Taxxi 3 (2003) Operazione Babbi Natale

Inutile negarlo, dopo il capolavoro di Taxxi 2 (2000) qualunque altro seguito sarebbe stato a fortissimo rischio delusione, perciò mettiamola così: la bravura dello sceneggiatore Luc Besson e del regista Gérard Krawczyk ha fatto sì che la delusione fosse limitata.
Quello che presentano in patria francese il 29 gennaio 2003, Taxi 3, non è un “di più” rispetto al secondo film ma semplicemente la continuazione delle avventure di un gruppo affiatato di personaggi irresistibili, impegnati in un nuovo caso.

Al posto della consueta Cecchi Gori, stavolta a portarlo nelle videoteche italiane ci pensa 01 Distribution dall’aprile 2005, con il consueto titolo dalla doppia “x”: Taxxi 3.

Conoscete il nome, conoscete la doppia x

Nel frattempo Besson ha lanciato i suoi “samurai metropolitani” con Yamakasi (2001) e qui si diverte a creare un prologo con un inseguimento per le vie di Marsiglia in pieno stile Yamakasi. Con l’aggiunta che l’uomo in fuga è Sylvester Stallone.
Chissà se ha chiesto l’attore di fare questa comparsata…

Come si fa entrare uno Stallone in un taxi?

Ritroviamo il tassista più veloce di Marsiglia Daniel (Samy Naceri) perennemente in crisi con la fidanzata Lilly (Marion Cotillard), che vuole più considerazione di un semplice taxi. Così come Petra (Emma Sjöberg) vorrebbe più attenzione dal distrattissimo fidanzato Émilien (Frédéric Diefenthal), che non dorme e non mangia più, stressato com’è dalla banda dei Babbi Natale che sta imperversando in città.
Malgrado i machiavellici piani dell’irrefrenabile commissario Gibert (Bernard Farcy), non sembra esserci speranza di acciuffare gli scaltri criminali.

Chi arriverà prima, secondo voi?

L’arrivo della giornalista svizzero-cinese Qiu (Bai Ling, astro nascente del cinema di varie nazionalità) non sembra migliorare la situazione ed anzi è motivo per la polizia marsigliese di fare figuracce anche con gli stranieri.
Malgrado la genialità dei criminali, sarà straordinariamente facile acciuffarli: non c’è spazio per piani complicati, perché un quarto di film deve andare via a mostrare il taxi di Daniel sciare sulla neve…

Una recitazione un po’ troppo marcata ma in fondo è Bai Ling

Devo essere onesto, la prima volta che ho visto il film l’ho trovato divertentissimo: per carità, non al livello del secondo, ma ci ho ritrovato tutta la freschezza di un umorismo semplice ma d’effetto e principalmente ero contento di rivedere tutti i personaggi e sapere di più delle loro vite.
Quando l’ho rivisto nel 2013, all’interno di una maratona del ciclo, sono rimasto deluso trovandolo più sempliciotto che semplice, ma dandogli comunque un 6 di voto. È in omaggio al divertimento della prima volta che mantengo quel voto, oggi, ma in realtà questo terzo film è davvero un pallido riflesso del secondo.

Il taxi è lo stesso ma più… pencolante

Davvero è difficile indicare un punto in cui film sia fatto male o additare una scena come non riuscita: è un ottimo film, curato da autori di prima grandezza quindi davvero di livello altissimo. Però… Non lo so, l’insieme non è sufficiente, appare come la semplice esposizione di scenette comiche messe insieme alla meglio. Quell’omogeneità del secondo film, in cui c’era spazio per tutti e proprio l’affollamento creava quel ritmo rutilante, qui non sembra riuscire.
Le gag poi sono onestamente forzate, anche se – ripeto – la prima volta che ho visto il film ho riso come uno scemo per due terzi. (L’ultima parte, sulla neve, l’ho trovata noiosa pure all’epoca.)

Idee gagliarde, esecuzione noiosetta

Se anche voi siete affezionati ai personaggi dei primi due film, ovviamente vi consiglio di vedere anche questo terzo episodio perché le loro storie hanno una sostanziosa evoluzione, ma onestamente come film a sé stante davvero è una delusione.

L.

amazon

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Corse pazze e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

17 risposte a Taxxi 3 (2003) Operazione Babbi Natale

  1. Zio Portillo ha detto:

    Questo terzo capitolo (e pure gli ultimi due) non li ho mai visti. Almeno credo… Non so come mai visto che i primi due sono stati tanta tanta roba e li ho pure in dvd. O sono stati poco trasmessi oppure sono stati messi in ombra dalla tamaraggine di “Fast e Furious”.

    Piace a 1 persona

  2. Cassidy ha detto:

    No dopo averti letto sono sicuro di non averlo visto, mi sarei ricordato di Sly, si sono giocati la carta dell’ambientazione sulle nevi ma con la stessa formula, in ogni caso ho sempre più voglia di rivedermi tutti! Cheers

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Di sicuro un taxi marsigliese che fa sci di fondo è uno spettacolo davvero particolare, ma la scena riesce ad essere parecchio “leggera” e soprattutto banalotta. Però una visione la merita 😉

      "Mi piace"

      • Giuseppe ha detto:

        Vero (con un taxxi versione “quasi James Bond”, poi, riesco tranquillamente a perdonare la lunghezza della scena in questione). E, tutto sommato, a proposito di meriti io un 7 pieno ancora oggi mi sento di darglielo a questo terzo capitolo, con quel TGV che “se la cava bene in curva, ma arranca un po’ nei rettilinei”, Daniel ed Émilien che “avranno anche un bambino insieme”, l’esuberante quanto poco rispettato (auto in corsa comprese) collega di Émilien Alain Trésor, ecc. ecc. 😉

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Forse perché ho sempre visto questo film dopo il secondo e il confronto secondo me lo penalizza. A vederlo da solo probabilmente anche io gli darei 7 😉

        "Mi piace"

  3. Anonimo ha detto:

    Io sono rimasto ai primi due ma potrei anche dargli una possibilità…per restare in tema di post recenti, si può dire che questo film sta ai predecessori come l’ultimo Predator sta al primo?

    Piace a 1 persona

  4. Conte Gracula ha detto:

    Sono certissimo di non averlo mai visto. Anzi, mi sa che ho visto solo il secondo 😛

    Piace a 1 persona

  5. Il Moro ha detto:

    Prima guardo il secondo, poi ci penso. 🙂

    Piace a 1 persona

  6. Pietro Sabatelli ha detto:

    Va bene 1 e 2, ma qui davvero si esagera 😀

    Piace a 1 persona

  7. Pingback: Taxxi 4 (2007) Un calcio alla saga | Il Zinefilo

  8. Pingback: Taxi (2004) New York Taxi | Il Zinefilo

  9. Pingback: Rambo – Un blogtour che non ve lo sognate | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.