[Comics] Terminator [1991-07] Obiettivi secondari

Cover di Paul Gulacy

Come ho raccontato nei precedenti post, nel 1990 c’è la guerra dei Terminator: la Hemdale del primo film lascia il passo alla Carolco del secondo e la NOW Comics, dopo anni di fumetti, passa il testimone alla Dark Horse Comics. Ma ad un certo punto la situazione sembra fermarsi: ci vorrà un anno perché la Dark Horse, che aveva fatto di tutto per strappare il marchio alla NOW Comics, si decida a tirar fuori un’altra storia… ma forse se aspettava un pochino di più era meglio.

Applausi per il robottone a forma di granchio!

Non sono così sicuro che fosse previsto sin dall’inizio che l’ottima storia Tempesta di John Arcudi sarebbe stata stiracchiata fino a diventare una tetralogia! Comunque nel luglio del 1991 uno svogliato James Robinson raccoglie le idee e, con gli ancora più svogliati disegni di Paul Gulacy, tira fuori questo pessimo sequel: Secondary Objectives.

La consueta Nova Comix di Luigi Bernardi (Granata Press) lo porta in Italia nel luglio del 1992 con il titolo Obiettivi secondari (numero 8 della collana) e traduzione anonima: nel 2008 torna, ritradotto da Michele Amadesi, nel secondo volume che la MagicPress dedica a The Terminator.

Mary secondo Paul Gulacy

Mary secondo Paul Gulacy

Robinson si rende conto che Arcudi ha scritto una storia dalla velocità rutilante: è un intero film ridotto a poche pagine, così rapido che… non c’è stato tempo per dare nomi ai protagonisti! Così lo sceneggiatore si inventa che la donna-soldato si chiama Mary e che l’uomo-Terminator si chiama Dudley. Sono gli unici due sopravvissuti dei soldati giunti dal futuro per impedire la nascita di Skynet, sono personaggi dinamici che per un intero albo sono zompati di qua e di là, correndo e sparando a più non posso nella loro corsa contro il tempo… Ma Robinson non ha gli stessi ritmi di Arcudi…

Ma è una telenovela argentina o Terminator?

Mary è seduta, guarda nel vuoto, pensa, riflette. È vestita come una fotomodella, lei che è un rude soldato con il pensiero fisso sulla distruzione di Skynet. Dudley è seduto con una camicia appena rubata a Magnum P.I., guarda nel vuoto, riflette…
Poi c’è un Terminator sopravvissuto alla precedente storia che spara, e spara, e spara, e ammazza, e ammazza e ammazza…

Terminator ammazza ammazza ammazza

Mary guarda nel vuoto, riflette, pensa, si cambia d’abito, si mette in posa plastica mentre Dudley riflette, pensa, e si mette in posa plastica. E il Terminator ammazza… e Mary si cambia d’abito… e Dudley guarda nel vuoto…

Obiettivi secondari è di una bruttezza epocale, non ha una mazza da dire e tirano per le lunghe per ben quattro numeri (due in Italia). Non lo ricordavo così devastante, all’epoca credo mi fosse anche piaciuto, ma non era rimasto in me neanche l’ombra di un ricordo…

Una ginoide fuoriesce dalle acque

Da segnalare Z000.M, la Terminatrix buttata lì a casaccio che rappresenta l’ennesima occasione mancata di creare un buon robot donna.

L.

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Fumetti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

8 risposte a [Comics] Terminator [1991-07] Obiettivi secondari

  1. Cassidy ha detto:

    Mai odiato la mucillagine marina come nell’ultima vignetta 😉 Scherzi a parte, una storia di persone che riflettono e perdono tempo, un gran peccato, specialmente dopo la storia precedente di Arcudi. Cheers!

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Già all’epoca la Dark Horse ha dimostrato che le storie scritte “per forza” le riescono particolarmente male 😛

      "Mi piace"

      • Giuseppe ha detto:

        Anche se mai COSI’ male come le storie scritte “per forza” in questi ultimi anni 😛
        Fra Secondary Objectives e Sector War, per dire, sceglierei di sicuro ancora la prima (e senza nemmeno pensarci, di fronte all’alternativa contemporanea rappresentata da quella triste scempiaggine di Wood e Stokely)…

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        A parità di brutte storie, preferisco la nuova, che almeno ha disegni migliori 😛

        "Mi piace"

      • Giuseppe ha detto:

        Eh, è più forte di me: nelle storie terminatoriane -ma non solo- mi riesce sempre più difficile fare a meno di disegnatori dotati di un tratto sufficientemente “tecnologico” e, da questo punto di vista, Stokely -pur essendo in gamba- rende un tantino meno rispetto a Gulacy 😉

        Piace a 1 persona

  2. Pingback: [Comics] Terminator [1991-09] Terminator 2 | Il Zinefilo

  3. Pingback: [Comics] Terminator [1991-11] Il nemico dentro | Il Zinefilo

  4. Pingback: [Comics] Terminator [1992-09] End Game | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.