Vampire Bats (2005) Pipistrelli vampiro

Ve lo ricordate Invasion (aprile 2005) con Lucy Lawless contro le locuste? Be’, la dottoressa Rierdon si trasferisce ma le bestiacce la inseguono!
Ad ottobre il personaggio torna ad affrontare la natura impazzita con Vampire Bats.

La Sony Pictures lo porta in DVD dal maggio 2007 con il titolo Pipistrelli vampiro.

Dovunque Lawless vada, le bestiacce la seguono

Alla sceneggiatura torna Doug Prochilo, mentre come regista stavolta abbiamo Eric Bross, che in seguito ha dato una buona prova con Vacancy 2 (2008).

La vita familiare ha un po’ provato la principessa guerriera…

Per i soliti loschi intrallazzi dei corrotti affaristi locali ci sono dei pipistrelli carnivori, che ammazzano la gente a pizzichi: bastano due morsetti e la vittima muore. Forse non si poteva esagerare per non incorrere nella censura, in fondo è un prodotto da pomeriggio televisivo, ma farci credere che bastano due morsichetti ad uccidere qualcuno è un po’ dura.

Sono ancora addormentata o state davvero parlando di pipistrelli carnivori?

Comunque la Rierdon è subito disposta a scendere in campo con i suoi occhioni, affiancata dal consueto marito Dan Dryer (Dylan Neal).

Eccomi pronta all’azione!

Stavolta però ci tocca mezzo film di noiosissimi ragazzini dementi che cercano anche loro di combattere le bestiacce, rappresentando forse una quota giovanile di cui si farebbe volentieri a meno. Non per i giovani, ma per una sceneggiatura pessima. Le scene che li vedono protagonisti sono così inutile che subito si parteggia per i pipistrelli!

Vai, così: magnèteve ’sti dementi!

Mentre con le locuste c’erano tante idee e la sceneggiatura procedeva, qui c’è il vuoto pipistrelloso, e l’unica idea carina per affrontare il problema è… affrontare i pipistrelli con la scopa di paglia!

L’arma definitiva contro i pipistrelli assassini!

Fra gente che strilla in camera e ombre che dovrebbero metterci paura, non ci resta che salutare la dottoressa Rierdon: è carina l’idea di trasportala da una catastrofe animale all’altra, ma è evidente che non ci sono sceneggiature in grado di giustificare altri film.
L’unico motivo per vedere questo nulla totale è solo per gli occhioni della Lawless!

L.

amazon

– Ultimi post simili:

Annunci

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Bestiacce e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

15 risposte a Vampire Bats (2005) Pipistrelli vampiro

  1. Zio Portillo ha detto:

    Sì, l’idea di base poteva essere interessante. Un ciclo di film leggeri, per famiglie, dove Xena,… Pardon, dove la dottoressa Rierdon affronta bestiacce in giro per il mondo: locuste, pipistrelli, piranha, formiche rosse, api, chupacabra,… E chissà cos’altro. Magari dando nozioni scientifiche reali sulle varie specie. Per poi dire che questi animali sono frutto di esperimenti scientifici sfuggiti al controllo o sono animali addestrati da malavitosi per i propri scopi illeciti. Insomma, un mix tra reale, fantascientifico, avventura leggera e un po’ di suspense all’acqua di rose ma che possa appassionare i ragazzini e le famiglie.

    Peccato che sceneggiatori incapaci abbiano soffocato il progetto nella culla.

    Piace a 2 people

  2. Cassidy ha detto:

    Peccato perché l’idea di renderla un personaggio ricorrente in lotta con la natura impazzita poteva essere, oltre che al passo con i tempi, anche molto divertente, ma evidentemente qui il limite della produzione (e del target di riferimento) non lo permetteva proprio. Lucia Senzalegge resta sempre un bel vedere, niente da dire, peccato non sia mai uscita dall’ombra di Xena. Cheers!

    Piace a 1 persona

  3. Conte Gracula ha detto:

    È l’ultimo film in cui Xena, in un mondo di dei meschini e crudeli, affronta abominevoli chimere del sapere umano? Che ne so, niente Cat-astrophe, contro i gattini-meme?

    Piace a 1 persona

  4. Kukuviza ha detto:

    Vabbè ma i pipistrilli sono roba troppo gettonata. Le locuste erano un po’ più originali.
    Ma nella prima foto cosa fa? Beve lei il latte e al pupo dà la birra? E’ proprio esaurita.

    Piace a 2 people

  5. Willy l'Orbo ha detto:

    Ma se ti dico che, nonostante tutto, questi titoli mi attraggono sempre in modo più che perverso, credi che sia proprio grave? C’è una spiegazione logica per questa mia de-forma mentis? 🙂 🙂 🙂

    Piace a 1 persona

  6. Giuseppe ha detto:

    Xena di qua, Xena di là… ma D’Anna Biers dove la mettiamo, eh? 😉
    Quanto al film, era ormai già chiaro a questo secondo capitolo quanto il livello di sprofondo raggiunto non avrebbe mai più portato a nessun seguito… almeno, e NON per merito dei pipistrelli, se ne vedono delle belle (Lucy Lawless e Jessica Stroup ) 😛

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.