[Il Zinnefilo] American Pie manuale del sesso (2009)

Nuova puntata del “Zinnefilo”, la rubrica con una N in più che presenta i momenti migliori del “cinema di petto”: quello in cui attrici o comparse mostrano il meglio di sé. E non si tratta della bravura recitativa…

Il film di questa settimana è American Pie presenta: il manuale del sesso (American Pie Presents the Book of Love, 2009)

Non ricordo se ho visto questo film quando, qualche anno fa, ho ripercorso l’intera saga di American Pie: non è che straveda per questo marchio, ma visto che era uscito il film “conclusivo” dove tornavano tutti gli attori ho voluto ripercorrerne le gesta.

Attenzione! Cliccando qui appariranno foto di seni nudi: siete avvisati!
Qui abbiamo un cast completamente diverso, accomunato solo dal consueto papà Levenstein (Eugene Levy), ed è un film assolutamente casto: solo ad un certo punto i due protagonisti sognano ad occhi aperti, durante una festicciola, e vedono signorine discintamente vestite che in realtà non esistono.

Una scena di pochi secondi che ho beccato per puro caso in TV, cercando titolazioni italiane per il “meglio del 2019“.


L.

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

20 risposte a [Il Zinnefilo] American Pie manuale del sesso (2009)

  1. Zio Portillo ha detto:

    Ammetto candidamente che i primi due capitoli (il 2° in particolare) di AMERICAN PIE mi hanno sempre fatto spaccare dal ridere e se capita di beccarli in tv me li riguardo PIù CHE VOLENTIERI. Il terzo (quello del matrimonio di Jim) avrebbe dovuto essere la conclusione ed effettivamente a parte qualche scena carina, il franchise mostrava segni di stanchezza. E invece…
    …Al posto di chiudere con dignità si è passati ai DTV che ho recuperato man mano in videoteca con noia crescente e sbadigli a profusione. I vari parenti di Stiffler e le comparsate di Levy non erano abbastanza (personalmente salvo giusto “Nudi alla Meta” per l’idea carina, il “””colpo di scena finale””” e qualche sketch che “alza la media”, ma siamo sempre dalle parti della mediocrità).

    La reunion del 2012 con tutti invecchiati, stempiati e senza grinta fa male al cuore per chi si era divertito con “pausa merda”, la “mamma di Stiffler”, “Sherminator” e compagnia bella. Era meglio finire tutto nel 2003…

    Piace a 2 people

    • Zio Portillo ha detto:

      Il “più che volentieri” in maiuscolo non è voluto… Mi è partito il dito!

      Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Sono arrivato tardi alla saga, e come al solito ho visto prima qualche seguito dell’originale, così non sono mai stato fan dei suoi film. Intorno al 2012 in qui uscì la reunion ho voluto vederli in ordine per avere un po’ un’idea di cosa parlasse, ma onestamente non ne sono stato conquistato: non ricordo di aver mai anche solo sorriso. Forse giusto la mitica mamma di Stiffler mi ha fatto simpatia, così come nel 2012 i due attori ormai cresciuti che durante tutto il film non ripetono altro che il loro grande tormentone lessicale: «Milf».
      Non mi hanno mai divertito le commedie giovanilistiche, essendo io nato vecchio: da ragazzo in preda agli ormoni “La rivincita dei nerd” e similari andavano bene per sbirciare qualche curva femminile, ma parlare di “risate” già all’epoca è sempre stato per me fuori discussione.

      "Mi piace"

      • Zio Portillo ha detto:

        Io invece questa saga l’ho vista negli anni giusti e con la compagnia giusta quindi (ripeto: i primi due capitoli) me li sono veramente goduti e nel filone giovanil-demenziale hanno uno status di “cult” con scene e battute citate a memoria.

        Discorso simile al tuo per i vecchi “classici” delle commedie giovanili tipo “Porkys”, “La Rivincita dei nerds”, “Bikini car wash”,… giusto per citare i più famosi. Li guardavo tutti da ragazzino più per spiare le ragazze nude (integrali!) che per i film in se dei quali ricordo veramente poco (a parte il primo dei “Nerds” che vidi alla nausea!).

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        All’epoca sembrava impossibile che una commedia giovanilistica non avesse abbondanti scene di nudismo gratuito o presunto tale (cioè truffe per cui alla fin fine si vedeva molto meno di quanto il film lasciasse intendere) quindi la risata era proprio l’ultimo dei pensieri dello spettatore 😀

        "Mi piace"

    • Emanuele ha detto:

      Io invece ho adorato Reunion sia perché sono un nostalgico e sia perché mi faceva dimenticare tutte le porcate rilasciate dopo il matrimonio (l’ultimo che ho visto e concordo che la si poteva chiudere col precedente film, invece tutte le varianti seguenti le ho piacevolmente saltate), come se le avessero volute cancellare con un colpo di spugna.
      Klein e Scott comunque erano stempiati già nel ’99 😝

      Piace a 1 persona

  2. Emanuele ha detto:

    Finalmente le tette son tornate!
    Anche se c’è un po’ troppo silicone per i miei gusti…

    Piace a 1 persona

  3. Conte Gracula ha detto:

    Mi sa che ho visto solo il finale del primo. Comunque, se dici che questo è piuttosto casto, il titolo italiano è la solita esca per “affamati”…

    Piace a 1 persona

  4. Cassidy ha detto:

    E la peppa! Ci vedo doppio, quadruplo, sestuplo e anche ottuplo (esiste come parola?) una versione Deluxe del Zinnefilo oggi! 😉 Cheers

    Piace a 1 persona

  5. Willy l'Orbo ha detto:

    Film così insulso che mi ero dimenticato pure la scena…e questa è una di quelle scene che non si DEVONO dimenticare!!! 🙂

    Piace a 1 persona

  6. Pietro ha detto:

    Peccato solo alcune di queste tette sembrerebbero finte..

    Piace a 1 persona

  7. Sam Simon ha detto:

    Mi sa che sono tra i pochi a non aver visto niente dei film della serie di American Pie, però noto che forse qualcosa di positivo hanno… X–D

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.