[BBS] Beach Babies 2 (1995) Cave Girl Island

È stato facile prendere un po’ in giro Beach Babes (1993), ma bisogna sempre ricordare che non esiste fine all’abisso in cui la Z può portarci: quel film è un piccolo gioiello in confronto al suo seguito!

David DeCoteau, un tempo principino dell’erotismo soft di cassetta e oggi prolifico autore di thrillerini televisivi per famiglie, dev’essersi detto che nel primo episodio c’era troppa trama, troppi dialoghi, a tratti addirittura sembrava persino un film vero, quindi bisogna cambiare strada. Ferma un tizio qualsiasi come Mark Michelini, che per fortuna non lavorerà più nell’ambiente, e gli fa scrivere una follia di totale stupidità come Beach Babes 2: Cave Girl Island.

Presentato su qualche canalino televisivo sconcio americano nel novembre 1995, non ho trovato alcuna distribuzione italiana – neanche un DVD RaroVideo come per il film precedente – se non la raccolta differenziata della piattaforma gratuita Pluto TV. L’avranno doppiato loro? Boh.

Teoricamente le tre bionde protagoniste sono le stesse del precedente film, di ritorno sul pianeta natale prima di essere scoperte dai relativi genitori (anzi, “unità genitoriali”), ma in realtà le attrici sono diverse: temo che in questo ambiente il “ricambio” sia molto veloce.
Così Sola (Tina Lawrence) e Luna (Stephanie Hudson, ex modella di Playboy e Penthouse) crollano di nuovo sul pianeta Terra ma stavolta su un’isola misteriosa, e il primo mistero è: dov’è finita la loro amica, che guidava?

Quando cadi su un pianeta, asciugamani e crema solare sono il kit di soccorso base

Xena (l’unica del cast originale, Roxanne Blaze oggi Sarah Bellomo) per motivi che sfuggono a qualsiasi spiegazione logica durante l’impatto della navicella si è spogliata ed è andata a svenire nuda lontano, perdendo la memoria. Cosa che come spettatore auspico accada anche a me, finito di vedere il film.
Viene risvegliata dal cavernicolo Moon (Kennneth Johnson), che il doppiaggio italiano rende con “Luna”: ma già una delle protagoniste si chiama Luna, non si fa casino così? Non c’è problema: Sola diventa Lena e Luna diventa Lol, che ci vuole?

Tanto i nomi delle protagoniste non sono la parte importante del film

Chissà, magari DeCoteau ha ricevuto lamentele perché nel primo film si vedeva poca “roba che scotta”, comunque dopo cinque minuti decide che la trama è troppo complessa e bisogna iniziare a copulare, così Luna e la smemorella Xena cominciano a giocare al Tetris al rallentatore, in scene molto più esplicite rispetto al precedente film.
Intanto Sola/Lena e Luna/Lol incontrano delle donne primitive e decidono di parlare loro nel linguaggio universale: la musichetta pop dozzinale che fuoriesce da un ghetto blaster.

Primo contatto con una specie primitiva

Fra una tetta e una chiappa, pare di scorgere l’intento dell’autore (ahahah “autore”!) di creare la versione softcore, parodistica e stupidotta de La terra dimenticata dal tempo (1918) di Edgar Rice Burroughs, infatti le protagoniste trovano forme sempre più “evolute” di uomini – con le dovute proporzioni – e ci scappano pure i dinosauri.
C’è infatti un cattivone che spia le ragazze e manda loro incontro dei nemici virtuali: una stupidata per giustificare il furto di scene dinosauriche tratte da Il pianeta dei dinosauri (1977).

Innocenti dinosauri rapiti e infilati a forza in questo film

Tolti di mezzo i lucertoloni, che rubavano spazio alle copule, si va tutti alla scoperta di come gli uomini primitivi passano il loro tempo sull’isola dimenticata dal buon gusto.

Cosa c’è di divertente da fare su quest’isola?

Capisco che questi filmacci nei primi Novanta andassero alla grande, perché rimanendo soft e non vantando divieti troppo stringenti potevano essere esposti negli scaffali “normali” delle videoteche e guadagnare molto di più dei porno, perché pure i minorenni potevano noleggiarli. Temo che la scomparsa di quel mondo renda del tutto inguardabili questi prodotti.
Il tentativo di dare frizzantezza ai dialoghi poi rende tutto delirante, ma sarebbe ingiusto giudicare il prodotto tolto da un mondo diverso da quello per cui è nato: nel suo 1995 questo Beach Babes 2 credo avesse ancora un senso, ma al di fuori di quel periodo è pura cialtronaggine allo stato brado.

Niente parenti di attori famosi, niente sotto-trame, niente di niente: solo un gruppo di modelli nudi che ancheggiano e si ammucchiano al rallentatore facendo le facce sècsi e stando attenti a non mostrare genitali per non incorrere in divieti, altrimenti tocca loro il “reparto segreto” delle videoteche e si perdono soldi. Tutto qua.

L.

– Ultime “Bonazze Bionde dallo Spazio”:

Pubblicità

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Fantascienza e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a [BBS] Beach Babies 2 (1995) Cave Girl Island

  1. Cassidy ha detto:

    Il porno gratis su internet ha fatto fare a questo tipo di film la fine dei dinosauri, l’autore (ah-ah) ha davvero avuto una visione del futuro dell’industria 😉 Cheers

    Piace a 1 persona

  2. Willy l'Orbo ha detto:

    Ahahah, quanta cialtronaggine in un solo film! 🙂
    Comunque, mentre il primo lo ricordavo a tratti anche prima di leggere la tua recensione, questo è affiorato nella mente solo mano a mano che leggevo il post, si vede che era troppo anche per i miei pur sviluppatissimi sensi Z 🙂
    Però poi i ricordi della visione sono emersi alla grande e, pur essendo l’abisso dell’abisso, come si fa a non volergli bene??? Ahahaha! 🙂

    Piace a 1 persona

  3. Ninjoe ha detto:

    Anche questo è uno di quei film facente parte del pacchetto MInerva Video, acquistato e doppiato per la prima volta per la distribuzione su Alice Home Tv.
    Esiste una versione Unrated, ma ne ignoro i contenuti (probabili scene poppute aggiunte).

    Piace a 1 persona

  4. Austin Dove ha detto:

    beh il film spiegherebbe perke una parte della popolazione è nettamente più bella e l’altra nettamente inferiore: gli alieni (o meglio, le aliene) si sono mescolate al genere umano millenni fa!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.