Elvira: Mistress of the Dark (2018-2019)

Cover di Joseph Michael Linsner

«Ready or not, here I come» Con questa battuta Elvira entra in scena e si prepara alla sua nuove scintillante vita, quella a fumetti.

Che siate pronti o meno, il medium targato Dynamite sta riscuotendo un successo sicuramente più duraturo dei due tentativi filmici d’annata: Elvira è rinata dalla tomba mediatica per raccontarci a fumetti la sua nuova vita e i suoi nuovi incontri, tutti conditi da battutine ammiccanti.

Visto che dal 2018 il personaggio sta acquisendo consensi e sta vivendo avventure con tutti i nostri mostri classici preferiti, mi sembra il momento giusto per raccontare queste storie che temo non vedremo nelle fumetterie italiane. (Ma esistono ancora le fumetterie? Quelle che conoscevo hanno tutte chiuso.)

Con i testi di David Avallone (sarà parente del mitico autore pulp Michael Avallone?) e gli spumeggianti disegni di Dave Acosta, ecco le avventure della presentatrice più autoironica del cinema horror, che si definisce «una donna che ama roba spaventosa e stupide battutacce».


Lord Pornobaffo!

La storia parte con Elvira che lavora per la Floyd Mankoff Production, casa di filmacci horror di serie Z da far tremare i canini: i suoi prodotti mettono i brividi, sì, ma per quanto sono cialtroni.

Un film così di serie Z da… perdere i denti!

Tornando nella sua roulotte a fine riprese, Elvira trova una bara luminosa ad aspettarla: «Sarà mica il bidet che ho ordinato?»
Come unica risposta riceve una spinta alle spalle e finisce nella bara, che è un varco temporale: la nostra eroina si ritrova a viaggiare in un tunnel luminoso.

«Devo andare verso la luce o no? Sono passati anni da quando ho visto Poltergeist…»

Finito il viaggio, quando esce dalla bara Elvira si ritrova nell’Ottocento sul Lago di Ginevra, davanti a Lord Byron, Percy Shelley e sua moglie Mary.

Mary Shelley sembra più un’eroina d’azione…

Mentre la nostra eroina spara a mitraglia battute che i tre ospiti ottocenteschi non possono capire, i quattro scendono in cantina per aiutare John William Polidori, rapito da uno strano essere che potrebbe ispirarlo, visto che è un vampiro.

Le cose non vanno bene ed Elvira deve scappare con Mary per tutta la villa, con un abito che decisamente non sembra in grado di tenere ferme le sue grazie. «Scommetto che voi pervertiti vorreste che questa fosse una scena al rallentatore, invece che un fumetto!»

L’unico modo di neutralizzare Lord Pornstache – come lo chiama Elvira – è di infilarlo nella bara magica che ha usato lei, ma così facendo l’eroina si trova di nuovo risucchiata nel varco temporale, ritrovandosi poi al cospetto niente meno che di Edgar Allan Poe! «Ho idea che saprai guidarmi dove si possa bere qualcosa».

La povera Elvira non sa come tornare al suo tempo, «sono 150 anni in anticipo per trovare una DeLorean», e quel che peggio Pornobaffo l’ha seguita e la minaccia, ma non è ancora la notizia peggiore: è battuta dalla scoperta che Lord Pornstache è in realtà Vlad Drakul l’impalatore! Ecco dove Polidori aveva preso ispirazione per il suo racconto su un vampiro. Ora Dracula insegue Elvira e Poe, trasformandosi in un enorme corvo. «Eddie, credo di avere l’argomento per il tuo prossimo poema».

Coraggio, di’ “Nevermore”…

Raggiunta la Time-Coffin, la “bara del tempo”, Elvira inseguita dal Conte Dracula si ritrova davanti alla casa di Bram Stoker e signora: chi ne sa di più sui vampiri? Peccato che Pornobaffo si invaghisca della signora Stoker, e proprio sfruttando questa sua debolezza Elvira potrà affrontarlo cogliendolo alla sprovvista. «Yippee-ki-yay, mother-impaler!»

Solo una volta piantato un paletto di frassino nel petto di Dracula… scopriamo che questo sistema è solo una fake news, di cui Elvira incolpa il povero romanziere Stoker. Oramai non c’è altra speranza che impedire a Vlad di girare per lo spazio-tempo, così Elvira è costretta a distruggere la Time-Coffin. «Stiamo per rimanere intrappolati per sempre in un mondo senza instagram o penicillina: non so quale delle due mi mancherà di più».

Il sacrificio compiuto da Elvira spinge l’artefice dello strano viaggio a palesarsi: è il Dottor Faust. Ma perché sta facendo viaggiare Elvira nel tempo e nello spazio? Perché è uno che ama sperimentare…

Ah, il cinema degli anni in bianco e nero

Il quarto numero della serie è assolutamente imperdibile, con Faust che porta Elvira e il suo inseguitore, Vlad detto Pornobaffo, negli studi di Hollywood del 1935, così da poter fare citazioni a manetta e potersi divertire a far correre i due da set in set, a spaccare tutto.

Quando finalmente il problema Vlad è risolto, Faust non è più in grado di riportare Elvira al suo tempo: la sua scommessa con Mefistofele è scaduta, quindi… tutti all’inferno!

Purtroppo la lunga parte della saga dedicata ad Elvira che cerca un’uscita dall’inferno è molto meno ispirata e non vale la pena parlarne. Basti dire che ad un certo punto le viene spiegato che deve parlare con Lucifero in persona, ed ecco il commento della nostra eroina:

«Ho avuto un incontro con Harvey Weinstein e sono sopravvissuta, perciò penso di poter fare questo


Lo speciale autunnale

Stanca di presentare filmacci horror nei drive-in, Elvira parte per Hollywood con la risoluzione di diventare una stella del cinema, e come primo passo si presenta dal regista George Rottmero. Questi, appena viste le curve dell’attrice, esclama: «Farò di loro… cioè di te una star!»

Così Elvira si ritrova sul set del film The Creature from the Stacked Lagoon, ad essere smanacciata da un mostro che invoca «Cervelli!» ma sbaglia decisamente mira.

Se vuoi mangiare cervelli, mira un po’ più in alto

Di produzione in produzione, la nostra eroina si ritrova a partecipare a film con assassini seriali in odore di Michael Myers e in film con morti viventi, tutti accomunati dal “segreto del successo” di Rottmero: non è finzione, è tutto vero! Con i suoi potere da negromante il regista sa evocare veri mostri perché si affrontino davanti alla cinepresa, quale miglior modo di sfornare horror di successo?

Rottmero però non aveva calcolato che nessun mostro può fermare Elvira.


La fine e il nuovo inizio (ritardato)

Con il numero nove inizia la terza parte di questa saga, e ritroviamo Elvira ancora sul set di un film, descritto come «il sequel di un prequel di un reboot», con Dracula che la incita alla “battaglia finale” ed Elvira che gli fa notare come il termine “ultima” sia un tantino abusato nel cinema.

— Ti offro l’immortalità!
— L’immortalità dev’essere stancante, al suo posto scelgo l’immoralità.

Di nuovo viene prelevata dal set del filmaccio horror per vivere un’altra avventura folle ma purtroppo slegata dalla narrativa di genere, quindi salto pure quella.

Metanarrativa a manetta

Nel numero 12 di “Elvira – Mistress of the Dark” (luglio 2019) l’eroina incontra i suoi autori, Avallone e Acosta, che entrano in vignetta per annunciare che nuove avventure aspettano il personaggio, che di lì a poco avrebbe incontrato qualcuno di importante… però poi il tempo è passato, è arrivata una pandemia mondiale e tutto sembra essersi fermato. Solamente due anni dopo, nell’agosto 2021, finalmente questo “incontro” è arrivato.

Ma questa… è un’altra storia.

Elvira e Pornobaffo secondo John Royle

L.

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Fumetti. Contrassegna il permalink.

17 risposte a Elvira: Mistress of the Dark (2018-2019)

  1. Conte Gracula ha detto:

    Qui a Cagliari, certe cose escono solo in fumetteria.
    Elvira Dynamite non so se sia stata opzionata da qualche editore.
    Mo’ torno a leggere ^^

    Piace a 1 persona

  2. Conte Gracula ha detto:

    Finito l’articolo. Beh, Elvira a spasso nel tempo la leggerei volentieri, sembra deliziosamente idiota (spero che al raduno degli scrittori abbiano infilato un cammeo veloce di Doctor Who in una vignetta, visto che ha presenziato 😛 credo fosse il chiacchierato Dottore donna).

    Piace a 1 persona

  3. Austin Dove ha detto:

    un suo numero potrei anche acquistarlo
    sembra divertente

    Piace a 1 persona

  4. Willy l'Orbo ha detto:

    Non sono un seguace/conoscente di Elvira e delle sue “sorelle” però devo dire che il post mi ha stuzzicato, la marea di citazioni la fa apparire deliziosamente divertente! 🙂

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Il personaggio deve la sua fama, oltre ovviamente a certe curve, al presentare film horror pencolanti usando battutine e battutacce, secondi, tripli e quadrupli sensi: non credo che i due film usciti all’epoca facciano giustizia del personaggio, che invece a fumetti può essere leggero, sbarazzino e vivace come nelle brevi presentazioni in video.

      "Mi piace"

  5. Cassidy ha detto:

    Lo dico? Mi leggo ogni fumetto con Elvira ormai da due anni, da quando ho aperto ai fumetti in digitale, per numero di battutacce e citazioni questo fumetto è una delle serie che considero più divertenti in assoluto, non vero l’ora di gettarmi sul prossimo incontro di Elvira, quello con Vincent Price già annunciato 😉 Cheers

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Ho preferito aspettare la conclusione della saga prima di gustarmela in un unico boccone, e quindi quella con Vincent Price chissà quando potrò leggermela, date le uscite così spalmate. Di sicuro già sghignazzo al pensiero di Elvira al cospetto di cotanto maestro dell’horror 😉

      "Mi piace"

  6. Giuseppe ha detto:

    Elvira a spasso nel tempo (e nelle citazioni) spacca 😉 Spero solo riesca a farlo anche nelle nostre fumetterie, almeno in quelle ancora esistenti (dalle mie parti qualcuna di “storica” che resiste c’è)…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.