Black Dawn (1997) Alba nera

Le fortunate prime bancarelle del 2020 mi hanno regalato a sorpresa un film a me ignoto che mi permette di rispolverare un ciclo ormai chiuso.

Il famoso (o meglio, famigerato) autore di Pomodori assassini (1978) e i suoi vari seguiti, John DeBello, per motivi ignoti scrive e dirige un film d’azione con Lorenzo Lamas: cos’avrà visto di “pomodoroso” nel volto del nostro “Jovanotto dell’action”?

Uscito direttamente in home video americano nel febbraio 1997 come Black Dawn, la Eagle Pictures porta il film in DVD nel febbraio 2008 con il titolo Black Dawn. Alba nera.
Non ho trovato traccia di messe in onda televisive.

Una grafica insolitamente gradevole, dato il prodotto

Un tizio con un cascone nero in testa, con le lucine rosse di lato, gira come fosse il Tristo Mietitore: mi sa che ’sto film farà male…

Ecco a cosa assomiglia un’idea sbagliata

Durante una festa a Santa Fe, un commando armato fa irruzione e fa fuori Julio Rosario, il procuratore distrettuale di Baja. Subito il capitano Mcnichols (Patrick St. Esprit) va ad avvertire Jake Kilkanin (Lorenzo Lamas), agente speciale ritirato che ora passa il tempo a studiare la “letteratura classica”, o così lui dice. «Chaucer, Erasmo, Tommaso d’Aquino, Mickey Spillane»: applausi per la varietà degli autori letti dal personaggio!
Addirittura si scopre essere una specie di investigatore bibliofilo, visto ad un certo punto afferma (vero o falso che sia) di aver trovato una prima edizione della Summa Theologiae in latino: possibile che dalla cittadina balneare del Messico in cui vive abbia potuto mettere le mani su un manoscritto almeno quattrocentesco? Per fortuna non ha specificato se fosse firmata da d’Aquino in persona…

Il tipico lettore di Chaucer, Erasmo, e Tommaso d’Aquino

Se la morte del procuratore frega poco al nostro Jake, molto più traumatica è la notizia che è morto Ramón Rodríguez, agente che lavorava sotto copertura alla Laguna Salada. L’uccisione spietata del collega significa che un pericoloso assassino a cui Jake dava la caccia è tornato in attività: il detective Kilkanin deve posare sul comodino i suoi classici e tornare in azione.

Sì, però prima di tornare in azione… mettiti una maglietta

Il suo compito consisterà principalmente nell’aiutare Constance Mainwaring (Catherine Lazo) a salvare il marito, rapito dai cattivi messicani, così da assicurare il classico duo “poliziotto rude al fianco di donna antipatica, che poi i due si conoscono meglio e si innamorano”. Il problema non è rifarsi a schemi fissi, il problema… è farlo male.
Dopo due minuti i nostri eroi si ritrovano a piedi nel deserto dove passeranno quasi l’intero film a chiacchierare del più e del meno, mettendo a durissima prova la sopportazione dello spettatore.

Inizia infatti il nulla avvolto in calde lenzuola di niente, 90 minuti di puro chiacchiericcio sonnacchioso, dove probabilmente non c’è neanche la troupe: il regista con la cinepresa riprende Lamas e Lazo che passeggiano nel deserto e si raccontano il proprio passato.

Mi ricordo una sera a Mogadiscio…

Lui ha militato in truppe scelte che bla bla bla, lei è nata povera poi bla bla bla, un mare di inutili buffonate ridicole che riempiono almeno 89,5 minuti dei 90 totali di un film vuoto. No, sono ingiusto: perché chiamare “film” una roba che palesemente non lo è?
Va be’, ma poi quando arrivano al cospetto di Chaparro (Marco Rodríguez), il cattivissimo che fa malissimo, succederà qualcosa, no? Quel ridicolo casco inventato dal film – un’arma micidiale finita in mano ai cattivi – servirà a qualcosa, no? No.

La tipica faccia del cattivo messicano

Con un peto flaccido che potrebbe assomigliare ad una scena d’azione si chiude un filmaccio inutile. Lorenzo cammina, Chaparro cammina, e dopo mille minuti di niente uno spara e l’altro muore. Fine del film.

Alzi la mano chi vuole uscire da questo film

Cosa mi aspettavo dal più inedito dei film di Lamas? Se penso che i suoi divertenti film marziali sono tutti ormai persi, mentre in lingua italiana si trovano ancora ’ste buffonate, mi prende una rabbia…
Ma il fortunoso ritrovamento di questo film mi fa ancora sperare: un giorno su bancarella troverò anche qualcosa di decente di Lamas. Dite che chiedo troppo alla fortuna?

L.

amazon– Ultimi post con Lorenzo Lamas:

NOLEGGIA IL FILM

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Action e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

23 risposte a Black Dawn (1997) Alba nera

  1. Zio Portillo ha detto:

    Lamas, ex agente super-segreto che va in pensione a 30 anni, che legge i classici e colleziona prime edizioni che dovrebbero stare in un museo, che abita in Messico in riva al mare e conosce la gnoccolona di turno che gliela tira in faccia con la fionda dopo mezz’ora assieme. Cattivone di turno con super-arma segreta e casco ipertecnologico col potere della morte. Ma il film, al di là delle premesse è zero action ma, sorpresa delle sorprese, è tutto soap opera. Tutti questi elementi “ad minchiam” avvalorano la tesi che questi pseudo-sceneggiatori pescano elementi dal sacchettino stile tombola e devono tirarne fuori un film. Più ci hai fatto addentrare nei meandri della Z più oscura e più l’unica spiegazione plausibile è questa.

    E auguri per la tua ricerca di film decenti di Lamas. Ne avrai bisogno!

    Piace a 1 persona

  2. Austin Dove ha detto:

    Almeno si guarda per il protagonista

    Piace a 1 persona

  3. Cassidy ha detto:

    Ottimo gusto in fatto di letture, niente da dire, però cosa è servito inserire quella trovata del super casco? Ok ho capito, era tutta una citazione a Lord Casco di “Balle Spaziali”, invece di stella solitaria abbiamo Lorenzo “Alba Nera” Lamas 😉 Cheers

    Piace a 2 people

  4. Sam Simon ha detto:

    Lorenzo Lamas! Era un mio mito quando da bimbetto mi sparavo Renegade, che se non erro andava in onda nel tardo pomeriggio su rete 4… Però lì aveva i capelli lunghi, le suonava di santa ragione ai cattivi con delle ottime arti marziali, e alla fine il prodotto non era così squallido per essere una serie action anni 90 (o almeno così mi ricordo)!

    Questo film credo che lo eviterò, alla luce della tua accurata e splendida recensione!

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Sul finire degli Ottanta Lorenzone è stata una media promessa del cinema marziale, con film che arrivavano addirittura prima su Italia1 e poi in patria americana! Dal 1994 l’arrivo in Italia di “Renegade” ha spazzato via tutto, e i suoi film marziali – in alcuni casi superiori alla serie, ma mediamente della stessa qualità – sono rimasti archeologia per nostalgici 😛
      Infatti ho dedicato a loro un lungo ciclo di post…

      Piace a 1 persona

  5. Willy l'Orbo ha detto:

    Mi sa che effettivamente chiedi troppo 😅
    Comunque già avevo adocchiato questo titolo ieri e già adoro la bancarella 2020 🙂
    Forse 1 euro per il nulla di questo film è assai ma 1 euro per Lamas bibliofilo…ci sta alla grande!!! 😁😄

    Piace a 1 persona

  6. Conte Gracula ha detto:

    Quando il personaggio di Lamas apre un libro, ci vuole una bttuta da Ratman: “Ah, ma sono scritti dentro?” 😛

    Ci mancava che gli dessero pure lo hobby degli scacchi, per farlo più intellettuale.

    Piace a 1 persona

  7. Giuseppe ha detto:

    Forse il fatto che alla regia abbiano messo proprio quel John DeBello non è casuale, ma può stare ad indicare quanto questo ultra-economico (pure i libri finti) Lamas d’annata sia un film adattissimo al lancio di pomodori su schermo, come normale reazione da parte del pubblico dopo aver assistito a cotanta meraviglia… 😛

    Piace a 1 persona

  8. wwayne ha detto:

    Sbaglio o il tizio devastato dall’acne ha fatto anche la prima vittima di Stallone in Cobra?

    Piace a 1 persona

  9. Pingback: Gennaio 2020: gli eroi della Z | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.