80 anni per Lance Henriksen (2020)

Oggi, 5 maggio 2020, il mitico Lance Henriksen compie 80 anni. Non so come omaggiare un titanico caratterista del cinema di ogni genere se non presentando immagini di 60 dei suoi film (che è proprio una goccia nel mare), dal 1975 al 2015: quelli successivi raramente giungono in Italia e comunque non sono facili da trovare.

Festeggia anche Cassidy, recensendo il mitico Fuga da Absolom.


Quel pomeriggio di un giorno da cani (Dog Day Afternoon, 1975) di Sidney Lumet
Nel tesissimo finale, Lance accompagna Al Pacino e gli ostaggi all’aeroporto

Terrore nel buio (Mansion of the Doomed, 1976) di Michael Pataki
Per ridare la vista a suglia il dottor Chaney ha bisogno di rubare gli occhi a qualcuno… e Lance è lì!

Quinto potere (Network, 1976) di Sidney Lumet
All’incontro con la Rete, l’attivista nera si porta un amico bianco (a destra)

Incontri ravvicinati del terzo tipo (Close Encounters of the Third Kind, 1977) di Steven Spielberg
Peccato che Spielberg non abbia ascoltato i consigli di Lance per gli alieni

La maledizione di Damien (Damien: Omen II, 1978) di Don Taylor
Invece di impartire un’educazione militare a Damine, Lance ne diventa il primo adepto

Stridulum (1979) di Giulio Paradisi
Delirio totale, frutto di chissà quale “fumata”, ma con un grande cast

Il principe della città (Prince of the City, 1981) di Sidney Lumet
A sventare la piaga dei poliziotti corrotti di New York ci sono avvocati come Lance

Piraña paura (Piranha Part Two: The Spawning, 1981) di James Cameron
Prima collaborazione fra Lance e Jim, a suon di pescioloni “mordaci”

Uomini veri (The Right Stuff, 1983) di Philip Kaufman
Purtroppo le scene con Lance sono quasi tutte cancellate dal lungo film: peccato

Terminator (The Terminator, 1984) di James Cameron
Doveva essere il Terminator, invece Lance si ritrova in un piccolo ruolo di contorno

Doppio taglio (Jagged Edge, 1985) di Richard Marquand
Lance di nuovo nei panni di un tutore della legge

Alba selvaggia (Savage Dawn, 1985) di Simon Nuchtern
Lance nei panni dello “straniero senza nome”, che arriva in paese a portare giustizia un colpo alla volta

Energia pulita (Choke Canyon, 1986) di Chuck Bail
Favola ecologista con Lance bieco imprenditore che vuole fare male all’ambiente

Aliens. Scontro finale (Aliens, 1986) di James Cameron
Primo grande ruolo per Lance, e consacrazione nella storia dell’immginario con il suo androide Bishop

Il buio si avvicina (Near Dark, 1987) di Kathryn Bigelow
Il cast di Aliens si riunisce per un horror cupo, con Lance capo dei vampiri

Pumpkinhead (1988) di Stan Winston
Marl riuscito esordio registico di un genio degli effetti speciali, con Lance comunque al massimo

La casa 7 (The Horror Show, 1989) di James Isaac
Terza “casa” di Sean Cunningham con un Lance all’apice della sua miticità

Johnny il bello (Johnny Handsome, 1989) di Walter Hill
Grande noir d’autore con un Lance cattivissimo e volutamente sgradevole

Il pozzo e il pendolo (The Pit and the Pendulum, 1991) di Stuart Gordon
Capolavoro della Full Moon di Charles Band, con il miglior Torquemada dello schermo

Forza d’urto (Stone Cold, 1991) di Craig R. Baxley
Nuova avventura di Lance tra i motociclisti, dopo Alba selvaggia, ma stavolta ne è il perfido capo

Alien 3 (1992) di David Fincher
Torna Bishop ma per scelte registiche sbagliate tutti pensano che sia un androide

Gli occhi del delitto (Jennifer Eight, 1992) di Bruce Robinson
Grande thriller d’altri tempi, con Lance capo della polizia paparone e amicone

Da solo contro tutti (Excessive Force, 1993) di Jon Hess
Lance poliziotto al fianco dell’esordiente Thomas Ian Griffith

Knights. I cavalieri del futuro (Knights, 1993) di Albert Pyun
Delirio marziale futuro con Lance re dei vampiri cyborg

Senza tregua (Hard Target, 1993) di John Woo
Spettacolare esordio americano per il regista di Hong Kong e Lance geniale nel ruolo di Zaroff

Il miglior amico dell’uomo (Man’s Best Friend, 1993) di John Lafia
Lance scienziato pazzo di questa vuota nientezza

Fuga da Absolom (No Escape, 1994) di Martin Campbell
Nell’isola-prigione di Absolom poteva esserci solo un capo-filosofo, con la faccia da Lance

Il colore della notte (Color of Night, 1994) di Richard Rush
Com’è che nessuno si stupisce nel trovare Lance nello studio di uno psicologo?

Pronti a morire (The Quick and the Dead, 1995) di Sam Raimi
Nel Far West non conta la verità, conta solo la leggenda: e Ace è leggenda…

Volo 747: Vendetta ad alta quota (Aurora: Operation Intercept, 1995) di Paul Levine
Il governativo Lance deve guidare a distanza due piloti in una missione praticamente suicida

Dead Man (1995) di Jim Jarmusch
Jarmuschata in cui Lance è perfetto nel ruolo dello strano pistolero

Powder (1995) di Victor Salva
Toccante dramma paranormale dove Lance piange in video più che in tutta la sua carriera

Scream 3 (2000) di Wes Craven
Chi meglio di Lance può interpretare un produttore con tanto pelo sullo stomaco?

Ritorno dalle acque maledette (Lost Voyage, 2001) di Christian McIntire
Quando una nave torna dal Triangolo delle Bermude, Lance è lì ad aspettarla

The Mangler 2 (2002) di Michael Hamilton-Wright
In questo delirante seguito del film da Stephen King Lance fa il preside infame

Antibody (2002) di Christian McIntire
Versione Z bulgara di Viaggio allucinante (1966), dove Lance lavora al fianco di William “Cobra Kai” Zabka

Mimic 3 (Mimic: Sentinel, 2003) di J.T. Petty
In un condominio romeno fra vari personaggi strani c’è Lance scrittore di UFO-biblia!

Atomic Truck (Rapid Exchange, 2003) di Tripp Reed
Lance (e cagnolino al seguito) commissiona a Lorenzo Lamas un super-colpo milionario

One Point O (2004) id Jeff Renfroe e Marteinn Thorsson
In un futuro buio e distopico Lance è un barbone che forse ne sa più di quanto sembri

Out for blood – La paura dilaga (Out for Blood, 2004) di Richard Brandes
Intrigante vampirata con Lance capo della polizia e amico del protagonista

Madhouse (2004) di William Butler
È più matto chi si finge sano, chi continua a girare film sui matti o chi mette Lance a dirigere un manicomio?

AVP: Alien vs. Predator (2004) di Paul W.S. Anderson
Ultimo ritorno nell’universo alieno, di nuovo nei panni di Charles Weyland

I colori dell’anima (Modigliani, 2004) di Mick Davis
Imbarazzante biografia cialtrona di Modigliani, con Lance che fa un ricco collezionista d’arte

Hellraiser 8 (Hellraiser: Hellworld, 2005)di Rick Bota
Lance entra in questo fetido mondo infernale per portarci un po’ d’oro

Sasquatch Mountain (Devil on the Mountain, 2006) di Steven R. Monroe
Visto all’epoca e poi scomparso nel nulla, Lance gira per i boschi in cerca di vendetta contro Bigfoot

Pumpkinhead 3. Ceneri alle ceneri (Pumpkinhead: Ashes to Ashes, 2006) di Jake West
Dopo dieci anni ancora non è chiaro di cosa cazzarola parli la saga del demone dal muso lungo..

Pumpkinhead 4. Faida di sangue (Pumpkinhead: Blood Feud, 2007) di Mike Hurst
Finalmente muore questa stupida saga dalle sceneggiature nebulose

Bone Dry. Segreto letale (Bone Dry, 2007) di Brett A. Hart
Una delle migliori storie di vendetta, con Lance più spietato e dolente che mai

Caccia al ragno assassino (In the Spider’s Web, 2007) di Terry Winsor
Nella giungla il dottor Lance compie esperimenti su ragnoni mangerecci!

Pistol Whipped. L’ultima partita (Pistol Whipped, 2008) di Roel Reiné
Non è facile fare il capo-missione di Steven Seagal, ma Lance ce la può fare

La febbre della prateria (Prairie Fever, 2008) di Stephen W. Bridgewater
Lance fa il capo cattivo (ma non troppo) di una delle protagoniste di un western da pomeriggio in famiglia

Appaloosa (2008) di Ed Harris
Quando un grande caratterista gira un western crepuscolare, per forza chiama l’amico Lance

Alone in the Dark 2 (Alone in the Dark II, 2008) di Michael Roesch e Peter Scheerer
Nella serie tratta da uno storico videogioco Lance fa giusto una comparsata

Screamers 2. L’evoluzione (Screamers: The Hunting, 2009) di Sheldon Wilson
Lance offre l’unico rifugio sicuro su Sirius 6-B ai soldati terrestri

Jennifer’s Body (2009) di Karyn Kusama
Nel film lancio che doveva mostrare la zoccolaggine di Megan Fox, un ruolo da maniaco per Lance ci sta tutto

Scream of the Banshee (2011) di Steven C. Miller
Mentre i giovani fanno danni, Lance è un professore pazzerello che fa video su internet

Good Day for It (2011) di Nick Stagliano
Fra i cattivi che si aggirano nel bar protagonista dell’onesto thriller c’è anche il boss Lance

Le streghe di Oz (The Witches of Oz, 2011) di Leigh Scott
Incredibile, Lance come papà di Doroty in questa riduzione televisiva del Mago di Oz

Zeus alla conquista di Halloween (The Dog Who Saved Halloween, 2011) di Peter Sullivan
Se ti arriva Lance come lugubre vicino di casa proprio ad Haloween, sono paure assicurate

Phantom. Il nemico è tra noi (Phantom, 2013) di Todd Robinson
Comparsata di nuovo insieme all’amico Ed Harris

Garm Wars. L’ultimo druido (Garm Wars: The Last Druid, 2014) di Mamoru Oshii
Una giapponesata americana inguardabile, con Lance grande vecchio

Stung (2015) di Benni Diez
Una festa diventa un banchetto di vespe assassine, con Lance fra gli ospiti

Spirito selvaggio (Spirit Riders, 2015) di Brian T. Jaynes
La giovane protagonista si innamora dell’ippica, grazie anche a nonno Lance

Harbinger Down (2015) di Alec Gillis
Lance capitano del peschereccio su cui si svolge il moderno omaggio a La Cosa (1982) di Carpenter


L.

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Anniversari e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

29 risposte a 80 anni per Lance Henriksen (2020)

  1. Giona ha detto:

    Un caratterista del suo livello non poteva avere omaggio migliore di questa carrellata dei suoi film, alcuni dei quali sono capolavori assoluti, penso soprattutto a senza tregua e forza d’urto, oltre a quelli di Cameron ovviamente.

    Piace a 2 people

    • Lucius Etruscus ha detto:

      E’ incredibile come sia passato dai capolavori di serie A alla bojate di serie Z mantenendo sempre un livello professionale incredibile! Ha davvero regalato oro a tutti 😉

      Piace a 1 persona

      • Giona ha detto:

        Chissa’ come sarebbe stato il t800 interpretato da lui, magari un cyborg meno fisico ma piu’ “profondo”.

        Piace a 2 people

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Nelle sue dichiarazioni riportate dal saggio biografico (le trovi al link riportato) sarebbe venuta fuori una cosa un po’ curiosa e che penso sarebbe invecchiata male, sebbene per il 1984 sarebbe stato perfetto. L’aspetto di Schwarzy invece è senza tempo, quindi – non me ne voglia Lance – è stata una scelta oculata 😉

        "Mi piace"

  2. Austin Dove ha detto:

    e in tutti questi film ne ho visti uno sicuro tutto e uno forse xD

    Piace a 1 persona

  3. Cassidy ha detto:

    Mi sembra di averlo visto crescere Lance in questo post, saranno aumentate le rughe percorrendo i vari titoli ma quello sguardo non cambia mai, per altro un paio di titoli mi mancano, quindi ottimo modo per fare gli auguri al vecchio Lance 😉 Cheers!

    Piace a 2 people

  4. Zio Portillo ha detto:

    Tanti auguri Lance!
    Voglio ricordarti quando provasti a fregarti un alieno in “Incontri ravvicinati” e Spielberg ti guardò “come se avessi appena cagato nella coppa del punch” – cit.
    (https://ilzinefilo.wordpress.com/2018/03/13/henriksen-e-i-suoi-incontri-1977/)+

    Ho scoperto pochi giorni fa, per caso, che il buon Lance è pure in “Pirates of Treasure Island” della Asylum, mix dei Pirati dei Caraibi, Big Ass Spider e L’isola del tesoro. Lucius, l’avevi coperto?

    Piace a 2 people

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Il numero dei film in cui appare Lance è disumano, e purtroppo tantissimi di loro sono inediti o di difficile reperibilità. (Alcune schermate di questo post sono da film ultra-rarissimi) quindi c’è un universo ancora da scoprire. Lance dei Caraibi non l’ho coperto come tantissimi altri titoli Asylum, che purtroppo non è più distribuita in Italia come un tempo, ma sarà mia cura aggiungere sempre nuovi lance-movies 😉

      "Mi piace"

  5. Il Moro ha detto:

    Un po’ straniante questa galleria di foto in cui invecchia un po’ per volta, comunque un grandissimo! Auguri!

    Piace a 2 people

  6. Sam Simon ha detto:

    Splendido e dovuto omaggio ad un grandissimo!!!!!!! Grazie!!!

    Piace a 1 persona

  7. Pietro Sabatelli ha detto:

    Nel dizionario alla parola caratterista c’è lui, una sua foto, Auguri Lance 😉

    Piace a 1 persona

  8. Willy l'Orbo ha detto:

    Bellissimo omaggio per un grandissimo: navigatore intrepido nelle acque lucenti e consolatorie della Hollywood bene così come nelle distese tempestose e torbide della Z più impervia ed ostile, un lupo di mare, compagno di tante visioni filmiche, professionalmente affidabile e rassicurante, onda dopo onda, sempre con noi. Non cito nessun titolo perché mi parrebbe di far torto togliendo una tessera al mosaico della sua filmografia; grazie per i tanti viaggi! E per quelli che ancora ci aspettano 🙂

    Piace a 1 persona

  9. Conte Gracula ha detto:

    Questo post mi ha fatto venire una strana voglia di infilare grigioni nel sacco, come un vero abitante di New York XD
    Strani, i casi della vita…

    A ogni modo, anche se arrivo in ritardo, porgo i miei migliori auguri al signor Henriksen ^^

    Piace a 1 persona

  10. Pingback: Harbinger Down (2015) Lance Henriksen vs The Thing | Il Zinefilo

  11. Pingback: Ancora auguri, Lance! | 30 anni di ALIENS

  12. Pingback: [Eroi Z in TV] Brad Dourif | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.