere posseduto dal demone della casa, ma in realtà è solo posseduto dal demone della Asylum!

Questa casa è bella... però non ci vivrei

Questa casa è bella… però non ci vivrei

Malgrado scopiazzi tutte le inquadrature found footage di successi come Paranormal Activity (2007), il film riesce ad essere brutto oltre ogni dire. Almeno con Alien Abduction (2014) la telecamerina a mano ha dato vita a qualche bella inquadratura, qui invece è tutto una sterila perdita di tempo abbastanza fastidiosa.

In effetti... a me mette paura...

In effetti… a me mette paura…

C’erano mille modi per sfottere il Mito di Amityville ma la Asylum si è rifiutata di farlo, e questa è una grave colpa: ha tirato fuori un semplice filmaccio come tanti visti sul tema, e questo è anche peggio.
Speriamo che un giorno decida di tornare sull’argomento e cacci fuori una bella pacchianata amityvilliana come solo lei saprebbe fare.

L.

amazon– Ultimi post simili:

Annunci

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Ghost House, The Asylum e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a The Amityville Haunting (2011)

  1. benez256 ha detto:

    Cioè fammi capire, in pratica questo è Amityville girato come fosse Paranormal Activity?

    Piace a 1 persona

  2. Cassidy ha detto:

    Solo una forza è più potente dei demoni di Amityville, inizia sempre per “A” è risparmia anche sulle comparse 😉 mancavano solo loro all’appello di quelli che hanno detto la loro su Amityville. Cheers!

    Piace a 1 persona

  3. Willy l'Orbo ha detto:

    Cioè Amityville + found footage,a me ispirerebbe un botto, poi leggo la rece, vedo immagini più desolanti di un filmino amatoriale girato da bambini in fasce e penso che il botto l’abbiano fatto i neuroni di chi ha prodotto l’opera in oggetto, intuisco giusto???

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.