[Il Zinnefilo] La patata bollente (1979)

Nuova puntata del “Zinnefilo”, la rubrica con una N in più che presenta i momenti migliori del “cinema di petto”: quello in cui attrici o comparse mostrano il meglio di sé. E non si tratta della bravura recitativa…

Se le foto di seni nudi vi infastidiscono e le trovate disdicevoli, ignorate questo post!

Il film di questa settimana è La patata bollente (1979).

Possono due amici quarantenni mettersi a discutere su quale delle bombe sexy della propria adolescenza avesse le tette più grandi? A quanto pare sì, visto poi che parlando di un periodo risalente a 20-25 anni addietro si scivola subito nell’Effetto Mandela: la dimensione mammaria rischia di lievitare sensibilmente nei ricordi di un adolescente in preda agli ormoni.
Così, dopo aver presentato gli argomenti di Debora Caprioglio, ora tocca alla difesa presentare le sue argomentazioni, nel processo alla memoria intitolato: “Ce le ha più grandi la Fenech o la Caprioglio?”

Il mio amico non ha avuto alcuna esitazione e anzi per lui non esiste neanche la questione: Edwige Fenech batte tutti, senza sforzo. Da fan accorato di Serena Grandi e da ammiratore della Caprioglio, mi permetto di dissentire…

La Fenech rimane una colonna portante del nostro cinema (in più generi) mentre le altre sono più comete legate ad un certo periodo, ma sulla questione “dimensioni” credo non ci sia bisogno di aggiungere altro…

L.

– Ultimi post simili:

Annunci

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

18 risposte a [Il Zinnefilo] La patata bollente (1979)

  1. benez256 ha detto:

    Mi permetto di dissentire anch’io. Edwige è sempre una patata bollente, ma la Serenona in quanto ad arsenale non ha rivali…Poi per carità io sono uno accogliente e non faccio lo schizzinoso……

    Liked by 1 persona

  2. marco1946 ha detto:

    Edwige aveva seni indimenticabili, ma non enormi
    Sia comunque benedetta per la disinvolta allegria con cui si liberava dai vestiti!

    Liked by 1 persona

  3. Conte Gracula ha detto:

    Io non ho quel potere mutante che ha un mio amico (lo chiama memoria pornografica) ma anche senza guardare le foto, ricordo che la Caprioglio ha un seno più grande rispetto alla Fenech.
    Temo che il tuo amico si sbagli 😛

    Liked by 1 persona

  4. Cumbrugliume ha detto:

    Edvige sempre nel nostro cuore, anche se le armi di Serenona rimangono ineguagliate!

    Liked by 1 persona

  5. Cassidy ha detto:

    Sulle dimensioni è un “No Brainer” come direbbero gli Yankee, ma sto con i signori qui sopra, entrambe (o dovrei dire tutte e quattro?) siano lodano e sempre ben accette 😉 Cheers

    Liked by 1 persona

  6. Pietro ha detto:

    Sulle dimensioni lasciamo perdere perché tutte sono perfette 😀

    Liked by 1 persona

  7. Giuseppe ha detto:

    “Sarà anche più carino di me, ma queste non ce le ha!” (Edvige a Renato “Il Gandi” Pozzetto) 😉

    Liked by 1 persona

  8. Pingback: [Il Zinnefilo] Nude per l’assassino (1975) | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...