The Amityville Terror (2016)

amityville-terrorPer un viaggio in 40 anni di mistero di Amityville, vi ricordo il mio eBook:

40 anni di mistero, che trovate su Amazon, ibs.it, Kobo, GooglePlayStore, iTunes e tanti altri

Nel novembre del 2015 piccole case produttrici fermano la gente per strada e chiedono «Che per caso ti va di girare un film su Amityville? Il budget è di 500 mila dollari e fai quello che ti pare, senza alcun obbligo di trama».
L’unico così folle da accettare è uno che si chiama Michael Angelo, che spero vivamente sia lo pseudonimo di un regista che si vergogna troppo per firmare con il proprio nome…

Dopo il titolo, la creatività ha un brusco calo...

Dopo il titolo, la creatività ha un brusco calo…

In realtà c’è il trucco perché alla sceneggiatura c’è una consumata – nel peggiore dei sensi – attrice di filmacci da mezzo soldo, Amanda Barton, che tutto d’un tratto si sveglia con la voglia di scrivere un Amityville. Invece di rigirarsi e tornare a dormire, Amanda butta giù la prima vaccata che le viene in mente e il risultato è The Amityville Terror, che esce da qualche parte in patria nell’aprile 2016.
Stranamente i distributori italiani, sempre attenti alle porcate, ancora non hanno portato ‘sta roba nel nostro Paese.

La famiglia Lutz, versione 2016

La famiglia Lutz, versione 2016

La giovane Hailey (Nicole Tompkins), suo padre Todd (Kaiwi Lyman) e sua madre Jessica (Kim Nielsen) vanno a vivere dalla zia Shae (Amanda Barton, come già detto prolifica attrice di filmacci nonché sceneggiatrice di questa storia).
Insieme hanno comprato a due soldi una enorme casa in un paesino sperduto e Hailey non manca occasione di fare battutine, lei che è abituata alla rutilante grande città. Però poi andando in moto conosce il belloccio Brett (Trevor Stines) e la situazione si ammorbidisce.

Non ha proprio l'aspetto di una ghost house...

Non ha proprio l’aspetto di una ghost house

Intanto mentre la famigliola mette a posto la casa cominciano ad avvenire cose strane e strani incidenti, tutta roba infinitamente noiosa e banale che rendono gli 84 minuti del film eterni e infiniti.
Ovviamente c’è un demone nella casa, non meglio identificato come sempre, che però fa dentro e fuori e appare qua e là, sempre in forma di donna zoccoleggiante.
La Barton non ha nulla da aggiungere a quanto già detto dagli infiniti film sul Mito di Amityville e non sembra dispiacersene: snocciola le sue banalità senza vergogna e anzi quasi con orgoglio.

Apparizioni banalissime...

Apparizioni banalissime…

Siamo nei gggiovani anni Duemila e quindi la medium non è più una vecchietta strana, come si usava dagli anni Settanta in poi, bensì una ragazzetta gggiovane che ovviamente è del tutto fuori parte.

Shining moment...

Shining moment

Essendo un film di sole donne – il padre Todd e il ragazzetto Brett sono giusto da tappezzeria – tutte si odiano e si considerano a vicenda streghe, non mancando mai di essere vestite in modo esageratamente curato data la storia. Diciamo che è un episodio di una classica serie televisiva per ragazze con però un demone in più, che però non ha poi molta importanza.

Siamo donne: oltre l'ascia e la cerbottana c'è di più!

Siamo donne: oltre l’ascia e la cerbottana c’è di più!

Se sul tema di Amityville qualcuno cercasse di dire qualcosa, si arriverebbe a saturazione per esaurimento di argomenti. Invece pare che non esista questa esigenza e si va avanti a ripetere cose senza senso e senza vergogna: in questo modo il demone avrà vita cinematografica eterna!

L.

amazon– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Ghost House, Inediti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a The Amityville Terror (2016)

  1. Cassidy ha detto:

    No aspetta, mi stai dicendo che il fantasma, ovvero la minaccia del film, è quella strappona ben poco vestita? No sul serio, ci sono agenti immobiliari che ucciderebbero per avere una casa così, un immobile con questo tipo di opzioni si vende da solo! 😉 Cheers

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.