[Asylum] San Andreas Mega Quake (2019)

Il 24 gennaio 2022 ho fatto la terza dose di vaccino, e tutti a dirmi “tranquillo, che la terza neanche te ne accorgi”. Invece, come al solito, me ne sono accorto eccome, e mentre tutti ripetevano che la terza dose manco te ne accorgi, il canale Cielo sapeva benissimo che sarebbe stato un disastro, così il 26 gennaio successivo rispolvera il ciclo “Disaster Night“.

Il ciclo giusto per quando sei febbricitante

Dopo averci regalato San Andreas Quake (maggio 2015), nato per sfruttare la contemporanea uscita del San Andreas con Dwayne Johnson, la famigerata The Asylum appena nel 2018 scopre che The Rock vuole girare un seguito di quel film, ne mette uno in cantiere pure lei: di San Andreas 2 non si è avuta più traccia, invece ci tocca la sua versione povera San Andreas Mega Quake (2019).

La versione povera di un film che ancora non esiste

Non è chiaro se questo film sia un seguito diretto del precedente o se il terremoto che ha devastato Los Angeles nei titoli di testa sia “generico”, comunque L.A. sta a tocchi e purtroppo è solo l’inizio.
A Berkeley i sismologi stanno registrando una quantità anomala di nuove scosse, sempre più frequenti e sempre più superficiali, anche se ciò che davvero conta è che siano rispettate le “quote colorate”: il protagonista bianco, la co-protagonista bionda e la spalla nera. E secondo voi… chi sarà mai il primo a morire in questa storia?

Fossi il tizio nero a destra, comincerei a pregare…

Il protagonista dottor Werner (Joseph Michael Harris) e la sua assistente bionda Christine (Liz Fenning) si ricordano che la di lui ex moglie aveva costruito un cannone contro i terremoti – vi prego, non fate domande – così chiamano la dottoressa Franklin (Christie Nicholls) e lei parte su un elicottero, che casca. È noto che i terremoti sono fatali per gli elicotteri.
Dopo svariati allungamenti di brodo e temporeggiamenti vari, finalmente i nostri eroi possono mettere in funzione il cannone per terremoti… che però è una grossa scatola. Temo che chiamarlo “cannone” sia stato decisamente fuorviante.

Un cannone a forma di scatolone: l’idea più ispirata dell’intero film!

Quando alla sceneggiatura hai un peZZo da novanta della Z come Geoff Meed, è chiaro che il film farà male e non c’è tachipirina che tenga: il fatto che Meed sia diventato attore di grandi produzioni non cancella il fatto che come sceneggiatore abbia bazzicato i peggiori prodotti in circolazione, dal western 6 Guns (2010) all’indescrivibile Bermuda Tentacles (2014) con Linda Hamilton.
Qui però mi sembra particolarmente svogliato, o più geniale del solito, a voi scegliere. L’intero film è diviso in due parti parallele: in una i nostri eroi passano tutto il tempo appoggiati al “cannone scatolone” a parlare di come salvare la California dalla distruzione, mentre intanto la figlia del dottor Werner si aggira per i corridoi di una caserma per salvare una tizia. Ma questo non era un film catastrofico? Dov’è la catastrofe, a parte la sceneggiatura?

Va be’, ragazzi: che ne dite di fare un pokerino per ammazzare la noia del film?

Il regista H.M. Coakley è un passante, acchiappato dalla Asylum e messo lì a far finta di dirigere. Tutto è piatto e manca il “Momento Asylum”, cioè quella stupidata così assurda da farti sbottare a ridere. Tutto è ovvio, monocorde e identico a qualsiasi altro film apocasfittico esista in circolazione: il genere Meteo Apocalypse è il peggior disastro naturale che si possa concepire.

Un’altra scossa di distruzione per Cielo e un film perfetto da vedere mentre smaltite la terza dose, che tanto neanche ve ne accorgete…

L.

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Meteo Apocalypse, The Asylum e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

14 risposte a [Asylum] San Andreas Mega Quake (2019)

  1. Zio Portillo ha detto:

    Che peccato… Tutto si è ridotto all’ennesima occasione sprecata… Ormai non ci si può fidare manco della Asylum! Mi sa che hanno abbozzato qualcosa ma senza poter scopiazzare la sceneggiatura del film con The Rock, hanno girato qualcosa col pilota automatico e senza guizzi.

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Visto che anche il film con The Rock è girato in automatico e senza guizzi, ormai non si capisce più se sia la Z che insegue la A o viceversa. Di sicuro sono finiti i tempi d’oro della Asylum, quando il suo unico impegno era farci ridere di pancia.

      "Mi piace"

      • Giuseppe ha detto:

        E se alla Asylum continuano a prendersi sul serio, si prospettano tempi grami. Come già più di una volta abbiamo sottolineato NON LI HANNO, i mezzi per prendersi sul serio, e così perderanno di sicuro quella grossa fetta di pubblico che fin qui li ha seguiti all’unico scopo di farsi quattro risate… inclusi noi, ovvio.
        P.S. La terza dose? Fatta esattamente un mese prima di te e manco me ne sono accorto (beh, più o meno, ma febbre comunque zero: saranno stati i miei anticorpi Z) 🙂

        Piace a 1 persona

  2. Sam Simon ha detto:

    Animo con la febbre da terza dose! Io devo segnarmi che dalle mie parti sono considerato ancora troppo giovane (quelli più vecchi di me di ben un anno già la possono fare)… :–)

    Piace a 1 persona

  3. Cassidy ha detto:

    La versione “maroccata” o in style Asylum del film con The Rock, che già sembrava la versione Asylum di un film di Emmerich, insomma siamo oltre il sublime, siamo al Zublime 😉 Cheers

    Piace a 1 persona

  4. Kukuviza ha detto:

    ahaha, ma com’è che sti film disastrosi non mostrano mai niente e a livello di azione ce ne hanno meno di un qualsiasi telefilm di squadre anticrimine? succede tutto in locandina, poi il nulla. Che ridere, tutti a giocare il poker sul cannone, hanno proprio anche la faccia da villaggio vacanza. Dovevano darti un bel filmaccio così ti tiravi su dopo la dose e invece manco Cielo ti ha dato soddisfazione!

    Piace a 1 persona

  5. Willy l'Orbo ha detto:

    Ahahaha, sarà più piatto di altri film con momenti particolarmente spassosi, ma il cannone-scatolone “antiterremoti” mi ha comunque conquistato nonché venduto la prossima visione! Se non esiste un vaccino contro la Z…continuate così, non inventatelo!!! 🙂

    Piace a 1 persona

  6. nicholas ha detto:

    non so se di preciso questo film è il seguito di San Andreas Quake bo?
    ma forse si

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.