Guida TV in chiaro 26-28 aprile 2019

Se avete recensito qualcuno di questi film, fatemi avere il link che lo aggiungo alla scheda, così che sarete citati.

Venerdì 26 aprile 2019

Ore 21.00 – CineSony – Inversione di rotta (Swerve, 2011) di Craig Lahiff, con Jason Clarke ed Emma Roth
Dopo essere rimasto coinvolto in un incidente, Colin trova una valigetta piena di denaro. Decide di consegnarla alla polizia, ma questa buona azione diventa l’origine dei suoi problemi.

Ore 21.00 – 20 Mediaset – The Protector. La legge del Muay Thai (Tom yum goong, 2005) di Prachya Pinkaew, con Tony Jaa e Petchtai Wongkamlao
Dopo l’esplosivo successo di “Ong-bak” il geniale regista Pinkaew fa il bis con il suo pupillo Tony Jaa, guidato ancora dal grande coreografo Panna Rittikrai. Una inutile trama è la scusa per mostrare alcuni fra le migliori sequenze marziali della storia del cinema: non ultima il primo piano-sequenza marziale della storia!

Ore 21.10 – Paramount – The Chronicle Mysteries 1. Ritrovati (Recovered, 2019) di Jason Bourque, con Alison Sweeney e Benjamin Ayres
Gina è scomparsa vent’anni fa e non si è mai trovato il suo corpo. A dare una spiegazione a questo mistero arriva Alex McPherson (Alison Sweeney) che si occupa di casi irrisolti e ormai archiviati, e che, oltretutto, è amica di infanzia di Gina.

Ore 21.10 – RaiMovie – I cannoni di Navarone (The Guns of Navarone, 1961) di J. Lee Thompson, con Gregory Peck e David Niven
Dal romanzo omonimo del 1957 di Alistair MacLean (Bompiani 1958). Una squadra britannica di uomini ben preparati viene inviata di nascosto nella Grecia occupata con un obiettivo al limite dell’impossibile: smantellare una base di fuoco tedesca in un punto strategico.

Ore 21.15 – Rai4 – Operation Mekong (Mei Gong he xing dong, 2016) di Dante Lam, con Hanyu Zhang e Eddie Peng
Quando nel corso di un attacco a una nave sul fiume Mekong tredici cinesi vengono uccisi, il Governo manda sul posto, sotto copertura, i suoi migliori agenti della narcotici. L’obiettivo è il Triangolo d’Oro dove si concentrano i più potenti cartelli della droga.

Ore 21.15 – 7Gold – Assalto a San Pedro (Blind Justice, 1994) di Richard Spence, con Armand Assante ed Elisabeth Shue
San Pedro, una cittadina nei pressi del Grand Canyon, è in manoa un gruppo di banditi capeggiati da Alacran (Robert Davi). Costoro mirano a un carico d’argento custodito da un manipolo di soldati. A San Pedro capita per caso Canaan (Armand Assante), un ex soldato diventato quasi cieco per una ferita ma che, nonostante questo, ha mantenuto una mira infallibile. Un’affascinante infermiera gli chiede aiuto per liberare San Pedro dalla banda di Alacran. Canaan accetta, pensando al bottino. Per un approfondimento sul film, si rimanda al blog Il Zinefilo.

Ore 21.25 – Italia1 – 13 Hours (13 Hours. The Secret Soldiers of Benghazi, 2016) di Michael Bay, con John Krasinski e Pablo Schreiber
Dal saggio 13 Hours: The Inside Account of What Really Happened in Benghazi (2014) di Mitchell Zuckoff (inedito in Italia). La storia vera di sei agenti operativi incaricati di proteggere la CIA durante l’attacco terroristico al Consolato USA a Bengasi, avvenuto il 12 settembre 2012. Quando tutto sembrava perduto, sei uomini ebbero il coraggio di fare la cosa giusta.

Ore 22.40 – CineSony – The Courier (id., 2012) di Hany Abu-Assad, con Jeffrey Dean Morgan e Josie Ho
Un corriere (Jeffrey Dean Morgan), specializzato in consegne ad alto rischio, viene ingaggiato per portare una valigetta a un misterioso assassino di cui si conosce solo lo pseudonimo. Per un approfondimento sul film, si rimanda al blog Il Zinefilo.

Ore 23.00 – 20 Mediaset – Sherlock Holmes. Gioco di ombre (A Game of Shadows, 2011) di Guy Ritchie, con Robert Downey jr. e Jude Law
L’ascesa del dottor Moriarty (Jared Harris) rovina il viaggio di nozze del dottor Watson (Jude Law), che insieme a Sherlock Holmes (Robert Downey jr.) dovranno sventare gli attacchi del Napoleone del Crimine.

Ore 23.15 – RaiMovie – Glory. Uomini di gloria (Glory, 1989) di Edward Zwick, con Matthew Broderick e Denzel Washington
Dal saggio One Gallant Rush (1965) di Peter Burchard (inedito in Italia). 1863, Guerra di Secessione. Al colonnello Robert Gould Shaw (Matthew Broderick) è affidato l’addestramento di un battaglione di soldati di colore. Questi, bostoniano di famiglia borghese, con l’ausilio del compagno d’armi maggiore Cabot Forbes (Cary Elwes) e dell’instancabile sergente maggiore Mulcahy (John Finn), dopo essersi conquistato la fiducia dei suoi uomini, ed in particolare quella del soldato Trip (Denzel Washington), li guida fino al primo terribile combattimento.

Ore 23.30 – 7Gold – Fighter (id., 2007) di Natasha Arthy, con Semra Turan e Nima Nabipour
Aicha (Semra Turan) è una ragazza turca che vive nella sua comunità in un quartiere di Copenhagen. È musulmana ma è nata con un grande problema: ha un cuore marziale! Questa è la storia della sua coraggiosa lotta contro i pregiudizi, gli odi razziali ma soprattutto contro se stessa, per superare i limiti imposti da religione e politica e divenire una vera “fighter”. Per un approfondimento, si rimanda al blog Il Zinefilo.

Ore 23.30 – IRIS – Indiana Jones e il tempio maledetto (Indiana Jones and the Temple of Doom, 1984) di Steven Spielberg, con Harrison Ford e Kate Capshaw
Continuano le avventure del celebre archeologo avventuriero ricalcato sul mito letterario di Allan Quatermain. Stavolta sbarca in India dove se la dovrà vedere con una setta di invasati e un tempio ricco di pericoli mortali. Per un approfondimento, si rimanda al blog La Bara Volante.

Ore 23.50 – Rai2 – Sola nel buio (Penthouse North, 2013) di Joseph Ruben, con Michelle Monaghan e Michael Keaton
Sara Taylor (Michelle Monaghan), fotoreporter perseguitata da un tragico evento del passato che in Iraq le ha danneggiato la vista, si è ritirata a vivere in un attico di lusso a New York. Sebbene al sicuro, Sara è costretta a confrontarsi con la violenza del mondo esterno quando Hollander (Michael Keaton), un sadico criminale, irrompe nel suo appartamento alla ricerca di alcuni diamanti rubati. Intrappolata e da sola, Sara dovrà trovare dentro di sé la forza per sopravvivere a una lunga notte di torture fisiche e psicologiche.

Ore 23.50 – Rai4 – The Grandmaster (Yi dai zong shi, 2013) di Wong Kar-wai, con Tony Leung e Zhang Ziyi
Durante gli anni Trenta, lo studio e la pratica delle arti marziali sono prerogativa di una scuola di maestri nei pressi di Foshan, nel sud della Cina. I metodi rigidi e severi imposti gli allievi si scontreranno presto con la ribellione e l’abilità del giovane Ip Man (Tony Leung), iniziato alle arti marziali dal maestro Chen Wha-shun (Yuen Woo-ping). Quando Ip si confronta in un duello con Gong Baosen, un nobile signore e guerriero desideroso di un ultimo incontro, e ha la meglio, si vedrà sfidato da Gong Er (Zhang Ziyi), la figlia di Gong, che desidera ripristinare la reputazione del suo clan a dispetto della misoginia che la circonda e dell’amore che un tempo provava per Ip.

Sabato 27 aprile 2019

Ore 14.05 – Rai4 – La congiura della Pietra Nera (Jianyu, 2010) di Su Chao-bin, con Michelle Yeoh e Jun Woo-sung
Cina, periodo Ming. Zeng Jing (Michelle Yeoh), un’assassina della setta della Pietra Nera, sottrae ai compagni le reliquie miracolose di un monaco. Decide di iniziare una nuova vita e, per sfuggire alla vendetta dei suoi, cambia addirittura volto.

Ore 16.20 – IRIS – Dietro le linee nemiche (Behind Enemy Lines, 2001) di John Moore, con Owen Wilson e Gene Hackman
Mentre il Governo USA ha decretato il ritiro delle truppe dall’ex Jugoslavia, il tenente Chris Burnett (Owen Wilson) è inviato in una missione di ricognizione e acquisizione fotografica. Abbattuto e ritrovatosi da solo in territorio nemico, scoprendo che l’Ammiraglio Reigart (Gene Hackman) ha le mani legate e non sa quando potrà inviare dei soccorsi, inizia a organizzarsi per salvarsi da solo.

Ore 16.45 – Rete4 – Colombo: Qualcuno ha ingannato il tenente Colombo

Ore 17.45 – RaiMovie – Le avventure di Rocketeer (The Rocketeer, 1991) di Joe Johnston, con Billy Campbell e Jennifer Connelly
Dal graphic novel omonimo del 1981 di Dave Stevens (Comic Art 1987; Saldapress 2011). Los Angeles, 1938. Il pilota acrobatico Cliff Secord (Billy Campbell) entra casualmente in possesso di uno zainetto sperimentale: l’oggetto è però ricercato dal divo di Hollywood Neville Sinclair (Timothy Dalton), un agente segreto della Germania nazista. Per un approfondimento sul film, si rimanda al blog La Bara Volante.

Ore 21.00 – 20 Mediaset – Come ammazzare il capo… e vivere felici! (Horrible Bosses, 2011) di Seth Gordon, con Kevin Spacey e Colin Farrell
Tre impiegati vessati e maltrattati dai loro capi, impossibilitati a licenziarsi cominciano a pensare come risolvere la situazione… radicalmente!

Ore 21.00 – IRIS – Romeo deve morire (Romeo Must Die, 2000) di Andrzej Bartkowiak, con Jet Li e Aaliyah
Fuggito dalla Repubblica Popolare Cinese per tornare negli USA e scoprire i veri motivi della morte del fratello, Han Sing (Jet Li) scopre che la sua famiglia è in guerra con dei gangster di colore. Innamorarsi di Trish O’Day (Aaliyah) rende tutto simile al Romeo e Giulietta shakespeariano. Qualche bella coreografia di Corey Yuen ma un uso smodato di cavi e computer grafica rende tutto deludente.

Ore 21.10 – Rai4 – Il ponte delle spie (Bridge of Spies, 2015) di Steven Spielberg, con Tom Hanks e Mark Rylance
Brooklyn, 1957. Rudolf Abel (Mark Rylance), pittore di ritratti e di paesaggi, viene arrestato con l’accusa di essere una spia sovietica. La democrazia impone che venga processato, nonostante il regime di Guerra Fredda ne faccia un nemico certo e terribile. Dovrà essere una processo breve e la scelta dell’avvocato cade su James B. Donovan (Tom Hanks), che fino a quel momento si è occupato di assicurazioni. Donovan prende sul serio la difesa di Abel, attirandosi l’incomprensione di sua moglie, del giudice e dell’opinione pubblica intera.

Ore 21.10 – Paramount – Sfida senza regole (Righteous Kill, 2008) di Jon Avent, con Robert De Niro e Al Pacino
Due navigati detective di New York indagano su degli omicidi che hanno per vittime dei criminali scampati alla giustizia.

Ore 21.25 – Nove – Schegge di paura (Primal Fear, 1996) di Gregory Hoblit, con Richard Gere e Laura Linney
Dal romanzo “Schegge di paura” (Primal Fear, 1992) di William Diehl (Sperling & Kupfer 1996). Al talentuoso avvocato Martin Vail (Richard Gere) capita di dover difendere un giovane chierichetto, Aaron (Edward Norton), dall’accusa di aver ucciso un prete. Sarà dura, e la verità sarà più terribile di quanto si pensi.

Ore 23.10 – RaiMovie – Mud (id., 2012) di Jeff Nichols, con Matthew McConaughey e Tye Sheridan
I due ragazzini del Mississippi, Ellis (Tye Sheridan) e Neckbone (Jacob Lofland), incontrano il vagabondo che si fa chiamare Mud (Matthew McConaughey) con cui stringeranno un’amicizia solida, visto che hanno entrambi le famiglie distrutte. Quando i due vedono in città l’ex fidanzata di Mud, Juniper (Reese Witherspoon), cercano di far rimettere insieme i due… scoprendo che c’è una taglia sul vagabondo, e che sotto il “fango” (mud) c’è una triste verità.

Ore 23.00 – Paramount – Uomini di parola (Stand Up Guys, 2012) di Fisher Stevens, con Al Pacino, Christopher Walken ed Alan Arkin
Dopo 28 anni di prigione, Val (Al Pacino) reincontra il suo vecchio socio di affari Doc (Christopher Walken). Passano una notte di baldoria in cui si riuniscono con un altro vecchio amico, Hirsch (Alan Arkin), che ai tempi delle loro scorribande era solito fare l’autista. Per Val si tratta di una vera e propria rimpatriata, fino a quando capisce che Doc è stato contattato dal boss Claphands (Mark Margolis) per ucciderlo come vendetta per aver provocato la morte accidentale del figlio.

Ore 23.25 – IRIS – Le belve (Savages, 2012) di Oliver Stone, con Aaron Taylor-Johnson e Taylor Kitsch
A Laguna Beach, nel sud della California, due amici, l’imprenditore buddhista Ben (Aaron Johnson) e l’ex marine Chon (Taylor Kitsch), mettono in piedi la più grande piantagione di marijuana degli Stati Uniti. Oltre all’attività, i due condividono anche l’interesse e l’amore per la bella O (Blake Lively) e hanno il sostegno dal poliziotto corrotto Dennis (John Travolta) ma l’impresa è presto messa in discussione dall’interesse dei narcotrafficanti messicani, con a capo la spietata Elena (Salma Hayek), inseparabile dal suo braccio destro Lado (Benicio Del Toro).

Ore 23.30 – Spike – Sherlock (4×03) Il problema finale
Un oscuro segreto di famiglia fa emergere ricordi che Sherlock aveva rimosso, conducendo ad un gioco mortale e all’incontro con un nemico redivivo.

Domenica 28 aprile 2019

Ore 14.00 – Cielo – Killing Salazar (Cartels, 2017) di Keoni Waxman, con Steven Seagal e Luke Goss
Il signore della droga Joseph Salazar (Florin Piersic jr.) è prelevato e tenuto segretamente in custodia da sei agenti americani in un albergo in Romania. Il criminale ha accettato di testimoniare contro altri boss e quindi bisognerà proteggerlo dagli assassini ingaggiati per tappargli la bocca. Per un approfondimento sul film, si rimanda al blog Il Zinefilo.

Ore 16.15 – RaiMovie – C’era una volta il West (1968) di Sergio Leone, con Henry Fonda e Charles Bronson
Cinque personaggi si affrontano intorno a una sorgente: Morton (Gabriele Ferzetti), magnate delle ferrovie, ha bisogno dell’acqua per le sue locomotive e fa eliminare i proprietari legittimi, i McBain, dal suo feroce sicario Frank (Henry Fonda); Jill (Claudia Cardinale), ex prostituta, vedova di un McBain; il bandito Cheyenne (Jason Robards), accusato della strage dei McBain; l’innominato dall’armonica (Charles Bronson) che vuole vendicare il fratello, assassinato da Frank e i suoi sgherri.

Ore 21.10 – Paramount – Good Kill (id., 2014) di Andrew Niccol, con Ethan Hawke e January Jones
Il pilota di caccia da combattimento maggiore Thomas Egan (Ethan Hawke) è divenuto pilota di droni: quotidianamente combatte contro i talebani per dodici ore prima di ritornare a casa dalla moglie e dai figli. Con il passar del tempo, l’uomo comincia a porsi diverse domande etiche sulla sua occupazione: sta forse creando più terroristi di quelli che sta uccidendo? E sta combattendo una guerra che non avrà mai fine?

Ore 21.15 – Cielo – Captive (id., 2015) di Jerry Jameson, con Kate Mara e David Oyelowo
Dal saggio autobiografico Unlikely Angel, ribattezzato Captive: The Untold Story of the Atlanta Hostage Hero (2005) di Ashley Smith con Stacy Mattingly, è la storia vera una madre single (Kate Mara) che si ritrova presa in ostaggio in casa propria da Brian Nichols (David Oyelowo), che ha appena ucciso diverse persone e non è disposto ad arrendersi alla polizia così facilmente. Tutto finirà in un libro scottante, malgrado la storia sia tutt’altro che originale. Per un approfondimento sl film, si rimanda al blog Il Zinefilo.

Ore 22.35 – Rai4 – Lo sciacallo. Nightcrawler (Nightcrawler, 2014) di Dan Gilroy, con Jake Gyllenhaal e Rene Russo
Los Angeles. Lou Bloom (Jake Gyllenhaal) è disoccupato e non riesce a trovare lavoro. Poi, dopo essere stato testimone involontario di un incidente stradale, decide di procurarsi una videocamera per riprendere le scene più cruente sui luoghi delle emergenze notturne e vendere il materiale ai network televisivi. La sua scalata al successo è veloce e Lou diventa sempre più spietato fino a quando, convinto di avere in mano uno scoop sensazionale, interferisce pericolosamente con l’arresto di due assassini.

Ore 23.00 – Paramount – Cleaner (id., 2007) di Renny Harlin, con Samuel L. Jackson ed Ed Harris
L’ex poliziotto Tom Cutler (Samuel L. Jackson) si guadagna da vivere facendo le pulizie sui luoghi in cui sono stati commessi reati. Un giorno, dopo aver ripulito la scena di un crimine, si accorge che l’omicidio non è mai stato denunciato alla polizia: dunque inconsapevolmente lui si è reso complice dell’assassino. (Trama del DVD Mondo Home 2009.)

Ore 23.40 – Rete4 – Gunmen. Banditi (Gunmen, 1993) di Deran Sarafian, con Christopher Lambert e Mario Van Peebles
Dani Servigo (Christopher Lambert) e Cole Parker (Mario Van Peebles) sono due avventurieri che vorrebbero fare il colpaccio della vita e invece non fanno che passare da un guaio all’altro.

Ore 00.45 – RaiMovie – Mississippi Burning. Le radici dell’odio (Mississippi Burning, 1988) di Alan Parker, con Gene Hackman e Willem Dafoe
Malgrado siano entrambi agenti dell’FBI, il cordiale Rupert Anderson (Gene Hackman) e l’inflessibile Alan Ward (Willem Dafoe) sono molto diversi fra di loro. Dovranno però sorvolare sulle loro differenze quando sono chiamati ad indagare sulla scomparsa, nel Mississippi razzista e violento, di alcuni attivisti per i diritti civili. Per un approfondimento sul film, si rimanda al blog La Bara Volante.

L.

Annunci

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.