Amityville Playhouse (2015)

amityville-playhousePer un viaggio in 40 anni di mistero di Amityville, vi ricordo il mio eBook:

40 anni di mistero, che trovate su Amazon, ibs.it, Kobo, GooglePlayStore, iTunes e tanti altri

Possibile che ancora qualcuno abbia voglia di sfornare filmacci sul Mito di Amityville? Sembra incredibile, eppure è così.
La britannica Scrapfilms il 13 aprile 2015 fa uscire direttamente in home video americano il minuscolo Amityville Playhouse, distribuito anche come The Amityville Theater, che per fortuna non sembra essere arrivato in Italia.

Che sia Playhouse o Theater, è sempre Amityville

Che sia Playhouse o Theater, è sempre Amityville

L’attore televisivo britannico John R. Walker d’un tratto si sente regista nel cuore, e insieme ad uno sconosciuto Steve Hardy (probabilmente un passante) butta giù una sceneggiatura, riuscendo così a fare due cose male invece di nessuna, come avrebbe dovuto.

Chi ha il coraggio di fare il sindaco di Amityville?

Chi ha il coraggio di fare il sindaco di Amityville?

Lo splendido tema sonoro di Matthew Hickinbottom introduce la sonnolenta cittadina di Amityville, il cui teatro abbandonato per un gioco di eredità entra in possesso della giovane Fawn Harriman (Monèle LeStrat… ma che nome è?).
Che ti fa la tipa? Un’ideona fresca fresca che mai s’è vista in un film horror: insieme a degli amici decidono di passare il weekend nella nuova proprietà. Si vede proprio che hanno puntato tutto sulla sceneggiatura…

Non siamo star... ma ci incontriamo al Roxy Bar!

Non siamo star… ma ci incontriamo al Roxy Bar!

Per quanto possa essere grande un teatro, i protagonisti sono ripresi sempre in angusti pertugi, stretti stretti: ma possibile che non si poteva trovare qualche spazio un po’ più largo?
Immancabile il Karate Horror: sali le scale, scendi le scale; apri la porta, chiudi la porta. 100 interminabili minuti di nulla che culminano con due fantasmi pulciosi e imbarazzanti…

Ecco l'effetto sul film sui primi spettatori...

Ecco l’effetto sul film sui primi spettatori…

Ormai siamo lontanissimi dalle porcate di lusso degli anni Settanta e Ottanta, qui siamo al fan made più cialtronesco se non fosse che degli appassionati con lo smartphone girerebbero un film decisamente migliore di ‘sta robaccia inguardabile.
Malgrado il pozzo della qualità sia senza fondo e Amityville abbia raggiunto il centro della terra a forza di sprofondare, è un mito irresistibile a cui ogni cialtrone del mondo vuole portare il proprio tributo: questo è il suo vero demone, che si è impossessato della cultura popolare…

L.

amazon

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Ghost House, Inediti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Amityville Playhouse (2015)

  1. Denis ha detto:

    Questi film sulle case sono evidentemente un genere che tira,sono riempitivi per le pay per view per far dire eccoti millemila film(90 % porcheria) mi sa che finiremo come quel film con Luke Wilson nel futuro film di 5 minuti su un culo^_^

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Infatti quando pubblicizzano le Pay-TV italiane fanno vedere quei due o tre film di serie A senza dire che il 99% della programmazione è pura spazzatura maleodorante, perché dalla svolta del Duemila non esiste altro film se non la serie Z…

      "Mi piace"

  2. Cassidy ha detto:

    Monèle LeStrat, ma è un essere umano o un personaggio di ”Austin Power”? 😉 Il Karate Horror è ottimo consigliato prima e dopo le feste di Natale in vista delle mangiate, però bisogna dirigere filmacci come questo. Cheers!

    Piace a 1 persona

  3. Willy l'Orbo ha detto:

    So che è una contraddizione in termini ma volevo scrivere questo commento per dire che non ho più parole. Ecco.

    Piace a 1 persona

  4. andreaklanza ha detto:

    Madonna li devo recuperare tutti!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.