Guida TV in chiaro 20-22 settembre 2019

Se avete recensito qualcuno di questi film, fatemi avere il link che lo aggiungo alla scheda, così che sarete citati.

Venerdì 20 settembre 2019

Ore 21.10 – RaiMovie – La mano sulla culla (The Hand That Rocks the Cradle, 1992) di Curtis Hanson, con Annabella Sciorra e Rebecca De Mornay
Claire Bartel (Annabella Sciorra), madre di Emma, subisce molestie da parte del suo ginecologo. Claire denuncia il dottore e così fanno altre donne. Questi si suicida e la sua vedova, Peyton (Rebecca De Mornay), perde il bambino di cui era incinta. Alcuni mesi dopo Claire mette al mondo Joe. Decisa a vendicarsi, Peyton si fa assumere come baby sitter di Joe dalla famiglia Bartel e mette in atto una mostruosa trama di iniziative.

Ore 21.15 – Paramount – Allied. Un’ombra nascosta (Allied, 2016) di Robert Zemeckis, con Brad Pitt e Marion Cotillard
1942. Un ufficiale alleato deve provare l’innocenza di sua moglie, una militante della Resistenza francese sospettata di essere una spia.

Ore 21.30 – Spike – Un eroe per il terrore (Hero and the Terror, 1988) di William Tannen, con Chuck Norris e Steve James
Sceneggiato da Michael Blodgett a partire dal suo romanzo omonimo del 1982 (inedito in Italia). Il detective Danny O’Brien (Chuck Norris) non è più lo stesso dalla volta in cui riuscì a mettere in galera Simon Moon (Jack O’Halloran), uno psicopatico pluriomicida, detto anche “il Terrore”. Da quel giorno soffre di incubi e, ora che Simon è scappato dal manicomio criminale, rischia di non dormire più del tutto. Per un approfondimento sul film, si rimanda al blog Il Zinefilo.

Ore 23.20 – Paramount – Jack Reacher 1. La prova decisiva (Jack Reacher, 2012) di Christopher McQuarrie, con Tom Cruise e Rosamund Pike
Dal romanzo “La prova decisiva” (One Shot, 2005), nona avventura del personaggio. Jack Reacher (Tom Cruise) è un ex poliziotto militare che ha trascorso gran parte della sua vita in giro per la città frequentando il sottobosco della criminalità. Nel cuore di una piccola città dell’Indiana, James Barr (Joseph Sikora), un esperto cecchino, è accusato di aver sparato sei colpi e ucciso cinque persone. Una volta interrogato, però, Barr si dichiara innocente e offre solo un indizio: Jack Reacher. Con l’aiuto di una giovane avvocatessa, Jack cercherà di risalire alla verità e scoprire chi e quali motivi si nascondono dietro al massacro.

Ore 23.30 – Spike – Rombo di tuono III (Braddock: Missing in Action III, 1988) di Aaron Norris, con Chuck Norris ed Aki Aleong
Il colonnello James Braddock (Chuck Norris) vive da dodici anni pensando di aver perso, nella casa distrutta da un colpo di mortaio, la moglie vietnamita incinta. È sconcertato quando un missionario gli rivela che madre e figlio sono tutt’ora vivi.

Ore 23.35 – IRIS – L’anno del Dragone (Year of the Dragon, 1985) di Michael Cimino, con Mickey Rourke e John Lone
Dal romanzo “L’anno del Drago” (Year of the Dragon, 1981) di Robert Daley (Sperling & Kupfer 1984). Il giovane Joey Tai (John Lone) fa carriera nella mafia cinese e con la violenza si appropria del controllo delle triadi di New York. Intanto il più decorato poliziotto della città, Stanley White (Mickey Rourke), noto per odiare gli asiatici sin dai tempi del Vietnam, viene assegnato a Chinatown: lo scontro sarà inevitabile e violento.

Ore 0.15 – Canale5 – Io non ho paura (2003) di Gabriele Salvatores con Aitana Sánchez-Gijón e Dino Abbrescia
Dal romanzo omonimo di Niccolò Ammaniti (Einaudi 2001). Un bambino del sud Italia scopre un suo coetaneo tenuto ostaggio e inizia un’amicizia particolarissima.

Sabato 21 settembre 2019

Ore 16.40 – Rete4 – Poirot. La serie infernale (The ABC Murders, 1992) di Andrew Grieve, con David Suchet
Dal romanzo omonimo del 1936 di Agatha Christie (I Libri Gialli n. 173, Mondadori 1937), dodicesima avventura del suo celebre investigatore. Vengono ritrovati tre cadaveri, accanto ad ognuno dei quali giace una copia dell’elenco degli orari ferroviari. Inizialmente la polizia non sa quale pista seguire, ma l’assassino ha commesso un errore che permetterà ad Hercule Poirot (David Suchet) di smascherarlo.

Ore 21.00 – 20 Mediaset – Force of Execution (id., 2013) di Keoni Waxman, con Steven Seagal, Ving Rhames e Danny Trejo
Un boss del crimine rende invalido uno dei suoi migliori uomini dopo un colpo fallito, ma si rende conto di avere ancora bisogno di lui. Per saperne di più, ecco l’approfondimento del Zinefilo.

Ore 21.10 – Rai4 – Caos (Chaos, 2005) di Tony Giglio, con Jason Statham e Wesley Snipes
Due poliziotti, una recluta e un consumato veterano. Aggiungere una rapina in banca dagli esiti inaspettati e il thriller può iniziare.

Ore 21.15 – TV8 – Case 39 (id., 2009) di Christian Alvart, con Renée Zellweger e Ian McShane
Emily Jenkins (Zellwegger) è un’assistente sociale che segue casi di bambini in difficoltà e che è in genere abituata a tenere presente la distanza tra la sua vita personale e il suo lavoro. Quando però incontra Lilith (Jodelle Ferland) le distanze si accorciano fino a quasi annullarsi. Duramente seviziata dai genitori, Lilith è in pericolo di vita. Emily lotta per difenderla e riesce a portarla a casa con sé. Ma la sua battaglia sarà molto più dura di quanto lei non si potesse aspettare.

Ore 21.15 – RaiMovie – Missione compiuta stop. Bacioni Matt Helm (The Wrecking Crew, 1968) di Phil Karlson, con Dean Martin e Sharon Tate
Liberissima interpretazione del romanzo “Spia speciale” (The Wrecking Crew, 1960) di Donald Hamilton (Sugar 1966), seconda avventura del suo celebre personaggio seriale Matt Helm. L’investigatore Matt Helm (Dean Martin) deve sventare un furto che metterebbe in ginocchio l’economia mondiale. Per un approfondimento sul film, si rimanda al blog Il Zinefilo.

Ore 21.15 – Cielo – Vacanze per un massacro (1980) di Fernando Di Leo, con Joe Dallesandro e Lorraine De Selle
Evaso in cerca di un antico bottino, Joe (Joe Dallesandro) arriva in uno chalet abitato da una coppia e una ragazza. I tre diventeranno suoi schiavi.

Ore 21.30 – Spike – Navy Seals. Pagati per morire (Navy Seals, 1990) di Lewis Teague, con Charlie Sheen e Michael Biehn
Nell’esercito degli Stati Uniti d’America viene addestrato, secondo le più dure leggi della selezione, un gruppo speciale denominato “Seals”. Gli uomini che ne fanno parte devono essere sempre pronti a tutto. Il gruppo viene spedito in Medio Oriente sulle tracce del terrorista Ben Shaheed (Nicholas Kadi), e dei missili che possiede.

Ore 22.45 – Rai4 – I corrotti. The Trust (The Trust, 2016) di Alex e Benjamin Brewer, con Nicolas Cage ed Elijah Wood
Stone (Nicolas Cage) e Waters (Elijah Wood) sono due poliziotti corrotti che scoprono una cassaforte nascosta mentre stanno lavorando nel deposito delle prove del dipartimento di polizia. Quando cercano di fuggire con il contenuto, si trovano di fronte ad ancora più corruzione che li obbliga a lottare per la loro vita e a mettere in discussione ogni loro mossa.

Ore 23.10 – RaiMovie – The Crew. Missione impossibile (Ekipazh, 2016) di Nikolay Lebedev, con Vladimir Mashkov ed Egor Morozov
Durante un volo in Asia l’equipaggio di un aereo passeggeri è costretto ad impegnarsi in una missione di salvataggio su un’isola vulcanica. Tensione, azione e pericolo dietro l’angolo.

Ore 23.30 – Nove – Shooter (id., 2007) di Antoine Fuqua, con Mark Wahlberg e Michael Peña
Dal romanzo “Una pallottola per il presidente” (Point of Impact, 1993) di Stephen Hunter (“Segretissimo” n. 1258, Mondadori 1994). Un ex tiratore scelto viene coinvolto in un complotto per uccidere il presidente degli USA. Sarà dura tirarsene fuori: dovrà avere molta mira!

Ore 23.35 – Italia1 – Alla deriva (Open Water 2: Adrift, 2006) di Hans Horn, con Susan May Pratt e Richard Speight jr.
Senza nessun legame di sceneggiatura, il film si riallaccia ad “Open Water” in quanto a raccontare una storia di mare drammatica e vera. Un party su uno yacht in alto mare si trasforma in tragedia quando tutti si tuffano in mare… rendendosi poi conto di non riuscire più a risalire a bordo!

Ore 0.00 – Rete4 – Il Presidio. Scena di un crimine (The Presidio, 1988) di Peter Hyams, con Sean Connery e Mark Harmon
Il detective ex militare Jay Austin (Mark Harmon) sta indagando su un omicidio avvenuto in un presidio militare di San Francisco in smantellamento, e visto che ai militari non piacciono gli estranei che ficcano il naso in casa propria, sarà osteggiato in ogni maniera. Lo aiuterà (malvolentieri) il colonnello Alan Caldwell (Sean Connery), non per simpatia ma per far chiarezza su strani accadimenti nel Presidio. La storia del film conoscerà una rielaborazione (non accreditata) con “Assassinio al Presidio” (2005).

Domenica 22 settembre 2019

Ore 21.15 – Paramount – Caccia a Ottobre Rosso (The Hunt for Red October, 1990) di John McTiernan, con Sean Connery e Alec Baldwin
Dal romanzo “La grande fuga dell’Ottobre Rosso” (The Hunt for Red October, 1984) di Tom Clancy (Rizzoli 1986), quarto episodio della saga di Jack Ryan. Nel 1984 il capitano Marko Ramius (Sean Connery), leggenda della Marina Sovietica, se ne scappa con un sottomarino nucleare: sta disertando o sta organizzando un colpo di mano che darebbe il via alla Terza guerra mondiale? Starà all’analista della CIA Jack Ryan (Alec Baldwin) scoprirlo. Per approfondire, si rimanda al blog La Bara Volante.

Ore 21.15 – Cielo – Extortion (id., 2017) di Phil Volken, con Eion Bailey e Danny Glover
Il dottor Kevin Riley (Eion Bailey) porta la famiglia ai Caraibi per una vacanza e fa la solita stupidaggine che fanno tutti i turisti nei film: se ne va per cacchi suoi in zone che non conosce. Curiosamente finisce come finiscono tutti i turisti nei film: molto male. Il disperato Miguel (Barkhad Abdi) gli rapisce moglie e figlio per soldi e poi, siccome è tanto cattivo, invece di liberarli tenta di uccidere Kevin. Salvatosi per un pelo, comincia la vendetta del dottore.

Ore 21.25 – Rete4 – Collateral (id., 2004) di Michael Mann, con Tom Cruise e Jamie Foxx
Un sicario prende in ostaggio un tassista per poter girare la città e raggiungere le sue cinque vittime. I due instaureranno uno strano rapporto, non tutto va come dovrebbe andare, forse perché il killer non è più convinto del suo lavoro. Per un approfondimento, si rimanda al blog CineCivetta.

Ore 21.30 – Spike – Maiden Heist. Colpo grosso al museo (The Maiden Heist, 2009) di Peter Hewitt, con Christopher Walken e Joseph McKenna
Commedia su tre guardie di un museo che studiano un piano per riappropriarsi delle opere d’arte che erano state affidate loro prima di essere trasferiti ad un altro museo.

Ore 23.00 – Paramount – Jack Ryan. L’iniziazione (Jack Ryan: Shadow Recruit, 2014) di Kenneth Branagh, con Chris Pine e Kevin Costner
La nuova avventura di Jack Ryan, basata sui romanzi di Tom Clancy, prende avvio quando Jack (Chris Pine), prima di entrare a far parte della CIA, lavorava a Wall Street come analista finanziario. Ryan viene reclutato dall’agente della CIA Thomas Harper (Kevin Costner) per indagare su un affare di terrorismo finanziario di dimensioni globali. Quando viene scoperta una rete che minaccia di affondare l’economia americana, Jack deve allontanarsi dalla sua vita quotidiana e raggiungere direttamente Mosca per affrontare l’uomo d’affari russo Viktor Cherevin (Kenneth Branagh) che si nasconde dietro questo intrigo.

Ore 23.30 – Spike – Invasion U.S.A. (id., 1985) di Joseph Zito, con Chuck Norris e Richard Lynch
Agenti segreti del KGB e di Cuba e manovalanza criminale spicciola, assoldata dalle potenze comuniste, stanno devastando la Florida con l’intento di mettere a ferro e fuoco anche il resto degli Stati Uniti. Non hanno fatto i conti con l’agente speciale Matt Hunter (Chuck Norris) che l’FBI richiama in servizio mentre sta pescando alligatori. Ci penserà lui a sistemare le cose. Per un approfondimento, si rimanda al blog Il Zinefilo.

Ore 0.00 – Rete4 – Femme Fatale (id., 2002) di Brian De Palma, con Rebecca Romijn e Antonio Banderas
Durante il Festival di Cannes viene messo in atto un piano per rubare un costosissimo costume d’oro e diamanti indossato da una modella. Sette anni dopo la ladra torna in Francia, a Cannes, inseguita dai vecchi complici che ha raggirato e che la rintracciano attraverso la foto di un paparazzo.

L.

Annunci

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Guida TV in chiaro 20-22 settembre 2019

  1. wwayne ha detto:

    L’anno del dragone è un gran bel film, e anche Collateral non è male. Case 39 è sicuramente ben fatto, ma è così profondamente disturbante che non ce l’ho fatta ad arrivare in fondo: se non ricordo male interruppi la visione dopo 40 minuti. Anche Allied l’ho interrotto, ma dopo neanche 10 minuti: mi sembrava la pallosità fatta film. Avrei dovuto avere più pazienza?

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Allied è la classica storia d’amore in tempo di guerra: credo di averlo visto fino in fondo ma non mi ha lasciato memoria. Quindi non mi ha infastidito ma neanche esaltato.
      “Case 39” vorrei vederlo, che non lo conoscevo proprio prima di scriverlo qui…

      Mi piace

      • wwayne ha detto:

        Il film più bello basato sullo stesso cliché di Allied è “L’amore oltre la guerra”: come puoi vedere già il titolo è molto esplicativo. Se non l’hai visto, te lo consiglio caldamente. Grazie per le risposte! 🙂

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Amore e guerra vanno a braccetto da…. be’, da quando esiste l’amore e la guerra! Ogni storia d’amore ha bisogno di un momento tragico, e quindi la guerra è perfetta. Se il genere piace, ce n’è a bizzeffe di titoli.

        Mi piace

      • wwayne ha detto:

        Me ne snoccioli qualcuno, che sto cercando qualcosa da guardare? 🙂

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Proprio in questi giorni (o nei prossimi? boh) in TV rifanno “Pearl Harbour”, romanzone d’amore su sfondo bellico, con una sceneggiatura “nuovissima”: una donna contesa da due uomini 😀
        Parlando di “Allied” mi è venuto un ricordo lontano, “Vite sospese” (1992), con Michael Douglas, Melanie Griffith e il giovane Liam Neeson. E andando ancora indietro, delizioso “Tempo di swing” (1984) con una giovane Goldie Hawn che racconta la situazione delle donne nel conflitto bellico, che vengono chiamate a fare le operaie per poi, finita la guerra, risbattute in cucina. Si innamora del bel Kurt Russell ma poi torna dal fronte il marito Ed Harris e nasce il drammone. E vogliamo andare più indietro? “Da qui all’eternità” (1953) con la mitica scena di Burt Lancaster che bacia Deborah Kerr sulla spiaggia, bagnati dalle onde.
        Chiudo con il capolavoro parodistico “Top Secret!” (1984) con il giovane Val Kilmer ^_^
        Ce ne sono a secchiate, ho giusto citato i primi che mi sono venuti in mente, o quelli che mi sono rimasti più impresso.

        Mi piace

      • wwayne ha detto:

        Hai citato alcuni pilastri di Hollywood: Michael Douglas, Ed Harris, Liam Neeson, Kurt Russell… Val Kilmer invece dopo un inizio di carriera folgorante, che l’aveva portato a indossare addirittura il mantello di Batman, rimase presto vittima dei propri eccessi alimentari e non solo: infatti ingrassò come una donna incinta, e le sue intemperanze sul set lo fecero diventare un appestato di Hollywood (una sorta di Mickey Rourke con la trippa al posto del botulino). Non a caso pur di pagare le bollette ha accettato di fare una comparsata nell’unico film di serie Z che abbia mai recensito nel mio blog, il mitico Blood Out! 🙂

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.