New Alcatraz (2001) Serpentone antartico

Quando su bancarella trovi ad un euro – ripeto, un euro – un DVD con all’interno quattro film – ripeto, quattro film – di cui uno è Triangle (2001) e un altro è un filmaccio con un serpentone… come si fa a resistere?
Ecco come sono entrato in possesso di questo gioiellino della serie Z: New Alcatraz, fatto girare per il mondo dal dicembre 2001 e giunto in Italia grazie alla sempre attenta Eagle Pictures in VHS e DVD nel marzo del 2002.

Dalla Bulgaria, solo cose buone!

Chi segue questo blog vuol bene alla UFO (Unified Film Organization), la famigerata casa bulgara specializzata in filmacci così Z che devi tenerti la pancia a forza di ridere.
Per l’occasione affida a Phillip J. Roth tanto la sceneggiatura che la regia del film: in fondo stiamo parlando dell’esimio autore di Python (2000), Epoch (2001, che verrà copiato da Arrival nel 2016), Shark Hunter (2001, plagio della prima parte di MEG) ed è pronto al Progetto Mindstorm (2001).
Come si fa a non puntare tutto su un simile cavallo vincente?

Nella mia qualità di finto professore, approvo la scelta

Siamo da qualche parte parte nell’Antartico, dov’è stata costruita una nuova prigione concepita “dai leader del mondo” per tenerci segregati i più pericolosi criminali dell’età moderna. Essendo una struttura dispersa fra i ghiacci, ovviamente la prigione è considerata a prova di qualsiasi tentativo di fuga… Seeee, pare vero: guardate che l’ho visto Star Trek 6 (1991), e a fuggire da una prigione sui ghiacci non ci vuole niente, se ci riesce nonno Kirk!
Però c’è un lato positivo: una voce da uno schermo dà il benvenuto ai nuovi prigionieri, fornendo loro la temperatura esterna. Che quando devi passare il resto della vita in una cella può sempre farti comodo.

Ma ve lo ricordate Craig Wasson? È finito qui tra i ghiacci pure lui…

Da una super-mega prigione antartica uno si aspetterebbe qualcosa come quella marina di Escape Plan (2013), cioè una struttura che ottimizzi gli spazi. Invece abbiamo una titanica struttura fatta solo di tubi e corridoi (che non si sa dove portino), immensi spazi vuoti e alla fine… tre piccole gabbiettine di un metro quadrato per i tre detenuti ospitati. Ma chi è l’ingegnere che ha realizzato ’sta roba? Non potevano rinunciare ad uno dei mille chilometri di corridoi per allargare un po’ le celle?
E possibile che un esercito di soldati e tecnici viva fra i ghiacci per far la guardia a tre tizi abbastanza innocui? Uno di loro in fondo dice di saper sparare «solo col pensiero», non mi sembra gente così pericolosa…

Possibile non c’era un metro in più per le celle?

Forse è la stessa idea che ha avuto il direttore Riley (Craig Wasson. Sì, quello di Omicidio a luci rosse, ma non glielo ricordate che se no si deprime), perché comincia a trivellare. Perché trivella? Perché in una prigione fra i ghiacci c’è bisogno di trivellare? Ovvio, per dare il via alla trama più banale di tutte, nel genere Bestiacce: si trivella, e si libera la bestia preistorica che da dieci milioni di anni aspettava proprio che qualche beota trivellasse.

Giustamente il povero serpentone ha bisogno di sgranchirsi

Liberato un serpentone che esce dal bucone, presto detta è la soluzione: chiamare un professorone. Sfidando ogni plausibilità, il direttore dai ghiacci più dispersi manda una richiesta di consulenza al dottor Robert Trenton (Dean Cain, grande volto della Z più Z) che prende la moglie, la professoressa Platt-Trenton (Elizabeth Lackey), mollano entrambi il posto di lavoro e vanno a buttarsi nell’oceano, perché… boh, così, senza motivo. Diciamo che la presenza di questi due personaggi è così appiccicata con lo sputo da far ghignare tutto il tempo.
Vi ricordate lo storico Godzilla giapponese che per essere presentato agli americani gli appiccicarono sopra delle scene girate con Raymond Burr? Ecco, per distribuire questo film bulgaro sul mercato americano ci hanno appiccicato due noti attori in ruoli che non hanno alcun legame con la trama.

Due attori noti buttati a casaccio in una trama che non li prevede

Visto che il serpentone si sta pappando tutti, il direttore deve per forza farsi aiutare dai detenuti, cioè i tre buffoni che non fanno neanche finta di fare i cattivi. In fondo il più duro del gruppo è il ceceno Yuri Breshcov (quella faccina tonda e tenera del britannico Mark Sheppard), che è stato arrestato per aver rubato un missile: ma quella prigione non era dedicata ai peggiori criminali del mondo?

Io so’ ceceno, e col serpentone… ce ceno!

Fra scopiazzate da Aliens (1986) – che è sempre qualcosa che trovo delizioso – e lunghe corse per lunghi corridoi che non vanno da nessuna parte, marchio di fabbrica del grande cinema bulgaro, il film va via così.
Con un finale… eh, questo caso mai ve lo racconterò dal mio blog alieno. Perché il finale di New Alcatraz ricrea, fotogramma per fotogramma, quello di Aliens! Togliete la Regina Aliena e metteteci un serpentone: il gioco è fatto!

Pure il serpente è rimasto a bocca aperta vedendo il film!

Con la UFO si va sempre tranquilli: attori caratteristi di grande qualità inespressiva, fondali imbarazzanti e trame studiate scientificamente per farti ridere come un matto per la loro pochezza. Insomma, si ride della grossa, e alla Z non chiediamo altro.

L.

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Serpentoni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

39 risposte a New Alcatraz (2001) Serpentone antartico

  1. Zio Portillo ha detto:

    Con un Euro hai fatto il pieno di dvd e ti sei riempito 4 serate e 4 post. La Z ti salva la vita! 😀

    Piace a 2 people

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Capisci che non potevo resistere 😛

      "Mi piace"

      • Zio Portillo ha detto:

        Lucius, la MMA ti interessa? Hai visto l’incontro di McGregor? Ma sopratutto il post con Khabib che si lancia sulla folla e picchia tutti e l’irlandese aggredito sul ring da tre tizi? Sono riuscito a vederlo in replica poco fa… Assurdo!

        Adesso sono curioso di vedere cosa succederà tra qualche mese nel rematch!

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        L’mma dal vivo mi annoia a morte: tolto lo show di contorno, sono pochi secondi di match in cui finisce a menarsi a schiaffi in faccia. Tanto allenamento di brazilian ju jitsu e mai una presa a terra 😛
        Preferisco le compilation su YouTube che mostrano il meglio di tanti match: lì magari una o due belle tecniche si riescono a vedere.

        "Mi piace"

  2. Evit ha detto:

    Ho visto spesso questa copertina in giro (anni fa) e non avevo neanche idea che fosse un film sui serpentoni, eppure il vago rimando alla copertina di Relic avrebbe dovuto farmi pensare ad un mostro preistorico. Ce lo vedo solo io questo filo conduttore?
    Comunque quando entra in scena quell’attore lì col nome da personaggio dei fumetti, capisci subito il budget e le intenzioni. Dio lo benedoca.

    Piace a 1 persona

  3. Max ha detto:

    Cè da sperare di trovarlo anche dalle mie parti a quel prezzo…potrei starci fino ai 5 euri 😉
    Poi i serpenti (più o meno riusciti) son la mia passione.
    Ciao
    Massimiliano

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      5 euro sono i DVD Deluxe, da cui pretendo almeno contenuti speciali e backstage 😛
      Da me purtroppo sono ormai rarissime le bancarelle e le occasioni, quindi i film che sto da tempo presentando sono tutti frutto di una fortunata caccia primaverile, purtroppo la prima e l’unica in almeno due anni.
      Visto che ti piacciono i serpentoni ti consiglio quelli che ho già recensitoe di tenere d’occhio Cielo. Domani fanno un film coi vermoni: va bene uguale? 😛

      "Mi piace"

      • Max ha detto:

        Cielo , poi guarderò la guida.
        Sperando non sia Tremors 😉
        Non so se sia Cielo , ma spesso in TV danno film con bestiacce varie..squali e piranha son gli ultimi che ho visto.
        Ciao

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Cielo il mercoledì trasmette molto spesso filmacci con bestiacce, ma pure Italia2 non scherza…
        Comunque Tremors è serie A: di solito sono filmacci assurdi di serie Z spinta!

        "Mi piace"

  4. Cassidy ha detto:

    Le basi artiche mi comprano sempre, ma perché spendere milioni per portare materiali fino laggiù, e poi fare un groviglio di tubi, mai fidarsi degli Ingegneri, Ian Malcolm aveva ragione! 😉 Non vedo l’ora di gustarmi anche la parte Aliena del post, per un solo euro, tanta roba questo filmetto 😉 Cheers!

    Piace a 2 people

  5. Conte Gracula ha detto:

    Forse il serpentone era parte della pena ed è per questo motivo che la prigione era tutta corridoi e tubi: il biscione poteva bighellonare dappertutto!

    Piace a 1 persona

  6. Giuseppe ha detto:

    Guarda che in Mimic 3 quei due-megascarafaggi-due (perché dovevano essere finiti i soldi per crearne di più) sono schifosamente ed esclusivamente molto terrestri 😉
    Quanto a questo New Alcatraz, io SO di averlo già visto da qualche parte: possibile che sia stato trasmesso (e replicato) in televisione, successivamente all’uscita in DVD? In fin dei conti, il marchio Eagle Pictures si è visto campeggiare per ogni dove da anni e anni…

    Piace a 1 persona

  7. Max ha detto:

    https://mikimoz.blogspot.com/2018/10/shampoo-campus-spot-ballerina.html?m=1
    Ciao scusami ma lo chiedo a te .
    So che forse non c’entra niente e non voglio approfittare di questo spazio.
    Ma come sei capace di cercare film introvabili sei in grado di trovare pubblicità che non si vedono più da anni in tv.
    Se vai al link che ti ho copiato capisci tutto.
    Quello che cerco è un jingle degli anni 80 che sembra sparito nel nulla.
    Più che altro chiedo a te se te ne ricordi.
    Nel link spiego bene la cosa.

    Lo chiedo a te perché mi sembri uno che conosce un po’ tutto , se puoi aiutarmi grazie altrimenti grazie lo stesso.
    Il tuo comunque sarebbe un parere professionale.
    Ciao
    Massimiliano

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Sai che è la prima volta che vedo quello spot? Eppure nella metà degli anni Ottanta avevo 11 anni e gli spot – ripetuti a ritmo martellante – li sapevo tutti a memoria. Magari a Roma non passava…
      Non so aiutarti per musica e regia, non ho mai incontrato un database ufficiale che riportasse i nomi di chi lavora agli spot: era una vecchia rubrica di “CIAK”, ma ovviamente citavano solo i grandi registi che avevano cominciato con le pubblicità.
      La musica purtroppo si sente solo sovrastata dallo speaker quindi non puoi usare neanche KaZaam. Il ritmo mi è familiare perché corrisponde ai dettami dell’epoca, ma credo sia stata composta per lo spot, com’era buona usanza dell’epoca.
      Mi spiace non esserti maggiormente utile 😉

      "Mi piace"

  8. Max ha detto:

    Più che altro la mia domanda è: come faccio a trovare informazioni di una pubblicità anni 80 in questo caso.
    Chi ha diretto lo spot?
    Come si chiama il commento musicale che l’accompagna?
    Possono sparire i master anche degli spot?
    Grazie e scusami ..

    Piace a 1 persona

  9. Max ha detto:

    Ti ringrazio per la disponibilità.
    Davvero molto gentile.
    Buona serata
    Massimiliano

    Piace a 1 persona

  10. Pingback: The Guardian (2001) A guardia del buon gusto | Il Zinefilo

  11. Pingback: Total Recall 4. Un canadese su Marte (2) | Il Zinefilo

  12. Pingback: Crystal Inferno (2018) Inferno di cristallo | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.