[Videogiochi] Resident Evil 2 e 3

resident_evil_2Uno dei visitatori più assidui dei miei blog, Denis, è un grande “videogiocatore” e vuole condividere con i lettori del Zinefilo alcuni titoli: gli cedo subito la parola, ringraziandolo per la disponibilità.

Titolo: Resident Evil 2, Resident Evil 3 Nemesis

Anno: 1998, 1999

Casa: Capcom

Genere: Survival Horror

Versioni: Playstation

resident-evil-2

Everyone’s Gonna Die

28 ottobre 1998. Racoon City, due mesi dopo i tragici avvenimenti di Villa Spencer in cui i membri della S.T.A.R.S cercarono di avvertire le autorità locali, giungono in città(quello che ne rimane) Claire Redfield motociclista sorella di Chris Redfield e Leon Kennedy (taglio alla Di Caprio) recluta del distretto di polizia al suo primo giorno! trovando carne morta ambulante e cosi comincia l’incubo.

Il gioco riprende la stessa struttura del primo capitolo sfondi pre-renderizzati, risolvi enigmi, trova chiavi, munizioni, armi, documenti, inquadrature fisse, migliora la grafica e il tutto e più cinematico con lo storia divisa in 2 CD per i due protagonisti Leon e Claire.

Il gioco dopo essere stato completato al 70% fu riscritto da capo, per ragioni presumo di gameplay, comunque questa versione chiamata Resident Evil 1.5 la trovate facilmente le immagini presentevano sempre Leon con un taglio di capelli diverso e Elza Walker motociclista con tuta rossa poi modificata in Claire per avere l’aggancio al primo episodio, corpetti antiproiettili che servivano da armatura poi rimossi e personaggi non giocanti di accompagnamento poi tolti e anche le ambientazioni vennero rifatte da zero.

Rimane un ottimo gioco, il primo che giocai su Playstation rimasi folgorato dal livello horror ma all’inizio dovetti abituarmi al sistema di controllo perché i movimenti si facevano in base all’inquadratura (esempio se eri in alto che il personaggio che guardava in giù verso lo schermo dovevi premere lo stick in giù), ritornano i nastri d’inchiostro per i salvataggi, piantine verdi , rosse e spray medici per curarsi varie armi: pistola, fucile canne mozze, magnum, mitra e bazooka per il mostro finale.

Le ambientazioni spaziano da Racoon City, stazione di polizia, fogne, laboratori segreti dell’Umbrella.

Le simpatiche b.o.w (armi biologiche) offerte dalla Umbrella sono zombie, licker umanoide con artigli e linguone tagliente senza pelle con cervello esposto, nelle fogne un amico dei zinefili il coccodrillone, piante assassine, falene, un Tyrant con il cappotto, William Birkin mutato con un braccio con occhio gigante.

Alla fine come al solito nei combattimenti finali si attiva l’autodistruzione quindi occhio al tempo.

Lo trovo meno bello del primo e più facile, con dei bei segreti come ad esempio se all’inizio per arrivare alla stazione di polizia non prendevate munizioni, trovavate il pilota del primo gioco Brad Vickers zombificato che dava una chiave speciale, due personaggi segreti che si sbloccavano in base al punteggio finale Hunk un mercenario unico sopravvissuto della squadra massacrato da Birkin e Tofu un pezzo di formaggio di soia con il berretto armato di coltello e c’erano anche punti che mirando allo schermo si faceva un foro di proiettile sulla telecamera virtuale!

Con Hunk partendo dalle fogne con munizioni e cure limitate perché negli scenari non le potevate prendere dovevate sopravvivere e arrivare al tetto della stazione di polizia con il campione di virus G, be’ io c’è l’ho fatta si vedeva un’altro finale con Hunk che lanciava un razzo di segnalazione e un elicottero che veniva a prenderti con scritto alla fine «la fine di un incubo fu il preludio di un altro».

Con Tofu era in pratica impossibile solo con il coltello. Ah, rimangono i costumi segreti e un gatling gun come arma segreta.

Fu fatto anche uno spot con attori americani Brad Renfro e Adrienne Frantz diretto da George Romero ma costò più del gioco!

resident-evil-3

Last Escape

La trama si svolge un giorno prima e dopo agli avvenimenti del secondo capitolo qui usiamo Jill Valentine protagonista del primo episodio che deve cercare di scappare dall’epidemia zombesca e al contempo al Tyrant Nemesis adibito alla caccia dei membri rimanenti della S.T.A.R.S, spedito insieme ai mercenari dell’Umbrella.

Il gioco subisce qualche modifica di gameplay diventando più action avete disponibile una schivata veloce e un contrattacco in più qui si possono costruire munizioni proiettile per pistola, fucile e lanciagranate, per una breve sezione userete Carlos Oliveira mercenario dell’Umbrella, in vari punti incontrerete Nemessis che ripete ossessivamente «stars, stars» in alcune punti con tempo limitato potete fare due scelte che modificano leggermente la storia esempio potete affrontare il Nemesis o scappare via.

i mostri presenti sono Hunter, frogger orrendi rospi mutati, cerberus (cani mutati), web spinner ragni giganti e altre schifezze genetiche i boss sono un vermone gigante al cimitero e le varie mutazioni di Nemesis.

Alla fine c’è come sempre il countdown finale ma stavolta l’esercito nuclearizza Racoon City per ovvie ragioni, il finale varia si chi sopravvive.

Come al solito presenti i costumi alternativi, armi e la modalità mercenaries in cui usando i tre mercenari dell’Umbrella guadagnate tempo e punti uccidendo zombi ottenendo il grano per altre armi, in base al livello di difficoltà sbloccate vari epiloghi (schermate fisse) con la storia degli altri personaggi della saga.

Qui dovrebbe concludersi la saga visto che viene sganciata una bomba atomica, ma non fu cosi.

Jill Valentine con lo stesso costume nel gioco compare nell’orrendo film Resident Evil Apocalypse interpretata da Sienna Guillory assieme al mostrone ritardato Nemesis.

Dan O’Bannon Approved

Denis

– Ultimi post simili:

Annunci

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Videogiochi e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

3 risposte a [Videogiochi] Resident Evil 2 e 3

  1. Cassidy ha detto:

    «Dan O’Bannon Approved» vince tutto 😉 Questo era il mio capitolo preferito, quello a cui sono più legato, quando penso a “Resident Evil” penso a questo gioco qui, ragnoni giganti, lucertoloni, un incubo di bestiacce assortite 😉 Cheers

    Liked by 1 persona

  2. Denis ha detto:

    E un’ottimo seguito,ma il primo per atmosfera rimane insuperabile,comunque ha una trama migliore del film e cita james Cameron di Aliens infatti salvi una bambina bionda di nome Sherry..

    Liked by 1 persona

  3. Pingback: [Videogiochi] Resident Evil 4 (2005) | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...