Film visti in quarantena: marzo 2020

Difficilmente ricordo nella mia vita un mese così assurdo e destabilizzante come il marzo 2020 che finalmente si è deciso ad andarsene. Sono stato male per due settimane, e la consapevolezza che fosse un virus “normale”, non quello brutto, non mi ha aiutato a viverle bene. Ogni cinque minuti un nuovo decreto toglieva libertà di movimento e per fortuna alla fine sono riuscito a farmi attivare il telelavoro (o lavoro agile o smart working), con il risultato che per quasi l’intero mese ho interrotto ogni rapporto umano “dal vivo”. E anche un asociale come me alla lunga ci soffre.

Non sono però qui a fare geremiadi bensì a vedere il lato positivo della cosa: questo marzo ho visto più film del solito! In un periodo di “magra” – con soli 36 film visti a gennaio e 34 a febbraio – questo marzo sono arrivato a 74 film visti, grazie ovviamente a due settimane di febbre debilitante che non mi permetteva di fare altro. Per fortuna la neonata Cin34 ha trasmesso film di Franco e Ciccio a profusione: molti in questi tempi epidemici stanno rispolverando i film di pandemie, io preferisco commediole.

Mi piace condividere l’elenco dei film visti questo marzo 2020 – alcuni per “motivi di ricerca” altri semplicemente capitati per caso – con tra parentesi il relativo voto: purtroppo mediamente bassino…

Ad ovest di Paperino (4)
Alvarez Kelly (6)
American Party, due gambe da sballo (2)
Benvenuti in casa Gori (6)
Black Killer (4)
Brave ragazze (6)
Catlow (3)
City of Crime [21 Bridges] (3)
Culo e camicia (4)
Cyborg (4)
Cyborg la vendetta [Cyborg Terminator 1 – Nemesis] (3)
Detention (3)
Doctor Sleep (2)
E poi c’è Katherine [Late Night] (6)
E venne l’ora della vendetta [Comanche Blanco] (5)
Esecuzione al tramonto [Star in the Dust] (7)
Faccia di Picasso (4)
Franco & Ciccio – Don Franco e Don Ciccio nell’anno della contestazione (5)
Franco & Ciccio – Due mafiosi contro Al Capone (5)
Franco & Ciccio – I due toreri (4)
Franco & Ciccio – I due vigili (4)
Franco & Ciccio – I nipoti di Zorro (4)
Franco & Ciccio – Il bello, il brutto, il cretino (6)
Franco & Ciccio Superstars (3)
Giochi pericolosi [Pentathlon] (4)
Gli uomini d’oro (4)
Go! [Karts] (3)
Guns Akimbo (6) – grazie a Cassidy per la segnalazione
I predoni della città [Abilene Town] (5)
I temerari del West [The Raiders] (6)
I villeggianti [Les estivants] (2)
Il Corvo 2 – City of Angels (4)
Il Corvo 3 – Salvation (3)
Il Corvo TV – La resurrezione (4)
Il ragazzo di campagna (5)
Il silenzio della città bianca [El silencio de la ciudad blanca] (6)
Knights – I cavalieri del futuro (3)
La famiglia Addams [2019] (3)
La ragazze di Wall Street [Hustlers] (5)
La resistenza dell’aria [La résistance de l’air] (5)
La rivincita delle damigelle [Revenge of the Bridesmaids] (6)
La scuola più pazza del mondo [Senior Trip] (5)
L’arte della difesa personale [The Art of Self-Defense] (7)
Le barzellette (2)
Le verità [La vérité] (4)
Lies We Tell – Verità pericolose (2)
Line of Duty [Stagione 1] (8)
Lo chiamavano Trinità (6)
L’ultimo sceriffo [The Last Marshal] (4)
Mani di fata (3)
Mistero al castello Blackwood [We Have Always Lived in the Castle] (3)
Motherless Brooklyn – I segreti di una città (3)
Navy Seals – Attacco a New Orleans [Navy Seals vs Zombies] (4)
Oh, Serafina! (3)
Pappa e ciccia (5)
Questo e quello (3)
Rocketman (4)
Scuola di ladri (5)
Se mi vuoi bene (7)
Sfida all’OK Corral [Gunfight at the OK Corral] (4)
Sfida nella valle dei Comanche [Gunfight at Comanche Creek] (4)
Sparatorie ad Abilene [Gunfight in Abilene] (6)
Star Trek 5 L’ultima frontiera (6)
The Prison (6)
The Reach – Caccia all’uomo (3)
Totò – Figaro qui, Figaro là (6)
Trancers 5 (2)
Trancers 6 (1)
Tuttapposto (6)
Una coppia modello (3)
Una Ferrari per due (3)
Una pistola per un vile [Gun for a Coward] (5)
Vado a vivere da solo (4)
Volesse il cielo! (3)
We Die Young (3)

L.

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

40 risposte a Film visti in quarantena: marzo 2020

  1. Celia ha detto:

    Vedo che ci sono dei 6: quindi la scala va da 1 a 10?

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Teoricamente sì, ma è davvero difficile che il burbero e scontroso recensore che è in me raggiunga il 6, figurarsi il 10! 😛
      Ho usato la scala di voti che ho subìto all’epoca della scuola, dove 6 è la sufficienza.
      Sono davvero pochi i film che mi sorprendono, per esempio questo mese “L’arte della difesa personale”: stavo per smettere già all’inizio, che mi sembrava una stupidata, invece poi mi ha preso e si è rivelata la sorpresa del mese. Infatti gli ho dato 7. Così come il western “Esecuzione al tramonto”, che ha sfoggiato una sceneggiatura molto più ricca e vispa del previsto.

      Piace a 2 people

  2. Zio Portillo ha detto:

    Lista dei miei film visti in quaranta a:
    – JURASSIC PARK (18)
    – OCEANIA (60)
    – COCO (1)
    – ALLA RICERCA DELLA VALLE INCANTATA (32)
    – LA CARICA DEI 101 (1)
    – FROZEN (1)
    – LA BELLA E LA BESTIA (1)
    – LA BELLA ADDORMENTATA (1)
    – BIANCANEVE E I 7 NANI (1)
    – ALLA RICERCA DI NEMO (2)
    – MARY POPPINS (2)
    – IL RE LEONE (solo la intro) (30)

    Tra parentesi il numero delle visioni in questo mese. Aiuto…

    Piace a 3 people

    • Lucius Etruscus ha detto:

      ahahahaha da qualche particolare mi sembra di capire che il telecomando in casa lo gestisce tua figlia 😀
      Credo che vedere “Oceania” 60 volte sia giudicato dal Tribunale dell’Aja una violazione dei diritti umani (dei padri)…
      Quel 32 riferito a “Alla ricerca della valle incantata” mi fa immaginare che sia piaciuto 😉

      Piace a 1 persona

  3. Aussie Mazz ha detto:

    Sono contento nel vedere tanti western nella lista. 😁

    Piace a 2 people

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Ne ho visto uno per caso, “I temerari del West”, spinto dal suo essere introvabile al di fuori dei passaggi televisivi, e poi mi è venuta curiosità di saperne di più su Abilene al cinema 😉
      Alcuni dei film citati li recensirò nei prossimi sabati, nella rubrica “Star Trek Western”.

      Piace a 2 people

      • Sam Simon ha detto:

        Non vedo l’ora!

        Piace a 1 persona

      • Giuseppe ha detto:

        E, a proposito di Star Trek, non posso fare a meno di notare la tua generosità nei confronti di Star Trek 5 – L’ultima frontiera (a cui avrei dato la sufficienza anch’io, sì, e magari qualcosa di più ma solo nella sua versione originale purtroppo rimasta solo su fumetto)… 😉

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Apri una ferita aperta, visto che quel fumetto lo comprai in edicola e l’ho conservato per anni, insieme a quelli di Indiana Jones, Darkman, Freddy Krueger, Terminator 2 e altre primizie, tutte purtroppo andate perse nel passaggio alla vita adulta. Cos’avrà fatto mai la vita adulta per me…
        Per il giovane Etrusco la Klingonessa fu un’idea vincente, e in generale ho sempre avuto un occhio di riguardo per il film più sfortunato della serie.
        Ah, e rivedendolo ho scoperto ciò di cui nessuno sembra parlare. Quando all’inizio l’ambasciatrice romulana entra nel locale, c’è una donna-gatto che balla… e ha tre seni. Nel 1989, un anno prima di “Total Recall”!!! Capisci che dovrò fare un post sull’argomento durante il mio viaggio su Marte 😛

        "Mi piace"

      • Giuseppe ha detto:

        Ah, la donna gatta tri-popputa me la ricordo bene (così come la klingon Vixis, bel personaggio)… chissà, forse Verhoeven in quegli anni nascondeva un’anima trekkie: Marte è più vicino di Nimbus III, certo, ma a velocità warp le idee arrivano dappertutto) 😉

        Piace a 2 people

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Le idee buone poi vanno in serie da tre 😀

        "Mi piace"

      • Giuseppe ha detto:

        Del resto tre è il numero perfetto, no? 😀

        Piace a 1 persona

  4. Willy l'Orbo ha detto:

    Wow, mi sono proprio sollazzato a leggere lista e voti! Tra i tantissimi, con vari film che recentemente o in passato ho visto pure io, segnalo il 7 a L’arte della difesa personale (davvero un’ottima sorpresa a cui darei anche un voto più alto) e il 2 a Lies we tell (lo devono aver pescato dal Vaso di Pandora). Mi spiace un po’ l’insufficienza a Scuola di ladri ma credo che nella tua scala un 5 non sia così disonorevole! 🙂
    Ora che ho visto il voto sarà però dura leggere la recensione del Corvo 3, tuttavia cosa mi aspettavo? E poi c’è il faccione granitico di Fred Ward che mi proteggerà! 🙂 🙂

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Le commedie italiane anni Ottanta non mi hanno mai soddisfatto tanto da dar loro 6, neanche negli anni Ottanta. “Scuola di ladri” ha qualche situazione comica in più, almeno ci prova, quindi è arrivata a 5: altri “capolavori” del periodo semplicemente campavano di fama, cioè non facevano neanche mezza battuta perché tanto la gente rideva da sola…
      “L’arte della difesa personale” è stata una stupenda sorpresa, e sì che partiva svantaggiato perché odio l’attore protagonista e stavo per mettere stop a pochi minuti, ma poi m’ha catturato e stregato: ad avercene di film così!

      "Mi piace"

      • Willy l'Orbo ha detto:

        Ho visto anche Doctor Sleep, non clamoroso ma non l’ho odiato come te e soprattutto, udite udite, ho incredibilmente trovato un film a cui avrei dato meno del severissimo Lucius! Trattasi delle Ragazze di Wall Street, non puoi fare un film tratto da una storia vera, su questi temi, in quell’ambiente e renderlo così irritantemente patinato. Sembrava un film di Natale, suvvia; mio modesto giudizio eh 🙂

        Piace a 2 people

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Concordo sulle ragazze di Wall Street, paraculata galattica fatta dalla Lopez per far vedere alle sue fan quanto ancora è figa e far morire d’invidia le amiche. Per il resto è uguale a mille altri film fatti sulle ballerine di lap dance o i vari altri modi in cui le chiamano: roba già vista mille volte dagli anni Novanta, truffe o meno, storie vere o meno.
        Pensa che proprio qualche mese fa ho visto un DVD preso su bancarella chissà quando, “Dancing at the Blue Iguana” (2000): per darti un’idea, le ballerine sono Daryl Hannah, Jennifer Tilly… e pure la Sandra Oh prima di “Grey’s Anatomy”! Curve belle da vedere a parte, è una storia durissima sulla discesa inarrestabile di queste donne e sui (vani) tentativi di uscire dal giro. Una storia semplicissima ma molto più interessante, con una regia sporca e ruvida molto ispirata, per non parlare della differenza di stile delle riprese: le ragazze bellissime sul palco appena tornano in camerino quasi si abbrutiscono, diventano volgari, sporche, litigano e si pistano, si drogano e si massacrano in altri modi, il tutto con una fotografia livida e dolorosa. Ecco perché le paraculate della Lopez non mi incantano…
        Il problema con “Doctor Sleep” è la famosa malformazione genetica che cito spesso, quella che mi fa odiare ciò che il resto dell’umanità ama. Trovo mostruosamente sovrastimato “Shining”, non me ne frega niente della sua mythology e mi urta tutto ciò che lo riguarda: figuriamoci quanto potevo apprezzare il suo seguito! La scena del corridoio, che fa venire tutti i fan, a me fa sbuffare, e un film che si apra con quella scena mi puzza di fan service paraculo…

        Piace a 1 persona

      • Conte Gracula ha detto:

        Nemmeno a me è mai piaciuto Shining: ho sempre trovato che la storia girasse a vuoto.
        Le scene famose sono iconiche e anche forti, però, se non mi prende la storia, è tutta regia e fotografia buttata.

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Il romanzo mi è anche piaciuto, anche se certo non è fra quelli che ho amato all’epoca: forse proprio perché mi ricordava troppo il film 😛

        Piace a 1 persona

      • Willy l'Orbo ha detto:

        Blue Iguana paragone perfetto per dire ciò che dovrebbe essere un film che tratta quei temi: lunga vita ad esso stesso! 😄🙂

        Piace a 1 persona

  5. Sam Simon ha detto:

    Hai guardato il peggior film di Star Trek (di quelli con Kirk)!!! Perché???

    Comunque Dr. Sleep ti è piaciuto, via!

    (io in ogni caso sono invidioso anche dei tuoi mesi che chiami di magra con più di 30 film…!!!)

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Con quei film ci sono cresciuto, ricordo ancora quando il cinema di quartiere mise in cartellone il primo (avevo sei anni): non so perché non andavamo a vederli, visto che per tutti gli anni Ottanta in famiglia si frequentava abbondantemente il cinema, comunque appena poi passavano in TV erano nostri.
      Ho ancora il caro ricordo di quando lo sfortunato quinto film arrivò su Tele+, in casa era tutto pronto ed eravamo tutti fomentati di poter gustare di nuovo le avventure del nostro equipaggio preferito. All’epoca non c’erano le mille mila serie, quindi era come ritrovare vecchi amici che da tempo non si vedevano più.
      Certo, non è un film che si possa dire riuscito, personalmente preferisco di gran lunga la Santa Trilogia (2, 3 e 4), ma visto che il cofanetto VHS del 1994 (con 6 film più specialone per l’anniversario di Star Trek) ormai si vede male, appena Spike ha trasmesso il quinto l’ho subito registrato. Sabato c’è il sesto così ho ricreato la collezione presa da TV 😉

      Piace a 1 persona

      • Sam Simon ha detto:

        La trilogia è spettacolare per davvero, e il sesto è il mio preferito di tutti i lungometraggi del brand!
        Belli questi momenti nostalgia di Star Trek!!!

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Il sesto è l’unico che sono riuscito a vedere in sala, anche se lo davano in pochissimi cinema di Roma ed è stato bello scomodo andarci. (Al Cola di Rienzo, ricordo ancora il cinema: un quartiere fighettoso del centro in cui ho messo piede solo per Star Trek IV 😛 )
        Al cinema ho gustato il film appieno, e per me rimane l’ultimo film: non sopporto Picard quindi dal 7° in poi mi sono del tutto disinteressato dei film. Credo di aver visto fino al 9, quello che mi ha così infastidito che ho detto basta…
        Un vecchio kirkiano come me è troppo affezionato alla “vecchia maniera” per poter apprezzare i “giovani d’oggi” come Picard 😀

        Piace a 1 persona

      • Sam Simon ha detto:

        Ahahah! Giovanissimo Picard!

        I film di TNG non meritano, sarebbe meglio non li avessero fatti. La serie è tutt’altro paio di maniche, ma se non sopporti Jean-Luc (non caoisco perché), mi sa che non vuoi avvicinartici…

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Nell’estate del 1988 o 1989 con mio padre scovammo in una videoteca di Ostia, dove stavamo passando le vacanze, “Incontro a Far Point”, una VHS a noleggio che prometteva avventure di una “nuova generazione” di Star Trek. Vedemmo il film (in realtà i primi due episodi messi insieme, come usava allora) e alla fine ci guardammo sghignazzando: ma che era quella roba? Lanciammo la nostra previsione: questa serie non prenderà MAI piede! 😀
        Al di là della lungimiranza delle mie previsioni, sin da subito non ho provato alcun legame con personaggi che considero troppo “rigidi”: Kirk e i suoi assomigliavano a tutto tranne che a militari, è una situazione molto “sciolta”, invece Picard e gli altri mi sembra abbiano tre metri di manico di scopa su per il deretano, sempre rigidi e marziali. Il gioco delle situazioni in cui si “sciolgono” mi sembra decisamente inferiore rispetto alla serie madre.
        Non mi sono piaciuti gli attori, né i personaggi né lo stile, ma non è stato un rifiuto cosciente: semplicemente non è scattata alcuna scintilla e anzi ogni volta che negli anni ho provato a riavvicinarmi è stato peggio. (Tipo il personaggio di Q, che urlo e scappo via al solo sentirlo nominare.)
        Ci soffro perché avrei davvero bisogno di una lunga serie di fantascienza da sgranocchiare – infatti con “Battlestar Galactica” mi ci sono fatto male, per quanto l’ho amata – e vedere episodi sparsi delle varie serie per le mie ricerche mi fa sempre piacere (domenica scoprirai cos’ho covato questi giorni e perché mi sono visto così tanti episodi!) ma amare o seguire anche solo una di queste serie proprio non ce la faccio.
        Pure “Picard”, che mi sembrava carina, a malapena sono arrivato alla fine del primo episodio: giusto perché parlava di ginoidi ho resistito oltre la metà della puntata, quando volevo mettere stop 😛

        Piace a 1 persona

      • Sam Simon ha detto:

        Capisco perfettamente il tuo punto di vista e la critica a Star Trek basata sull’argomento che non piace l’equipaggio è sensata: le serie di Star Trek assumono che te ne freghi qualcosa della sorte di quegli uomini dalle tutine aderenti, se non c’è la scintilla non può funzionare! E c’è una bella differenza tra l’indisciplina di TOS e le serie successive, questo è innegabile.
        Per quanto mi riguarda sono riuscito a farmi scoccare la scintilla anche per l’equipaggio della USS Voyager (non con tutti i suoi membri), quindi con me Star Trek vince a mani basse, ormai mi ha tarato il DNA!

        Naturalmente sono curiosissimo di sapere cosa hai scovato col western (un po’ di idee, parecchie, le ho già)! :–D

        Piace a 1 persona

  6. wwayne ha detto:

    Io invece durante la quarantena ho visto nell’ordine:

    Above Ground – Segreti sepolti
    Captive State
    Barton Fink – E’ successo a Hollywood
    Singularity
    Antigang – Nell’ombra del crimine
    Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn
    Il mistero del falco
    L’uomo di mezzanotte
    Il guerriero d’acciaio
    Cowgirl – Il nuovo sesso
    La fabbrica delle mogli
    I corrotti – The Trust
    Doctor Sleep
    The Great Debaters – Il potere della parola
    Missing – Scomparso
    Borotalco
    La banda del trucido
    L’amore ai tempi del colera
    Fuga da Alcatraz
    Bloodshot
    All the Way
    Jimmy Grimble
    Amici x la morte
    Capitano Koblic
    Analisi finale
    La guida indiana

    Il migliore è di gran lunga Analisi finale; Jimmy Grimble vince la medaglia d’argento, e l’a te notissimo Il guerriero d’acciaio agguanta una clamorosa ma meritatissima medaglia di bronzo.
    Riguardo alla tua lista, a mio giudizio sei stato troppo severo con molti film: City of Crime, Cyborg, Doctor Sleep, Il ragazzo di campagna, La famiglia Addams, Le ragazze di Wall Street, Motherless Brooklyn… tutti film a cui darei almeno 7. Anzi, a Le ragazze di Wall Street posso dare anche 8, a La famiglia Addams e City of Crime addirittura 9.
    Che ne pensi della mia lista?

    Piace a 1 persona

  7. redbavon ha detto:

    Ciao Lucius, ci hai dato dentro! Come nel commento di Zio Portillo, a casa mia il telecomando è saldamente in mano ai miei due nani. Anche la semplice ricerca di un film su una piattaforma streaming è resa difficle dalla marea di film e cartoni animati che ti propone come “preferiti”ce “suggeriti”. Uniche note positive (da adulto) sono: ho finito di vedere la seconda stagione di Narcos Mexico e sono riuscito a inchiodare tutta la famiglia sul divano per vedere Ritorno al Futuro II e Indiana Jones I predatori dell’Arca Perduta.

    Piace a 1 persona

  8. Austin Dove ha detto:

    Dove lo trovi tutto sto tempo?

    Piace a 1 persona

  9. Pietro Sabatelli ha detto:

    Adoro Franco & Ciccio, grande! 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.