Meteor Assault (2015) Asteroid: Final Impact

Più mi dico che vorrei mettere un freno alla dose di immondi filmacci “Meteo Apocalypse” e più mi scopro debole: quando Cielo trasmette l’immancabile porcata della MarVista Entertainment… come si può dire di no?
La casa è lanciatissima e sforna fiumi di minuscoli film televisivi che le reti italiane comprano come caramelle, ed ormai solo una piccola parte è dedicata al genere catastrofico, ma non ci si può rinunciare, evidentemente: ecco dunque Asteroid: Final Impact, noto anche come Meteor Assault.

Uscito il 19 settembre 2015, come tutti gli altri film della casa è inedito in Italia se non nei passaggi televisivi su Cielo.

Bella grafica, del tutto sprecata

Che belli i tempi in cui i filmacci erano romeni: ora purtroppo il Canada ha rubato all’est europeo la palma della serie Z, così il 90% delle porcate che vedete in TV è firmato da canadesi. Come canadese è Jason Bourque, che non solo dirige ma scrive pure – dietro lo pseudonimo di Daniel Winters, perché si vergogna – uno dei suoi tanti filmetti televisivi. Ultimamente TV8 e CineSony hanno portato in Italia diversi suoi thriller e romance, ma Bourque rimane nel nostro cuore Z per film come Dark Storm (2006) con il “principe” Stephen Baldwin, Doomsday Prophecy (2011), Seattle Superstorm (2012) ma soprattutto Stonados (2013) – capito? Un “tornado di sassi”!
Come solo sceneggiatore ha firmato “capolavori” come The Art of War II (2008), Polar Storm (2009), Arctic Blast (2010), Metal Tornado (2011) e Collision Course (2012).
Insomma, il nostro professionista della porcata preferito.

Quei volti nella pietra staranno lì per sempre

ops…

Un asteroide si avvicina alla Terra e i suoi frammenti distruggono cose ma i tronfi scienziati come Phil Barker (Lochlyn Munro) non se ne accorgono, ma per fortuna c’è il solito protagonista che ha capito tutto anche se nessuno gli crede: Steve Thomas (Mark Lutz) risolverà tutto dalla sua poltrona.

Un action da camera

Non ho più la forza di inventarmi recensioni per questa roba sfornata in serie, tutta identica. Come sempre il 90% della storia verte su inutili rapporti personali di personaggi senza spessore, e mentre il mondo sta per finire distrutto da un meteorite la moglie di Steve lo rimprovera perché non va alla gara di razzi del figlio. Un’idea ridicola che raggiunge l’apice quando invece il razzo del figlio salverà la Terra…
Per citare il Roger Murtaugh di Arma letale (1987), «sono troppo vecchio per queste stronzate».

La Terra salvata da ’sto razzo!

Possibile che nelle decine di film catastrofici che vengono prodotti ogni anno non ce ne sia uno che voglia provare qualcosa di diverso? È spazzatura che si vende a scatola chiusa, con i distributori italiani che fanno a botte per comprarli: perché non provare a divertirsi con qualcosa di leggermente diverso? No, tutto identico, vent’anni di porcate Meteo Apocalypse scritte con il copia-e-incolla.
Magari sbaglio io a non vedere il “lato buono” di questi filmacci.

L.

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Meteo Apocalypse e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a Meteor Assault (2015) Asteroid: Final Impact

  1. Austin Dove ha detto:

    Sono troppo colto per ste stronzate. Ormai se vedo uno di questi disaster movie spengo per l’irritazione di vedere tutti i miei esami (falliti) mandati a farsi benedire da uno sceneggiatore ignorante 🤣🤣🤣

    Piace a 1 persona

  2. Cassidy ha detto:

    Ne ho visto un pezzetto su cielo, sono film difficili da guardare figuriamoci da recensire a dovere, ti sei impegnato più dello sceneggiatore del film 🙂 Cheers

    Piace a 1 persona

  3. The Butcher ha detto:

    In un certo senso ti capisco. Come si può ignorare una cosa del genere quanto te la vedi sotto gli occhi? La curiosità è troppa e il trash non fa altro che aumentare questa curiosità.

    Piace a 1 persona

  4. Kuku ha detto:

    Anche i cartoni per bambini hanno trame più complesse e meno ripetitive di questa.
    Qua sarebbe da contattare uno di questi “sceneggiatori” e offrirsi di fargli da ghostscripter.

    Piace a 1 persona

  5. Zio Portillo ha detto:

    Quanta verità in un singolo post!

    Ma come sempre tu stai qua a recensire e noi a commentare. Sono sicuro che il primo che imboccherà una strada un filo diversa, farebbe il botto. In fondo Sharknado è nato così, no? Un catastrofico che però ha imboccato la via del trash e della putt@nata cialtronesca. Hanno sbancato tutto!

    "Mi piace"

  6. Willy l'Orbo ha detto:

    Siamo almeno in due a non vedere il lato buono di questi filmacci. E lo dico da adoratore perverso della Z!!! Tuttavia, oh, io in quasi tutti questi film non trovo un minimo appiglio che ne giustifichi la visione. Quindi ti sono nel cuore martire della Z! 🤣🤣🤣😮

    Piace a 1 persona

  7. Giuseppe ha detto:

    Beh, c’è da considerare il rischio che in questi film il “lato buono” -ammessa e non concessa per certa la sua esistenza- si sia esaurito nel corso degli anni e, alla fine, tutto quello che c’è rimasto sia solo una grandissima rottura di razzo 😀

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.