[Il Zinnefilo] Ragionier Arturo De Fanti (1980)

Nuova puntata del “Zinnefilo”, la rubrica con una N in più che presenta i momenti migliori del “cinema di petto”: quello in cui attrici o comparse mostrano il meglio di sé. E non si tratta della bravura recitativa…

Il film di questa settimana è Rag. Arturo De Fanti bancario: precario (1980).

Ringrazio il mio lettore Zio Portillo per avermi segnalato, tempo fa, questo film di Luciano Salce come portatore sano di scene zinnefile.

Attenzione! Cliccando qui appariranno foto di seni nudi: siete avvisati!

Oltre ad una fugace apparizione della stellina bionda dell’epoca Anna Maria Rizzoli, il film con protagonista Paolo Villaggio è da notare perché è l’ultimo film interpretato da Enrica Bonaccorti, prima di passare definitivamente alla fortunata carriera di conduttrice televisiva.

Non avevo mai visto questa graffiante commedia che ironizzava sulle “nuove mode” italiane in fatto di amanti e vita di coppia – ma anche sui finti borghesi, cioè sui poveracci travestiti da benestanti – ma di sicuro ricordavo benissimo la scena in cui la Bonaccorti “esce” il suo talento: venne trasmessa su Drive-In, all’interno dello sketch di Ezio Greggio in cui faceva il “critico trita-tutto”.

All’epoca di Drive-In la conduttrice la seguivo credo nella trasmissione “Pronto, chi gioca?” e mi colpì il fatto che avesse fatto anche lei del cinema pruriginoso: vedendola nel film, penso che ne avesse tutti i numeri.

Non esitate a segnalarmi altre scene zinnefile!


L.

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

23 risposte a [Il Zinnefilo] Ragionier Arturo De Fanti (1980)

  1. Cassidy ha detto:

    Oddio la Bonaccorti nel ruolo osé! Me la ricordo solo presentatrice ma confermo la tua tesi 😉 Cheers

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Non l’avrei mai detto di me stesso, ma ho il ricordo nitido di averle seguita tutti i giorni con gran piacere, sulla Rai. Cosa davvero strana, conoscendomi, e dubito fortemente che piacesse ai miei – che hanno sempre odiato i giochi a premi. Rimarrà per sempre il mistero del perché io, men che decenne, seguissi la Bonaccorti che rispondeva alle telefonate dal pubblico: ricordo che pure su “Topolino” apparì un personaggio che si rifaceva a lei e alla sua trasmissione…
      Ma pensa che vado a ricordare…

      "Mi piace"

      • Conte Gracula ha detto:

        Io ho smesso di seguire Non è la Rai, quando la Bonaccorti ha smesso di condurlo.
        Quella donna deve avere un qualche tipo di carisma che mette certe persone a proprio agio 🙂

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        All’epoca già non seguivo più la RAI, parlo proprio dei primi anni Ottanta, e poi negli anni successivi quando Maurizio Nichetti conduceva “Pista!” che trasmetteva i cartoni della Disney 😛

        Piace a 1 persona

      • Conte Gracula ha detto:

        Non è la Rai era su canale 5, mi pare. Era il programma che lanciò Ambra Angiolini, credo alla terza stagione, permettendole di recitare in un film Z terribile tipo Favola, mi pare.
        Che ricordo orribile! Prima di sbiancarmi il cervello con la candeggina, dico che Nichetti mi manca un sacco, come conduttore e attore 🙂

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Sì, lo conosco ma non ne ho mai visto neanche un fotogramma, malgrado fosse molto amato da tutti quelli che conoscevo.

        "Mi piace"

      • Conte Gracula ha detto:

        Era un varietà caciarone, nulla che non fosse già stato fatto qui o lì – il fu Boncompagni tendeva a riciclare le formule, ha fatto un mostro di Frankenstein, l’ha chiamato Non è la Rai e dopo qualche mese ci ha messo un Cruciverbone 😛

        Piace a 1 persona

  2. Willy l'Orbo ha detto:

    Bene! Brave! Bis (parola richiamante il numero delle zinne)! 🙂

    Piace a 1 persona

  3. Zio Portillo ha detto:

    Uelà, quale onore! Che piacere che questa rubrica con la N in più sia tornata!

    Piace a 1 persona

  4. Denis ha detto:

    Il talento Enrica c’è l’aveva_^

    Piace a 2 people

  5. Cumbrugliume ha detto:

    Noooo, la Bonaccorti con le zinne di fuori! Chicca! Grazie Zinnefilo 😀

    Piace a 1 persona

  6. Conte Gracula ha detto:

    Non sapevo di questo ruolo della Bonaccorti, totalmente inaspettato. Ma certo era fatta bene.
    So che anche Sabina Ciuffini, famosa vincitrice di telequiz, aveva recitato in un ruolo un po’ Zinnefilo. Altra cosa inaspettata.

    Piace a 1 persona

  7. Sam ha detto:

    Stò film è rimasto famoso per anni per 2 motivi : le tette della Bonaccorti, e la scena in cui lei guarda Gundam ( che per via del blocco dei diritti, è stato per 20 anni l’unico modo di vedere le scena della sigla del mitico robot )

    Piace a 2 people

  8. Conte Gracula ha detto:

    Era quello il film “non rompere, sto guardando Gundam”? XD

    Piace a 1 persona

  9. Pietro Sabatelli ha detto:

    Anvedi la Bonaccorti, non sapevo proprio, anche perché purtroppo è uno dei tanti film con Villaggio mai visti 😉

    Piace a 1 persona

  10. Giuseppe ha detto:

    Ah, ma certo che lo conoscevo questo ruolo della Bonaccorti! Tra l’altro ho avuto modo di rivederla in azione su Iris, dove hanno ritrasmesso il film non più tardi di una decina di giorni fa 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.