[Star Trek Western] Alvarez Kelly (1966)

Il western è stato il re dei generi americani, quindi non stupisce che un attore statunitense del secondo Novecento prima o poi nella sua carriera ne abbia interpretato uno al cinema o in TV: il cast della serie “Star Trek” (Serie Classica) non fa eccezione.
Il compianto blogger Beati Lotofagi – ti mando un saluto, dovunque tu sia finito – anni fa dedicò un post ad alcuni film western interpretati dal cast di “Star Trek”, iniziativa che mi piace riprendere a modo mio approfittando che in questi giorni di quarantena mi è capitato di vedere diversi film di questo genere.

Uno dei grandi misteri dell’universo di “Star Trek” (Serie Classica) è l’enorme successo riscosso dal personaggio di Mudd, che si può ritrovare sparso ovunque nell’universo narrativo espanso ispirato alla serie: romanzi, fumetti, videogiochi, ben pochi media legati a “Star Trek” non hanno dedicato uno spazio al pirata spaziale con la faccia tonda.
L’attore Roger C. Carmel ha fatto in tempo a vedere molti omaggi al suo personaggio più noto, prima di lasciarci nel 1986 per problemi cardiaci, a soli 54 anni. Malgrado sia stato un caratterista dall’impegno sterminato e abbia fatto capolino in qualsiasi prodotto televisivo degli anni Sessanta e Settanta, il suo faccione sarà sempre quello dell’epico episodio “I, Mudd” (1967).

Roger C. Carmel nel suo ruolo probabilmente più celebre

L’anno precedente lo troviamo con la stessa faccia tonda ma con un barbone folto nel pieno della Guerra di secessione americana, a fare contrabbando con chiunque avesse soldi buoni e l’unico capitano capace di forzare l’embargo nordista.
Il film in questione è Alvarez Kelly, diretto da Edward Dmytryk e scritto da Franklin Coen: uscito in patria americana nell’ottobre 1966, il mese dopo arriva nelle nostre sale con lo stesso titolo.

Il film ricrea gli eventi storici del settembre 1864 noti come “Beefsteak Raid” (il raid della bistecca), che in quei luoghi pare che ancora oggi vengano festeggiati con una grande grigliata.
Un manipolo di sudisti è riuscito a sottrarre quasi 2.500 capi di bestiame diretti ai nordisti, così da riuscire ad avere il sostentamento per le proprie truppe. Un Richard Widmark in stato di grazia, con tanto di benda sull’occhio, interpreta il rude e coriaceo colonnello Rossiter che organizza l’azione, costringendo ad aiutarlo il mercante di bestiame Alvarez Kelly, che sebbene venga presentato come messicano è interpretato dalla star William Holden, che assomiglia davvero poco ad un messicano.

Tranquillo, Alvarez: alla tua donna ci pensa Mudd!

La storia avventurosa è ben raccontata e con un’ottima sceneggiatura, ma essendo il genere western puramente maschile bisogna trovare il sistema di infilarci almeno una donna: così nasce una parentesi del tutto posticcia in cui Kelly aiuta la donna del colonnello a scappare per mare.
Questa parentesi per pura quota rosa serve però a farci conoscere il capitano Angus Ferguson (il nostro Roger C. Carmel), al quale il messicano affida la donna. Essendo questi l’unico in grado di passare l’embargo nordista, la donna – tipica reginetta del sud ormai in disgrazia – potrà cercare nuova fortuna negli Stati del nord.

Ah, ma com’è che in tutta la galassia mi chiamano per le donne?

Il ruolo per il nostro Ferguson è piccolo ma è un’occasione per calarlo in questa iniziativa, con una folta barbona al posto dei baffi a manubrio a cui siamo abituati nella sua veste di Mudd.


Purtroppo non ho trovato film western con James Doohan, il mitico Scotty, mentre la sua ricca attività televisiva non è sempre facile da recuperare, non parliamo poi di capire se sia mai arrivata in Italia.
La sua partecipazione più famosa che ho trovato all’universo western è un piccolo ruolo della storica serie televisiva “Bonanza”, dal lungo successo arrivato un po’ anche in Italia.

Scotty, può aumentare la potenza di quei cavalli?

Nell’episodio 3×21, andato in onda originariamente l’11 febbraio 1962, i vari Cartwright protagonisti della serie aiutano una povera famigliola contadina a costruire un pozzo, impresa che a momenti faceva stirare le zampe al capofamiglia.
Intanto la zona è percorsa da pericolosi vigilantes ma non sono riuscito a capire di più dall’episodio: un paio di volte appare un certo Bill Collins (il nostro Doohan), la prima volta è spaventato la seconda sembra far parte dei vigilantes!

Una vita in TV… ma alla fine rimane solo Scotty!

Non ho trovato altri western con nel cast attori da “Star Trek” (Serie classica), quindi il ciclo finisce qui. Se qualcuno trovasse titoli buoni, mi faccia sapere.

L.

amazon– Ultimi post su Star Trek:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Western e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

27 risposte a [Star Trek Western] Alvarez Kelly (1966)

  1. Lorenzo ha detto:

    Doohan me lo ricordo in Beautiful, poco prima che morisse…
    Mark Lenard (Sarek) sicuramente ha fatto dei western, sia in TV che al cinema.
    Mudd non l’ho mai sopportato 😀

    Piace a 1 persona

  2. Aussie Mazz ha detto:

    Ahah, mi hai fatto vedere questo film da una prospettiva completamente nuova!

    Piace a 1 persona

  3. Willy l'Orbo ha detto:

    Comunque, col ciclo a tramonto, rammento che l’ho seguito assiduamente anche se non con la stessa attenzione della Z stile Zagarino: se non è amore zinefilo questo…! 🙂

    Piace a 1 persona

  4. Cassidy ha detto:

    Sto guardando (finalmente in ordine) gli episodi della serie classica in questi giorni, e non sono ancora arriva a fare la conoscenza di Mudd. Scott invece mi é sempre stato simpatico in “Bonanza” hanno lavorato un po’ tutti quindi non poteva mancare lui 😉 Cheers

    Piace a 2 people

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Curioso di sapere cosa ne penserai di Mudd 😉

      Piace a 1 persona

    • Sam Simon ha detto:

      Io cominciai un anno e mezzo fa e sono alla terza stagione! Ci sono molti episodi davvero belli, però anche molti altri più ardui da guardare… Come forse saprai se avrai sbirciato le mie recensioni sul blog! :–)

      Piace a 1 persona

    • Cassidy ha detto:

      Non sono proprio a secco di “Star Trek”, seguivo la serie classica nei pochi episodi che riuscivo a vedere in tv (e mi sto rendendo di averne visti davvero una manciata), seguivo “The Next generation” e “Deep space nine”, anche qui, in modo disordinato, Mentre i film li ho visti tutti più e più volte anche al cinema. Ci sono delle ingenuità incredibili (il cane cornuto con pelliccia di peluche ad esempio), ma in generale mi sta piacendo, alcuni episodi hanno spunti bellissimi e portano le firma di grandi autori, poi arrivando da “Doctor Who” (serie iniziata nel 1963) su certe trovate datate non mi faccio distrarre troppo 😉 Cheers!

      Piace a 2 people

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Ci sono episodi firmati da maestri della fantascienza e altri… va be’, diciamo “non memorabili”, ma nel complesso è una serie che merita stima già solo per aver aperto parecchie porte alla fantascienza in TV 😉

        Piace a 1 persona

  5. Sam Simon ha detto:

    Mudd! Che personaggio orribile! Usato in ben due episodi di TOS, sia I, Mudd che Mudd’s Women, entrambe le volte circondato da donne. D’altronde quando uno ha il suo fisico da viveur, per cos’altro lo vuoi chiamare? X–D

    Comunque c’è un enorme riferimento western nella recensione di TOS che pubblicherò lunedi pomeriggio! Stay tuned! :–)

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Lunedì allora sarà un incrociar di post su Star Trek ^_^

      Piace a 1 persona

      • Sam Simon ha detto:

        Come dovrebbe essere tutti i giorni in un mondo ideale! X–D

        Piace a 1 persona

      • Giuseppe ha detto:

        Credo di aver già capito di che si parlerà 😉
        Intanto ti posso dare una dritta per prolungare l’appuntamento Star Trek Western. Sì, perché se tu sei riuscito a trovare un titolo con Roger “Mudd” Carmel e un’apparizione televisiva del compianto James “Scotty” Doohan, io allora ti piazzo il nostrano “Un esercito di 5 uomini” diretto da Italo Zingarelli: nel ruolo di Augustus Bennington, infatti, troviamo qui lo stesso James Daly che interpretò l’immortale Flint nell’episodio della TOS “Requiem per Matusalemme” 😉

        Piace a 2 people

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Ti ringrazio per la dritta, ma l’iniziativa era riservata solo ai titolari principali della serie: penso che fra i tanti comprimari e ospiti di singole puntate ce ne saranno parecchi con un western nel curriculum, e sarebbe davvero un lavoro titanico 😛

        Piace a 1 persona

      • Giuseppe ha detto:

        In effetti sì, rischieresti di dover aprire un altro blog soltanto per loro 😛

        Piace a 1 persona

  6. wwayne ha detto:

    Edward Dmytryk ha diretto anche Anime sporche, che è uno dei film più belli che abbia visto l’anno scorso (l’ho anche recensito: https://wwayne.wordpress.com/2019/06/01/in-viaggio-verso-te/). Alla luce di questo, guarderei molto volentieri Alvarez Kelly: potresti dirmi dove posso trovarlo, per favore?

    Piace a 1 persona

  7. Gioacchino Di Maio ha detto:

    Non so se considerarlo un western tradizionale ma Doohan appare anche nel film Uomo bianco va’ con il tuo dio con Richard Harris nel 1971.

    Piace a 1 persona

  8. Pingback: Alvarez Kelly (1966) | IPMP – Italian Pulp Movie Posters

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.