Uscite home video febbraio 2017

videodromeEcco le uscite previste in home video (in DVD e/o Blu-ray) per il mese di febbraio: non garantisco su eventuali cambi di programma.

1° febbraio

Eagle Pictures – Kickboxer. La vendetta del guerriero (Kickboxer: Vengeance, 2016) di John Stockwell, con Jean-Claude Van Damme
– TRAMA:
L’atleta marziale di nome Kurt Sloane si reca in Thailandia per vendicare la morte di un fratello ucciso sul ring da un letale combattente locale, Tong Po. Lì Sloane incontrerà un mentore, Master Durand, che lo istruirà nell’arte del combattimento per vendicarsi di Tong Po.

Eagle Pictures – Vendetta e redenzione (Swelter, 2014) di Keith Parmer, con Jean-Claude Van Damme
Cinque uomini, soprannominati il Rat Pack (Branco di ratti), colpisce il Luxor Casino per oltre cento milioni di dollari. Quattro uomini vengono presto catturati, mentre uno riesce a sfuggire per un pelo. Dieci anni più tardi, dopo aver creato con la dinamite la loro via d’uscita da una prigione di massima sicurezza, i quattro membri del Rat Pack che erano stati incarcerati si mettono sulle tracce del loro ex complice e dei restanti dieci milioni in contanti rubati. Le tracce li portano a una morente città del deserto a meno di cento miglia dalla scena del loro crimine, dove scoprono che il loro ex partner non è l’uomo che era una volta… è diventato uno sceriffo rispettoso della legge, senza alcun ricordo del suo passato. Lo sceriffo deve ora fare i conti con il suo passato violento al fine di proteggere tutto quello che ha di più caro.

7 febbraio

Mustang – The Crew (id., 2008) di Adrian Vitoria, con Scot Williams
– TRAMA:
Dopo dieci anni di colpi meticolosamente pianificati, il rispettato boss criminale Ged Brennan ha imparato a non prendere mai rischi inutili. Ma quando l’ultima rapina finisce male, ed un noto barone della droga viene brutalmente massacrato, le bande rivali in città vengono spinte sull’orlo della guerra. Il mondo di Ged finisce nel caos. Completamente circondato da traditori, e con il suo piú grande colpo mai tentato alle porte, Ged deve fare affidamento solo sul suo istinto da killer…

Mustang – Severance. Tagli al personale (Severance, 2006) di Christopher Smith, con Laura Harris
– TRAMA:
Due belle ragazze stanno fuggendo in una foresta inseguite da un uomo. Le due finiscono in una buca ma anche l’inseguitore si trova intrappolato da un laccio che lo fa penzolare in aria. Una figura armata si avvicina pericolosamente. Inizia così Severance, proseguendo subito con la più o meno allegra comitiva dei rappresentanti della Palisade, una multinazionale produttrice di armi sempre più temibili da utilizzare nella lotta al terrorismo. Il gruppo, che sta compiendo un’opera di promozione in Ungheria, sta raggiungendo la villa in cui il capo ha organizzato un weekend a mezza via tra la vacanza e il lavoro. Arriveranno invece nella casa sbagliata con conseguenze solo in parte prevedibili.

Pulp Video – Oltre ogni rischio (Cat Chaser, 1989) di Abel Ferrara, con Peter Welles
– TRAMA:
George Moran, albergatore a Miami, decide di fare una scappata a Santo Domingo, per cercare Lucia, una giovanissima guerrigliera che gli salvò la vita quando, con altri marines, sbarcò in quell’isola in difesa degli ideali democratici. Non trova la ragazza, ma rimane invece implicato in un intrigo con il generale Andres de Boya, già dittatore-massacratore, la bionda moglie di costui, Mary, già stata amante di George, Jiggs, ex dipendente di Andres, Nolan, un ex-marine antico compagno d’armi di Moran, e un delinquente indigeno. La tresca fra Moran e Mary è nota al generale, che incarica il suo uomo di fiducia di eliminarli, anche se aveva già deciso di liquidare la donna con due milioni di dollari. Il tradimento lo induce a carpirle una firma di rinuncia ai soldi, a cui lei ovviamente tiene al massimo, ma il denaro interessa anche a Jiggs, al faccendiere locale e all’ex-marine Nolan, perciò la lotta è dura e costellata di attentati e cadaveri.

8 febbraio

Dynit Minerva – In the Name of Ben Hur (id., 2016) di Mark Atkins, con Adrian Bouchet
– TRAMA:
Nel 171 a.C. un giovane gladiatore schiavizzato nelle arene romane fugge con una biga verso la libertà attraverso il Muro di Adriano. Lungo il suo cammino, sfiderà centurioni e mercenari, diventando ben presto una leggenda per tutti i vessati dall’oppressione romana.

Eagle Pictures – Tempo limite (Term Life, 2016) di Peter Billingsley, con Vince Vaughn
– TRAMA:
L’adattamento cinematografico della graphic novel di A.J. Lieberman, pubblicata dalla Image Comics. Nick Barrow, un ladro ricercato per tutta la città da boss della mafia, assassini a pagamento e poliziotti corrotti, decide prima che la sua vita termini di intestare una polizza assicurativa a nome della figlia Cate, con cui i rapporti non sono dei migliori. Affinché la polizza sia attiva, occorrono però 21 giorni, durante i quali Nick dovrà far di tutto per rimanere in vita.

Eagle Pictures – Dinosaur Island. Viaggio nell’isola dei dinosauri (Dinosaur Island, 2014) di Matt Drummond, con Kate Rasmussen
– TRAMA:
Una vacanza diventa l’avventura di una vita per un ragazzo di 13 anni, quando rimane bloccato in un mondo pieno di navi fantasma, creature preistoriche e una giovane donna che dice di venire dal passato. Insieme intraprendono un viaggio che cambierà il futuro di entrambi per sempre.

Eagle Pictures – Mine (id., 2016) di Fabio Guaglione e Fabio Resinaro, con Armie Hammer
– TRAMA:
Un soldato sta tornando al campo base dopo una missione, ma inavvertitamente poggia il piede su una mina antiuomo. Non può più muoversi, altrimenti salterà in aria. In attesa di soccorsi per due giorni e due notti, dovrà sopravvivere non solo ai pericoli del deserto ma anche alla terribile pressione psicologica della tutt’altro che semplice situazione.

villmark-asylumDynit Minerva – Villmark Asylum (Villmark 2, 2015) di Pal Oie, con Anders Baasmo
– TRAMA:
Cinque appaltatori accettano l’incarico di ispezionare un’enorme casa di cura abbandonata nel bel mezzo di una remota foresta tra le montagne norvegesi, alla ricerca di eventuali materiali pericolosi. Si rendono conto ben presto che il lavoro è qualcosa di più di una semplice ricerca di amianto o mercurio. L’enorme edificio nasconde segreti molto più oscuri.

zoombiesDynit Minerva – Zoombies (id., 2016) di Glenn Miller, con Ione Butler e Andrew Asper
– TRAMA:
Un veterinario sperimenta una tossina non ancora testata su un scimmia morta, scatenando un nuovo e mortale virus. Ben presto tutti gli animali dello zoo si trasformano in non-morti.

Dynit Minerva – Planet of the Sharks (id., 2016) di Mark Atkins, con Brandon Auret
– TRAMA:
In un prossimo futuro, lo scioglimento dei ghiacciai ha coperto di acqua il 98% della massa terrestre. Gli squali sono prosperati e ora, guidati da una mutazione di un squalo alfa, dominano il pianeta. I pochi umani sopravvissuti vivono nel terrore dei predatori, fino a quando un piccolo gruppo di disperati cercherà di eliminare lo squalo alfa per rendere i mari di nuovo sicuri.

Dynit Minerva – Ice Sharks (id., 2016) di Emile Edwin Smith, con Edward DeRuiter
– TRAMA:
Una nuova razza di squali feroci ed affamati distrugge la crosta ghiacciata vicino ad una stazione di ricerca dell’Artico, divorando chiunque ci finisce dentro. Quando la stazione affonda nell’oceano gelido, i sopravissuti dovranno combattere con armi improvvisate o subire lo stesso destino.

10 febbraio

A&R Productions – Il barone dell’Arizona (The Baron of Arizona, 1950) di Samuel Fuller, con Vincent Price
– TRAMA:
La storia dell’uomo che volle farsi barone. James Reavis nel 1872 rivendicò per conto della moglie, la baronessa Peralta, la proprietà dello stato dell’Arizona. Alla base di tutto c’è un ingegnoso quanto caparbio raggiro, perpetrato negli anni, con scrupolosa determinazione dallo stesso Reavis che contraffa documenti e dissemina false prove che attestano la donazione, da parte di Ferdinando di Spagna, del territorio dell’Arizona al barone di Peralta.

A&R Productions – Atto di violenza (Act of Violence, 1949) di Fred Zinnemann, con Robert Ryan
– TRAMA:
Un ufficiale statunitense, prigioniero in un campo di concentramento, tradisce alcuni compagni causandone la morte. L’unico superstite lo ritrova a guerra terminata e lo perseguita per ammazzarlo. L’uomo, colto dal rimorso, morirà per proteggere l’ex compagno dal sicario al quale ha affidato l’incarico di eliminarlo.

A&R Productions – Per te ho ucciso (Kiss the Blood Off My Hands, 1948) di Norman Foster, con Burt Lancaster
– TRAMA:
Un reduce di guerra uccide un uomo in una rissa e, nella fuga, conosce una ragazza di cui s’innamora. La giovane gli trova un lavoro perché possa rifarsi una vita, ma l’uomo cade nelle grinfie d’un ricattatore che lo vuole costringere a una serie di rapine. Sarà proprio la ragazza a salvare il suo uomo uccidendo il malvagio con un paio di forbici. I due innamorati si costituiranno insieme.

A&R Productions – Forzate il blocco (Stand by for Action, 1942) di Robert Z. Leonard, con Charles Laughton
– TRAMA:
Durante la Seconda guerra mondiale, nel Pacifico, le crocerossine americane, tra cui Janet “Davy” Davidson, Joan O’Doul e Olivia D’Arcy si danno da fare a prestare soccorso. Nasceranno anche delle storie d’amore e degli intrecci sentimentali.

A&R Productions – L’indiana bianca (The Charge at Feather River, 1953) di Gordon Douglas, con Vera Miles
– TRAMA:
Un reparto della cavalleria degli Stati Uniti al comando del capitano Miles Archer si addentra in territorio indiano con lo scopo di liberare due ragazze bianche, Anne e Jennie promessa sposa al capo indiano, da cinque anni prigionieri degli indigeni. I soldati, intanto, tornano alla loro guarnigione con la Anne al seguito ma trovano un’amara sorpresa: il forte, infatti, è stato attaccato ed incendiato. Gli indiani sono sul piede di guerra: Falco Tonante, dopo la morte della sua promessa sposa, è in cerca di vendetta.

15 febbraio

Blue Swan – Rampart (id., 2011) di Oren Moverman, con Woody Harrelson
– TRAMA:
Nella Los Angeles di fine anni novanta, l’agente di polizia Dave Brown, veterano della guerra nel Vietnam, lavora presso una divisione del Los Angeles Police Department, finita più volte al centro di casi di corruzione. L’agente opera seguendo una personale linea di condotta, fatta di violenza e soprusi, al limite della legalità. Quando pesta un semplice sospettato sotto gli occhi delle telecamere, l’agente viene messo al centro di una spinosa inchiesta, dove non rinnega i suoi modi duri e machisti, nonostante le pressione del Dipartimento. Nella sua vita al limite, fatta di alcool ed incontri fugaci, l’agente dovrà lottare per non farsi schiacciare dalle vicende professionali e personali.

Blue Swan – Set Up (id., 2011) di Mike Gunther, con 50 Cent e un cameo di Bruce Willis
– TRAMA:
Tre amici di infanzia organizzano il colpo della vita ai danni di un corriere che trasporta diamanti. Il piano è ben orchestrato, tutto dovrebbe filare liscio, ma qualcosa alla fine va storto perché tra loro c’è un traditore. Vincent inizia così una caccia all’uomo per recuperare la refurtiva e consumare la propria vendetta e non finire vittima di Biggs, il boss della città.

Blue Swan – Parker (id., 2013) di Taylor Hackford, con Jason Statham e Jennifer Lopez
– TRAMA:
Dopo una rapina andata bene, la banda di criminali, capeggiata da Parker, decide di tradire il loro capo e di ucciderlo. Parker, sopravvissuto, si metterà sulle loro tracce per vendicarsi.

Sony Pictures – Inferno (id., 2016) di Ron Howard, con Tom Hanks
– TRAMA:
Le avventure del simbolista di Harvard non sono finite. Robert Langdon si risveglia in un ospedale di Firenze, vittima di una profonda amnesia, dopo che alcuni uomini misteriosi hanno tentato di ucciderlo e sembrano voler portare a termine il lavoro. Si affida al medico Sienna Brooks per recuperare i suoi ricordi e svelare ancora una volta i misteri che si annidano intorno all’opera immortale di Dante, le cui immagini criptiche sembrano non voler abbandonare la mente dello studioso. Il Consortium, un’organizzazione segreta, sarà il nuovo nemico da sconfiggere. Un ritmo ricco di tensione in una battaglia tra il bene e il male che sembra avere confini molto sottili.

21 febbraio

Sinister Film – Il terrore dei gangsters (Cry Vengeance, 1954) di e con Mark Stevens
– TRAMA:
Prima che possa mettere le mani sulla loro banda, alcuni gangster riescono a “incastrare” con false prove di corruzione il detective Vic Barron. Processato, condannato e radiato dalla polizia, l’ispettore viene imprigionato e assiste impotente allo sterminio della sua famiglia tramite una bomba inserita sulla sua auto dai banditi che vogliono la sua disfatta. Scontata la pena, il poliziotto non sogna altro che la vendetta.

Sinister Film – Base Luna chiama Terra (First Men in the Moon, 1964) di Nathan Juran, con Edward Judd
– TRAMA:
Un equipaggio di astronauti delle Nazioni Unite sbarcato sulla Luna, si scontra con una specie “mostruosamente” intelligente. Riusciranno i giovani americani a tornare incolumi sulla Terra?

Sinister Film – Sherlock Holmes. La valle del terrore (Sherlock Holmes und das Halsband des Todes, 1962) di Terence Fisher, con Christopher Lee
– TRAMA:
Un professore di archeologia, Moriarty, per impossessarsi di antichi pezzi provenienti da scavi fatti in Egitto, organizza una banda criminale che ben presto si macchia dei più efferati delitti. Qunado viene posta in vendita la collana di Cleopatra, Moriarty fa di tutto per impadronirsene, ma tutte le sue mosse sono scoperte da Sherlock Holmes, deciso a mettere fine a quest ondata di violenza…

Sinister Film – La bambola del diavolo (The Devil-Doll, 1936) di Tod Browning, con Lionel Barrymore
– TRAMA:
Un uomo condannato ingiustamente si vendica dei suoi accusatori usando degli esseri viventi miniaturizzati.

22 febbraio

Blue Swan – Ong-bak 2. La nascita del Dragone (Ong-bak 2, 2008) di Panna Rittikrai, con Tony Jaa
– TRAMA:
Tailandia, era Ayutthaya (1350-1767). Il giovane Tien, scampato alla morte ma fatto prigioniero da una banda di crudeli mercanti di schiavi, è determinato ad ottenere giustizia per la morte dei suoi genitori, avvenuta per mano di un gruppo di spietati assassini. Preso sotto la protezione del capo della ‘Scogliera dell’Ala di Garuda’, Tien impara a combattere combinando le letali tecniche delle arti marziali con l’eleganza e l’agilità della danza khon, diventando presto un valoroso guerriero. Poi, una volta finito il suo addestramento, il ragazzo si mette alla ricerca dei suoi nemici per attuare finalmente la sua vendetta.

Blue Swan – Ong-bak 3. The Final Battle (Ong-bak 3, 2010) di Panna Rittikrai, con Tony Jaa
– TRAMA:
Tien ha perso la sua abilità di combattere e il suo amato patrigno al Cliff Wing di Garuda nel raid condotto da Jom Rachan. Imprigionato, torturato e ucciso dai suoi nemici, Tien è riportato in vita da Pim, stregone di un villaggio vicino. Nella profondità della meditazione insegnata da Phra Bua, Tien finalmente è in grado di raggiungere il ‘Nathayut’. Il suo talento è messo alla prova ancora una volta, quando i suoi rivali tra cui la guardia armata del re, il killer misterioso in nero, e Bhuti Sangkha ritornano per l’attesissimo scontro finale.

Blue Swan – The Protector 2 (Tom yum goong 2, 2013) di Prachya Pinkaew, con Tony Jaa
– TRAMA:
Boss Suchart è l’influente proprietario di un importante campo di elefanti che viene assassinato nella sua casa. Tutte le prove portano a Kham, che era presente sulla scena del crimine ed è stato visto con la vittima poco prima della sua morte. Kham è costretto a darsi ala fuga mentre la polizia si lancia in una caccia all’uomo. Nel frattempo i nipoti gemelli di Boss Suchart sono in cerca di vendetta. Ma la fortuna è dalla parte di Kham quando si imbatte nel sergente Mark, un agente dell’Interpol inviato in Thailandia in missione segreta…

Universal – Ouija / Ouija. L’origine del male (Edizione 2 DVD)
– TRAMA:
Dopo il suicidio della sua miglior amica, Laine, in compagnia di un gruppo di amici, decide di contattare l’amica morta attraverso i poteri paranormali della tavoletta Ouija. Ma quello che sarebbe dovuto essere un gioco si trasforma nel peggiore degli incubi! Riusciranno a sopravvivere alla terribile maledizione?

Cult Media – Carlito’s Way. Scalata al potere (Carlito’s Way: Rise to Power, 2005) di Michael Scott Bregman, con Mario Van Peebles
– TRAMA:
Fine degli anni ’60. I primi anni del leggendario gangster Carlito Brigante che, sedotto dal potere dei terribili bassifondi di New York, entra in un circolo mortale di avidità e vendetta. Carlito diventerà rapidamente il re dell’eroina dell’Harlem spagnola ed imparerà velocemente che l’unico modo per mantenere il potere è dimostrare lealtà verso gli amici e rispettare le regole della strada.

Golem Video – La preda nuda (The Naked Prey, 1965) di e con Cornel Wilde
– TRAMA:
Siamo nel Transvaal del Nord nel 1840. Un ricco bianco vuole fare un safari di caccia all’elefante e per questo assolda un’esperta guida bianca e dei portatori neri. Addentratosi nella foresta, il gruppo viene spiato a lungo dai guerrieri di una tribù selvaggia. Alcuni membri con il loro capo si fanno avanti e chiedono di avere dei materiali che i portatori trasportano. Il committente bianco si rifiuta categoricamente e, davanti alla loro insistenza, apre il fuoco. Ma i selvaggi non rimarranno a guardare. Catturati dagli indigeni, i componenti della spedizione sono massacrati, esclusa la guida che, spogliata e armata di lancia e spada, è lasciata scappare, con un ragionevole vantaggio. Comincia l’inseguimento.

Cult Media – Lock & Stock. Pazzi scatenati (Lock, Stock and Two Smoking Barrels, 1998) di Guy Ritchie, con Jason Statham
– TRAMA:
Quattro giovani della fascia proletaria di Londra, (Eddy, Bacon, Tom, Soap) mettono insieme la bella somma di 100 mila sterline per potere giocare a poker allo stesso tavolo di Hatchet Harry, spietato gangster che spadroneggia nell’east end della città. L’illusione dura poco: Eddy fa presto a perdere tutto e, insieme, ad indebitarsi di un’altra considerevole cifra. A questo punto scattano le vendette: Eddy è braccato da Big Chris, noto come l’esattore che spezza le dita ai creditori, mentre è preso di mira anche il bar del padre, che a suo tempo è stato l’unico ad aver battuto il boss al gioco. Per coprire il debito, i quattro allora meditano una soluzione estrema: rapinare alcuni rapinatori professionisti. Riescono a rubare il furgone dei ladri ma poi l’inesperienza li porta a commettere un errore dopo l’altro.

Golem Video – L’assassino abita al 21 (L’assassin habite… au 21, 1942) di Henry-Georges Clouzot, con Suzy Delair
– TRAMA:
Un pericoloso serial killer semina il terrore in tutta Parigi. Sembra inafferrabile pur lasciando la propria firma sulle sue vittime: un biglietto da visita con quello che all’apparenza potrebbe essere il suo nome, Monsier Durand. Il commissario Wens è sulle sue tracce, incalzato da Mila Malou, sua fidanzata e aspirante attrice alla ricerca di facile notorietà. Arriva così alla pensione “le Mimose” al numero 21 di Avenue Junot, a Montmartre, dove tra gli altri ospiti si nasconde l’assassino. La presenza sua e di Mila, però, genera sospetti e la coppia viene arrestata. Mentre Wens e la fidanzata si trovano in prigione, l’assassino tornerà a colpire…

Eagle Pictures – Genius (id., 2016) di Michael Grandage, con Colin Firth
– TRAMA:
Maxwell Perkins è l’editore passato alla Storia per aver scoperto scrittori come Ernest Hemingway e F.S. Fitzgerald. Un giorno si imbatté in Tom Wolfe, un prodigioso talento, praticamente un genio. Come tutti i geni, Wolfe era talmente consumato dalla sua arte da arrivare ad isolarsi completamente dal mondo e a sviluppare una malattia che lo porterà alla morte a soli 38 anni. Attraverso l’incontro (e talvolta anche lo scontro) tra due personalità così diverse veniamo invitati a comprendere come la forza della parola resti ancora oggi, fondamentale. Gli Hemingway, gli Scott Fitzgerald, i Wolfe ci propongono ancora parole che conservano un senso grazie al lavoro, oscuro ma fondamentale, dei Perkins.

Paramount – Jack Reacher. Punto di non ritorno (Jack Reacher: Never Go Back, 2016) di Edward Zwick, con Tom Cruise
– TRAMA:
Jack Reacher ritorna con il suo marchio di giustizia nel sequel Jack Reacher: Punto di non ritorno. Susan Turner, maggiore dell’esercito che dirige la vecchia unità investigativa di Reacher, viene arrestata con l’accusa di spionaggio e Reacher, consapevole della sua innocenza, deve aiutarla ad uscire di prigione e scoprire la verità dietro una grande cospirazione del governo per proteggere i loro nomi e salvare le loro vite. Fuggitivo dalla legge, Reacher scopre un potenziale segreto del suo passato che potrebbe cambiare la sua vita per sempre.

Warner Home Video – The Accountant (id., 2016) di Gavin O’Connor, con Ben Affleck
– TRAMA:
Christian Wolff, un genio matematico che ha più affinità con i numeri che con le persone, lavora sotto copertura in un piccolo studio come contabile freelance per alcune delle più pericolose organizzazioni criminali del pianeta. Nonostante abbia la Divisione anti-crimine del Dipartimento del Tesoro alle costole, Christian accetta l’incarico di un nuovo cliente: una società di robotica dove una delle contabili ha scoperto una discrepanza nei conti di milioni di dollari. Ma non appena Christian inizia a svelare il mistero e ad avvicinarsi alla verità, il numero delle vittime inizia a crescere.

23 febbraio

30 Holding – Nella terra dei cannibali (2004) di Bruno Mattei, con Claudio Morales
– TRAMA:
Un spedizione di esploratori si addentra troppo a fondo nella foresta Amazzonica e finisce nelle mani di una sperduta comunità di cannibali che li rapisce. Nel gruppo c’è anche la figlia di un senatore americano, la quale riesce a contattare il padre che manda nella giungla un gruppo di esperti soldati per tentare di salvare i malcapitati. Ma nell’inferno della giungla sono ora i soldati ad essere in pericolo: le loro armi non sono infatti sufficienti a fronteggiare i cannibali…

30 Holding – Non entrate in quella casa (Prom Night, 1980) di Paul Lynch, con Jamie Lee Curtis
– TRAMA:
Per sei lunghi anni, gli studenti dell’ultimo anno dell’Hamilton High School Kelly, Jude, Wendy, e Nick, hanno nascosto la verità su cosa accadde alla piccola Robin, trovata morta in circostanze misteriose vicino ad un convento. I quattro infatti si resero responsabili di aver spaventato a morte Robin, inducendola involontariamente a cadere da una finestra del convento, morendo sul colpo. Benché si fosse trattato di un incidente i quattro dodicenni all’epoca non rivelarono la verità a nessuno. Tuttavia qualcun altro era lì quel giorno e vide cosa accadde. Ed adesso, quel qualcuno è del tutto intenzionato a vendicare Robin, proprio nella notte del ballo di fine anno dei quattro ragazzi.

Midnight Factory – The Last Showing (id., 2014) di Phil Hawkins, con Robert Englund
– TRAMA:
Dopo essere stato licenziato, Stuart decide di vendicarsi: intrappola una coppia all’interno di un cinema, riprendendo ogni mossa con una telecamera, pronto a trasformare i due nei protagonisti del proprio film dell’orrore.

Midnight Factory – Road of the Dead. Wyrmwood (Wyrnwiid, 2014) di Kiah Roache-Turner, con Jay Gallagher (2 DVD)
– TRAMA:
Barry è un meccanico la cui vita viene sconvolta da un’apocalisse misteriosa che ha trasformato tutti in zombie. Dei soldati che indossano delle maschere anti gas hanno rapito sua sorella Brooke per portarla in un misterioso laboratorio per studi segreti, mentre lui, con la moglie e la figlia cerca di fuggire.

01 Distribution – La ragazza del treno (The Girl on the Train, 2016) di Tate Taylor, con Emily Blunt
– TRAMA:
Rachel Watson è una giovane donna che non ha superato il suo divorzio e il fatto che il suo ex si sia prontamente risposato, e che si è attaccata troppo alla bottiglia, arrivando a perdere anche il lavoro. Ciò nonostante, prende ogni mattina il treno dei pendolari come se ancora dovesse recarsi in ufficio, guardando fuori dal finestrino e fantasticando sulle cose e le persone che osserva: in particolare, la sua attenzione si fissa su una coppia che, nella sua immaginazione, ritiene perfetta. Un mattino però, Rachel vede la lei della coppia assieme a un altro uomo, e dopo pochi giorni la ragazza sembra essere svanita nel nulla. Rachel inizierà a indagare sulla sorte di questa sconosciuta, scoprendo una verità sconcertante.

L.

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

13 risposte a Uscite home video febbraio 2017

  1. Atroxsaurus ha detto:

    Dinosaur Island me lo voglio vedere.

    Piace a 1 persona

  2. Denis ha detto:

    Severance l’ho ritrasmettono spesso,Oltre ogni limite mi sembra di averlo visto da piccolo,Rampart e Set up li passino ogni tanto in chiaro

    Piace a 1 persona

  3. benez256 ha detto:

    Roba succoss qui…dirrmei su tutti Base Luna Chiama Terra, poi Zoombies che visto che è distribuito da Minerva sarà sicuramente una pagliacciata e il mitologico Nella Terra dei Cannibali, infina perla di Bruno Mattei…

    Piace a 1 persona

  4. Giuseppe ha detto:

    Ehi, c’è pure il nostro Cornel Wilde! 😉 Base Luna chiama Terra ce l’ho già nella bella edizione Sony del 2002: se la Sinister lo vuole ridistribuire adesso va bene il “restauro” da master in 44K in fila per tre col resto di due, ma dovrebbe almeno stare attenta a riportare la trama giusta (visto che solo la prima riga è corretta) 😉
    P.S. La Dynit “asylumeggiante” mi spiazza sempre: io, negli anni, mi ero ormai abituato ad associarla agli anime…

    Piace a 1 persona

  5. Cassidy ha detto:

    Non vedo l’ora di vedere “Mine” che mi sono perso in sala, ottimo post riassuntivo e grazie per la citazione! 😉 Cheers

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.