The Minis (2009) Nani a canestro

Continua l’omaggio a Cassidy, noto grande fan della pallacanestro a cui dedico questo ciclo di post su film che trattino l’argomento.

Con la storia della beneficenza forse si sta un po’ esagerando, così dopo l’abominio di ignominia italiana che è stato il doppiaggio di Shaolin Soccer (2001), che cosa facciamo di mostruosamente brutto per far finta di fregarcene dei meno fortunati? Ma sì, un altro bel doppiaggio da schifo: siamo o non siamo il miglior doppiaggio del mondo?
Il film sul calcio l’abbiamo fatto, prendiamone uno sul basket che parli di un notissimo giocatore alto che entra in squadra con dei diversamente alti. Quindi lo facciamo doppiare da veri giocatori di basket italiani? Ma scherziamo? E chi li conosce? No, no, gli italiani amano solo i calciatori, quindi prendiamo un filmucolo sul basket – girato con la webcam – e lo facciamo doppiare a Cannavaro e i suoi fratelli…
Sentendo l’urticante risultato, tutto viene da pensare… tranne che alla beneficenza. In Italia sembra che ogni cosa brutta sia giustificabile, se fatta per beneficenza…

Che grafica accattivante…

Valerio Zanoli, tipico nome della California del sud, crede sul serio nella sua idea di cinema, così produce, scrive, dirige e probabilmente è l’unico a vedersi The Minis, dell’aprile 2009, film amatoriale il cui doppiaggio assurdo peggiora parecchio la qualità. (E non era facile.)
La sempre attenta Cecchi Gori lo porta in DVD dal febbraio 2010 con l’aggiunta dell’incredibile sottotitolo Nani a canestro.

Nano a canestro!!!

Un gruppo di… ehm… come si dice in modo politically correct? Va be’, mi adeguo al regista-sceneggiatore. Un gruppo di minis adora giocare a basket ma ovviamente sono vittime di prese in giro e sfottò, per via della loro altezza.
Uno di loro ha un figlio… ehm… di altezza pari alla media nazionale, si può dire? Questi è perennemente corrucciato e sembra si vergogni del genitore diversamente alto, invece esce fuori che il giovane sogna di fare il clown e vuole andare a Parigi perché solo lì c’è la scuola di clown. (Oh mio Dio, finirà mai questa insana perversione americana per Parigi?)

Un maestro di stile e sobrietà

Il povero mini non ha i soldi per mandare il figlio a fare il pagliaccio in giro per il mondo, così decide di vincere il torneo di basket di Venice Beach, con in palio 50 mila dollari. Davvero un’idea geniale.
Intanto il noto giocatore Dennis Rodman sta cercando nuovi modi di guadagnare fuori dal campo, ma c’è il rischio che lo prendano per uno interessato solo ai soldi, così decide di darsi ad una beneficenza particolare: accetta di entrare in squadra con i minis.

Trova l’intruso…

Ovviamente sul campo è solo Rodman che comanda, perché al di là dell’altezza è l’unico vero professionista del torneo – peraltro commentato per alcuni minuti da Dan Peterson: all’epoca aveva 73 anni eppure la sua voce è sempre quella! (Se invece era un imitatore, applauso a scena aperta!)
Arriva in soccorso tanto buonismo zuccheroso accompagnato a voci italiane fortemente caratterizzate.

Idea simpatica, esecuzione discutibile

Zanoli crede davvero nel proprio prodotto amatoriale e forse davvero pensa che basti mettere un noto giocatore in scena per vincere tutto. Rimane un filmino di bassissimo livello con però un giocatore professionista nel cast.
Il doppiaggio migliore del mondo dà di nuovo prova delle vette abominevoli che è in grado di toccare, sempre in nome di una beneficenza che guarda caso non colpisce mai i film di alto livello: com’è che Il Signore degli Anelli o Fast and Furious non sono doppiati da giocatori di calcio? Lì sì che si potrebbe fare della bella beneficenza…

L.

amazon

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Cine-Basket e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

24 risposte a The Minis (2009) Nani a canestro

  1. Vincenzo ha detto:

    no dai, Fabio Cannavaro doppiatore… questa mi mancava…
    dove andremo a finire…
    immagino che i vari Pino Locchi, Ferruccio Amendola & co. si siano già debitamente rivoltati nei loro sepolcri…

    Piace a 1 persona

  2. Cassidy ha detto:

    Dove la Z raggiunge il suo punto più alto, o più basso dipende 😉
    Sei un grande perché hai avuto il coraggio di andare a ripescare per questa rubrica anche questo titolo, che ho sempre pensato di essere l’unico ad aver visto, ma ora posso contare nel club dei fortunati (si fa per dire) anche tu e il regista 😉

    Ok la beneficenza, non ho mai capito perché doppiare in napoletano un film brutto (perché è davvero orribile) che parla di basket, facendolo doppiare a dei calciatori, quindi non dei professionisti del “Miglior doppiaggio del mondo”, il risultato è tremendo, Rodman che in napoletano porge il pugno al suo compare “diversamente alto” dicendogli (cito a memoria in pessimo accento partenopeo): «tu non hai bisogno dell’operazione, tu sei grosso!» è diventato un momento (S)cult assoluto 😀

    Onestà assoluta da parte del mitico Dennis Rodman, la conferenza stampa del film è una dichiarazione di intenti, visto che dice che partecipa solo per soldi, che poi è anche il motivo per cui ha fatto questo film 😉 Ma il Verme, ha una vita da film, un documentario su di lui sarebbe davvero degno di nota, anzi uno ne esiste, anche se devo ancora vederlo, si chiama “Dennis Rodman’s Big Bang in PyongYang” parla della storia vera di come il numero 91 dei Bulls ha stretto una grande amicizia con il leader coreano Jong-Un Kim. Colpi che Rodman ha in faretra 😉

    Sul film hai detto tutto tu, spesso lo cito quando mi chiedono il film più brutto che abbia mai visto, questo è quasi degno del titolo, eppure ti ringrazio per averlo inserito in questa tua bellissima rubrica, non poteva mancare sul Zinefilo 😉 Cheers!

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Non lo conoscevo a tal punto che per un istante ho pensato potesse essere anche un film carino, visto che l”idea di fondo non era malaccio: che ingenuo sono stato…
      Rodman amico del presidente coreano è qualcosa di inquietante: spero si sbrighi a trasformare questa storia in una bombetta tipo “The Interview” di Seth Rogen 😀

      "Mi piace"

      • Zio Portillo ha detto:

        Siamo i soliti 3 a vedere sti filmacci caro @Cassidy…

        E fosse solo l’amicizia col coreano. La vita di Rodman è un film. Dalla relazione con Madonna, al matrimonio con la Electra passando per come ha accolto in campo Magic sieropositivo. Anzi, un film probabilmente non basta!

        Piace a 1 persona

      • Cassidy ha detto:

        La realtà potrebbe essere battere anche Seth Rogen, quando hai 4 minuti scarsi e l’audio a disposizione ascoltati questo, risale al 2013 ma descrive Rodman alla perfezione:

        Cheers!

        Piace a 1 persona

  3. Denis ha detto:

    Fabio Cannavaro che doppia Rodman ma scherziamo,comunque ti ho trovato questa chicca il primo film in cui recitano insieme Snipes e Harrelson si chiama Una bionda per i Wildcats con Goldie Hawn protagonista

    Piace a 1 persona

  4. Zio Portillo ha detto:

    Film che nelle intenzioni non sarebbe neanche malaccio. Una storiella simpatica e originale dove i buoni sentimenti la fanno da padrone. Nulla di eccezionale ma un onesto dimetto da domenica pomeriggio si sarebbe potuto ricavare. E invece… Pessimo. Pessimo film, pessimi attori, pessima storia e, come se non bastasse, pure la realizzazione è da doppia serie Z.
    Del doppiaggio manco parlo perché siamo alla sagra dell’amatore. Robe che con “30.000 Lire il mio falegname lo doppiava meglio”. Semi cit.

    Piace a 1 persona

  5. Pietro Sabatelli ha detto:

    Mi vergogno anche di averlo visto, perché è davvero pessimo!

    Piace a 1 persona

  6. Conte Gracula ha detto:

    Mi manca (e vai!) a ogni modo, mi chiedo perché, per beneficenza, Cannavaro non abbia pagato di tasca sua dei doppiatori professionisti. O un insegnante di recitazione.

    Tutto ciò mi fa pensare alle puntate dei Simpson coi personaggi doppiati da gene famosa che andrebbe tenuta lontana da una sala doppiaggio…

    Ora, per beneficenza, chiedo che, fino alla fine del campionato, ogni squadra di calcio di serie A abbia sempre in campo un bambino di cinque anni, un ottuagenario e un procione, al posto di tre titolari.

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      ahaha richiesta legittima! ^_^
      E sì, se pagassero buoni doppiatori allora sì che sarebbe vera beneficenza 😛

      Piace a 1 persona

      • Giuseppe ha detto:

        Più passa il tempo e più mi convinco che i buoni doppiatori cerchino di tenersi accuratamente lontani da certi film (della serie “Non esiste paga che possa darvi il diritto di fottere le nostre carriere e professionalità in questo modo!”, mentre Cannavaro tutti questi problemi non se li fa. E del resto, dove lo pagano abbastanza, mi pare non se li faccia nemmeno Rodman) 😛

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Sarebbe una bella prova di professionalità e integrità, per i doppiatori, rinunciare a un ingaggio così devastante… però poi gli altri milioni di filmacci orripilanti li doppiano normalmente – spesso migliorandoli – quindi temo che non siano stati proprio consultati: c’è premeditazione nel volere un calciatore a doppiare un cestista…

        "Mi piace"

      • Giuseppe ha detto:

        “Il calcio è il più grande spettacolo del mondo”, dicono (opinabile)… ma così, probabilmente, si corre sempre più il rischio di spingere i calciatori nostrani a sentirsi talmente tanto uomini di “spettacolo” da essere convinti di saper far tutto senza dover imparare niente, arte del doppiaggio compresa. E li si prende pure sul serio, tanto è tutto per beneficenza…

        "Mi piace"

  7. Willy l'Orbo ha detto:

    “Film di bassissimo profilo” (pessimo)…ma con Rodman nel cast! Eh, così suona decisamente meglio 🙂

    Piace a 1 persona

  8. Cumbrugliume ha detto:

    L’unica cosa positiva che mi viene da trovare è che quantomeno questa volta il doppiaggio di merda non sarà riuscito a rovinare più di tanto un film che era già merda di per sè 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.