Snake Eater 2 (1990) Il guerriero della strada

Continua il viaggio negli “anni maschi” di un attore oggi noto esclusivamente per una dimenticabile serie TV.

Visto il “successo” (ma davvero?) del primo film, le stesse piccole case canadesi si sbrigano a sfornare il decisamente peggiore Snake Eater II: The Drug Buster, diretto dallo stesso George Erschbamer del precedente.
Presentato in anteprima tedesca nel novembre 1990, il film esce in Canada il 25 gennaio 1991 e negli Stati Uniti l’11 aprile successivo.
Chi ha aggiornato l’IMDb ha reso un pessimo servizio al film, inventandosi un titolo sbagliato e riportando un’uscita italiana difficile da credere: ottobre 1989 (MIFED). In attesa di fonti che attestino questa strana uscita, preferisco ignorare l’informazione di un qualche fan solerte.
Le notizie sicure sono che il film esce in VHS Multivision ed Eagle Pictures in data purtroppo ignota, con il titolo Il guerriero della strada.
Il primo passaggio televisivo noto è quello su Italia1 il 23 aprile 1993 in prima serata: al contrario dell’usanza dell’epoca, Mediaset mantiene il titolo della VHS…

Purtroppo ho trovato solo un’edizione francese del titolo

Torna Jack Kelly detto Soldato (Lorenzo Lamas) ma dimenticatevi il simpatico e parodistico anti-eroe “maschio” del primo film, dimenticatevi l’action hero cialtrone che sbagliava tutto e che con gusto da vero coatto prendeva in giro i film dell’epoca: ora si cambia totalmente registro. Annoiando a morte lo spettatore.
Soldato ora diventa “serio”, e se da una parte questo fa ancora più ridere, dall’altra distrugge il personaggio: è come se facessero un film sulle “vere” e “serie” indagini dell’ispettore Clouseau!

Occhio, amico, che c’è un Mangia-Serpente dietro di te…

Con una trama che definire svogliata è dire poco (ci sono voluti addirittura tre sceneggiatori per scriverla!) seguiamo le avventure di Soldato, che una sera durante una festa scolastica – cosa ci facesse lì non è chiaro – assiste alla morte di due giovani per colpa della droga. Il nostro eroe viene preso dal raptus… be’, no, prima sta delle ore fermo a chiacchierare, poi va a casa a prendere le bombe a mano che tiene nell’armadio – notoriamente il posto più sicuro dove conservarle – e va a fare fuori la crack house del cattivo spacciatore. (Location sospettosamente identica a quella che apre il primo film.)
Al contrario di ogni altra storia di giustizieri, qui Soldato viene processato per gli spacciatori uccisi: credo sia il primo film dove succede! Di solito si butta là un “legittima difesa” e si va avanti, invece qui il venditcatore di turno deve rispondere alla giustizia del suo operato. L’avvocato gli fa ottenere la semi infermità mentale e lo fa chiudere in manicomio. Vista la sceneggiatura, mi sa che lì già ci stavano i tre autori del film.

Quattro matti in libertà più Lamas

Inizia una lunga e noiosa storia di Lamas coi matti, attori caratteristi che fanno e dicono solo cose stupide, mentre la psichiatra dottoressa Pierce (Michele Scarabelli) ne dice altre più stupide ancora. Quello che conta è che nell manicomio c’è un sistema d’areazione degno di Alien (1979), attraverso il quale Soldato inizia a fare dentro e fuori dallo stabile, andando con l’amico Speedboat (Larry B. Scott) a far fuori i gangster della droga per poi tornare nella sua stanza, alibi perfetto.

Allora, sei ancora convinto di aver lavorato per dieci anni a “Falcon Crest”?

La parte divertente di questo delirio è che il film d’un tratto cede alla parodia, e nei lunghi tubi dell’aria condizionata Soldato incontra varie persone, anche un fattorino della pizza!

L’eroe maschio che sonnecchia per metà film

Mentre l’edizione italiana del primo film è rarissima e temo che davvero ben pochi abbiano potuto vederla all’epoca, ho avuto la “fortuna” di vedere questa seconda avventura di “Soldato” su DuelTV all’incirca nel 2002, quando cioè forte dell’arrivo di SKY ho avuto accesso al mitico canale che replicava il patrimonio action degli anni Novanta.

Un po’ maschi, un po’ buffoni

L’impressione che ne ho avuto è delle peggiori, un inutile filmucolo datatissimo già per la sua età, e il fatto che rivedendolo oggi, a più 15 anni di distanza, non ricordassi un solo fotogramma la dice lunga su quanto all’epoca mi abbia colpito. L’unica sequenza che ricordavo è il calcio rotante alto che lancia il nostro Lorenzone, nel finale, segno che aveva ben capito da quale parte tirasse il vento: doveva sbrigarsi, se voleva cavalcare l’onda marziale che era appena nata.

L’unico fotogramma marziale del film

Non c’è davvero altro da dire su un film dimenticabile, se non citare la scena in cui i matti portano Soldato ad un pit fight. Guardate l’anno, siamo in pieno ciclone Lionheart e i combattimenti illegali hanno iniziato a diventare di grande interesse, solo che qui vediamo Lorenzo Lamas combattere… su una sedia a rotelle! Con una gamba tirata su, così che scontrandosi in velocità con l’avversario si ricrei una curiosa versione di un torneo medievale. Ripeto, ci si sono messi in tre a scrivere ’sta roba…

Comparsata di Kathleen Kinmont, all’epoca signora Lamas

L.

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Action e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Snake Eater 2 (1990) Il guerriero della strada

  1. Zio Portillo ha detto:

    (provo a fare l’avvocato del diavolo)
    Magari i 3 alla scrittura pensavano di fare qualcosa di nuovo, originale e divertente. Un mix di arti marziali e commedia come non si era mai visto prima. Visto che le videoteche strabordavano di film seri con calci, pugni, tornei marziali, poliziotti tutti d’un pezzo, drammi familiari e morte sul ring, perché non provare un qualcosa di originale per distinguersi dalla massa? In fondo la star marziale ce l’abbiamo già… Proviamoci dai!
    Peccato che il risultato finale sia questa ciofeca dimenticata e dimenticabile.

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      La prova era già stata fatta con il primo film e secondo me era anche riuscita: “Snake Eater” è un delizioso piccolo film cialtrone che prende volutamente in giro tutti i dettami del genere “action hero” dell’epoca. Il grosso problema con questo seguito è l’esatto opposto: d’un tratto Lamas si sente davvero action hero e comincia a fare sul serio cose che di serio non hanno nulla. D’un tratto la parodia diventa seria e questo non fa più ridere.

      "Mi piace"

  2. Willy l'Orbo ha detto:

    Il fattorino della pizza…Lamas in una gabbia di matti (letteralmente)…invece di scoraggiarmi, ho un’insana voglia di vederlo! 🙂

    Piace a 1 persona

  3. Conte Gracula ha detto:

    L’idea del fattorino nel condotto d’aerazione sembra roba da Mel Brooks ^^

    Piace a 1 persona

  4. Cassidy ha detto:

    Il tipo con il cappotto sulla locandina mi ha illuso per un attimo sul fatto che questo film potrei pure averlo visto, ma leggendoti no, mi sarei ricordato questo “Qualcuno volò sul nido del cuculo per menarlo” se lo avessi visto. Ma come lo hanno giustificato il fattorino con la pizza nel condotto dell’aria? Non trovata l’ingresso secondario per le consegne? 😉 Cheers

    Piace a 2 people

  5. Giuseppe ha detto:

    Capisco benissimo perché ci si fossero messi addirittura in tre, a scriverlo: se uno di loro avesse avuto (PER SBAGLIO, eh) un’idea decente, ecco che sarebbe stato sopraffatto all’istante dagli altri due 😛
    Un Lamas pretenzioso, questo… si da tante arie per poi perdersi in un film che, oltre a non condurre da nessuna parte, è un’autentica pizza: ed ecco spiegata metaforicamente la presenza del fattorino nei condotti dell’aria 😉

    Piace a 1 persona

  6. Pingback: Snake Eater 3 (1992) Il guerriero della strada 2 | Il Zinefilo

  7. Pingback: Night of the Warrior (1991) Costretto a combattere | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.