[Italian Credits] Twister (1996)

Vasquez che si appresta a digitalizzare una VHS!

Continuo a presentare la meravigliosa opera di Vasquez, che tenendo fede al proprio nome si è stretta la fascia in testa, ha imbracciato il suo smart gun ed è scesa nei piani inferiori della stazione di Hadley’s Hope: là dove teneva preziose videocassette sciabordanti edizioni italiane perdute.

Grazie all’acquisto di un semplice cavetto USB di acquisizione audio-video – che raccomando a chiunque voglia seguire le orme della nostra Colonial Marine – Vasquez ha recuperato le proprie VHS dalle insidie dei facehugger della polvere e le ha riportate in salvo, digitalizzando film la cui edizione italiana è ormai dimenticata ma soprattutto condividendo con tutti questo suo patrimonio.

Il film che ci regala questa settimana è Twister (1996) di Jan de Bont, da una VHS Universal della collana “Panorama – I Grandi Film” (purtroppo senza data).

Difficile descrivere l’evento epocale che è stato questo film, l’enorme campagna pubblicitaria che lo presentava come la più innovativa e grandiosa produzione della storia del cinema, con i più grandi effetti speciali mai visti da occhio umano: molto più potenti dei tornado della storia sono state le parole ventose spese per questo film. E certo avere Steven Spielberg e la Amblin tutta alla produzione, con Michael Crichton co-sceneggiatore e co-produttore ha pesato parecchio sulle scelte della Universal di martellare il film sugli zebedei degli spettatori di tutto il mondo.

Personalmente l’ho trovata una visione di una noia massiccia, ma è indiscutibile l’unico vero grande pregio di questo film: l’aver fatto conoscere Bill Paxton al pubblico generico, che da allora l’ha considerato un vero attore. Noi amanti del cinema di genere già da anni consideravamo Bill una star, ma serviva la benedizione di Spielberg perché fosse “scoperto” su larga scala. E pensare che ha iniziato come carpentiere per Roger Corman…

Ecco il video con i titoli di testa del film, finché YouTube non lo cancella.


Titoli di testa


Titoli di coda

Non riporto gli altri titoli per non appesantire la pagina, ma sono tutti in italiano, come si vede nel video.


L.

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

18 risposte a [Italian Credits] Twister (1996)

  1. Sam Simon ha detto:

    Grande Bill Paxton, è sempre giusto ricordarlo! Nel 1996 vidi tre film al cinema, se non ricordo male: Twister, Mission: Impossible, e Independence Day. Avevo il palato fino in adolescenza!

    Piace a 1 persona

  2. Cassidy ha detto:

    Già da tempo volevo rivedermi il film, lo prendo come un incentivo! 😉 Cheers

    Piace a 3 people

  3. wwayne ha detto:

    Mi è venuto un gran dispiacere a leggere i nomi di Philip Seymour Hoffman e di Helen Hunt. Il primo perché ci ha lasciati troppo presto, la seconda perché ha fatto una carriera molto peggiore di quella che avrebbe potuto. Paradossalmente la sua stella ha cominciato a declinare poco dopo la vittoria dell’Oscar, un po’ perché chiuse la serie tv che l’ha lanciata (Innamorati pazzi), un po’ perché dopo il 2000 ha fatto pochi film, e nessuno di essi è stato una hit. Dubito che a un’attrice fresca di Oscar mancassero le offerte di lavoro, quindi probabilmente è stata troppo selettiva con i copioni, accettandone pochi e tutti sbagliati. Le auguro di trovare un modo per rilanciarsi, anche se per un’attrice della sua età non è facile.

    Piace a 1 persona

  4. Vasquez ha detto:

    Più sono pubblicizzati e pompati e meno piacciono a Lucius! 😛
    Ricordo che girava un trailer con una scena che poi non c’era nel film, in cui un trattore travolto dal twister perde una ruota, la quale viene fatta arrivare violentemente su schermo dritta in faccia allo spettatore.
    E girava voce che questo film fosse il primo a beneficiare del supporto dvd, della serie proprio “qui non si bada a spese”!
    Bill Paxton era fantastico, e fantasticamente camaleontico, e qui davvero affascinante, “L’estremo”. Non ne fanno più di attori così 😢

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Di solito quelli che vengono dalla gavetta sono gli attori migliori, anche se comunque il talento devi averlo in ogni caso, ma è anche vero che avere Spielberg alle spalle è una gran bella spinta 😛
      I trailer che mostrano le scene tagliate nel montaggio finale un tempo mi mandavano ai matti, per fortuna mi sono ammorbidito con il tempo e oggi anzi li prendo come occasioni per sbirciare scene inedite.
      Sono tanti i film di cui gira voce siano stati i primi a finire in DVD, un giorno sarebbe da fare una “indagine” per sfatare qualche mito ^_^

      Piace a 1 persona

  5. Willy l'Orbo ha detto:

    VHS di Panorama…ed è già poesia ❤
    Forse ce l’ho avuto proprio in quella versione, anzi, ne sono quasi certo
    Grazie e Lucius e Vasquez anche per il supplemento romantico di questo salto all’indietro tra le videocassette della mia giovinezza! 😄😊

    Piace a 2 people

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Già io nasco come topo da edicola, quando poi sono arrivate le VHS in pratica è diventato il mio luogo sacro! Sai però che credo di non aver mai comprato le cassette di Panorama? Vado a naso, ma credo costassero di più di quanto permettesse il mio risicato budget da dedicare a queste spese. E’ vero, all’epoca già lavoravo ma passare dalla paghetta allo stipendio ha aumentato tutte le altre spese, quindi alla fine ricordo che bazzicavo di più le VHS allegate ai quotidiani, che credo costassero di meno rispetto alle riviste. Ma, ripeto, è solo una mia sensazione, non ricordo i prezzi.
      Ho preso molta roba di Repubblica e l’Unità, forse perché costavano meno o forse perché presentavano titoli più chiccosi, mentre di sicuro mi venivano gli occhi a cuoricino con le uscite “indipendenti”, perché spesso erano collane che recuperavano vecchi film dagli archivi dimenticati. Ah, che tempi…

      "Mi piace"

      • Willy l'Orbo ha detto:

        Io da Panorama ne presi più di una (ad esempio ricordo, tra le altre, Alcatraz – L’isola dell’ingiustizia), soprattutto “sulle ali” e col portafogli di mio fratello, quindi, complici i finanziamenti familiari, non ricordo questioni di prezzo, però…che questioni di cuore! Tempi e modalità indimenticabili! 🙂

        Piace a 1 persona

    • wwayne ha detto:

      Hai messo in rilievo un punto importante: le modalità con cui arriviamo a fruire di un film influiscono moltissimo sul ricordo che ne abbiamo.
      Per riprendere l’esempio che hai citato, se ho dovuto “farmi il mazzo” per vedere un film, andando apposta in edicola e spendendo soldi per la videocassetta, oppure andando apposta al cinema e spendendo soldi per il biglietto, a quel punto la bellezza del film mi resterà molto più impressa, perché la percepirò come un premio all’impegno che ci ho messo per vederlo. Viceversa, se quel film che mi sono impegnato tanto per vedere si rivelerà un cesso il mio disappunto sarà doppio: infatti sarò irritato non solo dalla bruttezza del film in sé, ma anche da tutte le energie che ho sprecato per vederlo.
      Se invece un film l’ho visto gratuitamente in tv, senza alcun investimento né di soldi né di energie, a quel punto la sua eventuale bellezza tenderà a fare meno colpo su di me, perché non me la sono dovuta “conquistare”, mi è stata servita su un piatto d’argento. Allo stesso modo anche la sua eventuale bruttezza non mi farà scomporre più di tanto, perché in fondo l’ho visto aggratis nella comodità di casa mia, e quindi il danno è stato limitato.

      Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Sono sentimenti molto soggettivi, e parlando di migliaia di film ci sono migliaia di sfumature di “impegno”. Ti posso assicurare che dare la caccia, aspettare e riuscire a vedere in TV un film è stata spesso un’impresa molto più impegnativa che andare al cinema a vederlo, o meglio ancora trovarlo in edicola. Ognuno ha avuto le sue esperienze e ognuno dà loro valori molto diversi.

        "Mi piace"

      • wwayne ha detto:

        Nel mio caso andare al cinema è molto impegnativo, perché nel mio paesino non ce ne sono, quindi per vedere un film appena uscito devo prendere prima il treno che mi porta in città, poi il bus che mi porta fino al cinema. Infine dovrò fare la stessa trafila a ritroso per tornare a casa. Se invece avessi un multisala sotto casa, chiaramente la situazione sarebbe diversa.
        Perché per te è un’impresa impegnativa vedere un film in tv?

        "Mi piace"

  6. Giuseppe ha detto:

    Chiedo venia ma, pur sapendo quanto all’epoca sia stato pompato, oggi non ne ricordo nemmeno mezzo fotogramma… sì, dovrei proprio rivedermelo. Nel frattempo, ovviamente, grazie per quest’altro recupero (speravo bastassero i titoli italiani a smuovermi la memoria ma niente, una ri-visione a questo punto è d’obbligo) 😉

    Piace a 2 people

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Ad essere cattivo, potrei dire che c’era ben poco da ricordare: c’è un tornado, tutto vola, tutti corrono, fine del film 😀
      Cattiverie a parte, con il nuovo millennio sono esplosi i filmacci Z che hanno ripetuto scene dopo scena la formula Twister, quindi a forza di avere videoteche e canali TV pieni di film fotocopia si è sbiadito l’originale.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.