[Comics] Universal Soldier (1992)

Visto che le novelization le fanno anche a fumetti, e visto che non risultano libri legati al film I nuovi eroi (1992), ne approfitto per parlare della sua versione a fumetti.

Vi lascio immaginare la mia faccia quando, nel settembre 1992, entro per la prima volta in una fumetteria specializzata in prodotti d’importazione e vedo un fumetto ispirato al film Universal Soldier con Van Damme e Dolph Lundgren, uscito in patria nel luglio precedente.
La mia “vandammania” è a livelli epocali e quel giorno in fumetteria compro l’inverosimile, ma questa rimane tra le chicche più chiccose della collezione “vandammofila” che sono riuscito a conservare.

La NOW Comics di Tony Caputo si è già dimostrata ottima casa che sa sfruttare i successi cinematografici, e in questo blog ho presentato con dovizia di particolari il suo ottimo lavoro con la saga The Terminator (1988), con relativi sequel Terminator: The Burning Earth (1990) e Terminator: All My Future Past (1990).
In quel settembre 1992 sfrutta il risalto che la Carolco Pictures – la stessa casa di Terminator 2 (1991) – sta dando alla sua creazione Universal Soldier (in Italia, I nuovi eroi) e presenta un fumetto in tre parti con la novelization scritta da Clint McElroy e disegnata da Lenin Delsol e Tony DeZuniga (il papà di Jonah Hex).

Van Damme e Lundgren secondo Delsol e DeZuniga

Come potete vedere dalle due copertine del numero 1 che riporto qui sopra, la serie di tre numeri è uscita in doppia copia, che ho dovuto comprare per forza visto che sono un collezionista malato: la serie con le foto di scena del film in copertina è censurata, sia nei contenuti visivi (niente sangue) che in quelli lessicali (niente parolacce), mentre la serie con le copertine disegnate (plausibilmente dagli stessi Delsol e DeZuniga, ma non è specificato) è senza censura, con sangue e parolacce.
Per farvi un esempio, la celebre battuta finale di Van Damme, l’unica “frase maschia” gagliarda mai pronunciata da un suo personaggio, la troviamo storpiata nella prima serie…

Versione censurata, con “loser” invece di “asshole”

… e resa completa nella seconda: «Di’ buona notte, stronzo.» «Buonanotte, stronzo!» Pure il doppiaggio italiano tiene la parolaccia!

E poi la versione originale

Un altro esempio è la morte di Dolph Lundgren, addirittura “coperta” nella versione censurata…

Per favore, Van Damme: ti sposti?

… e invece sanguinolenta in quella completa.

Sangue a ettolitri…

Quindi non semplici piccole censure, ma due fumetti spesso disegnati in modo diverso! Capite che un folle collezionista come me impazzisce con queste cose…

La storia è quella del film, molto più sbrigativa semmai, e al contrario di molte novelization che reinterpretano la sceneggiatura questa ricalca addirittura le inquadrature della pellicola!
Però una super-chicca che conservo ancora con piacere, insieme a due pubblicità apparse su altre pubblicazioni: cioè all’epoca ho comprato due fumetti che non mi interessavano… perché nella quarta di copertina c’era la pubblicità di Universal Soldier… Capite che tipo di collezionista sono?
Ecco le pubblicità, direttamente dall’Archivio Etrusco:

L.

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Fumetti, Novelization e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

5 risposte a [Comics] Universal Soldier (1992)

  1. Conte Gracula ha detto:

    I vecchi tempi delle censure… ci voleva anche un certo sforzo, per coprire le parti “vietate”!

    Piace a 1 persona

  2. Giuseppe ha detto:

    Perle da conservare, di sicuro (ah, quando eravamo giovani e sgranavamo gli occhi davanti a tutti questi tesori d’oltreoceano, d’oltremanica, d’oltralpe…) 😉

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      A proposito d’oltralpe, un’amica dell’epoca di ritorno da un viaggio in Francia mi portò qualcosa di incredibile: il super-mega-poster gigantesco del film (tutto aperto era un doppio 70×100!) con dietro un mare di foto. In Francia era leggermente pompato il film, mentre in Italia grasso che cola se trovavi la trametta con la fotina sulle riviste! (Ricordo che CIAK ha scoperto Van Damme solo nel 1995, proprio quando ormai era finito…)

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.