I predatori della pietra magica (1988) guest post

Torna Lorenzo, il ninja del Zinefilo, a cui lascio subito la parola.


I predatori della pietra magica

di Lorenzo

L’ufficio era modesto, con i mobili graffiati e le pareti scrostate. Dietro alla scrivania sedeva il Produttore, un vecchio filibustiere che, un tempo appassionato di cinema, ora somministrava ad un pubblico di bocca buona solamente copie sbiadite dei blockbuster di Hollywood.
Stava discutendo di un nuovo progetto con il Regista, anch’egli ormai un mestierante (ma lui amava definirsi artigiano), sempre alle prese con una mancanza cronica di danari da parte del Produttore.
Dalla finestra filtrava la luce del tardo pomeriggio.
Gli anni Ottanta stavano volgendo al termine.

«Vorrei produrre un film d’azione, ma senza spendere una lira, così magari riusciamo a guadagnarci qualcosa…», disse il Produttore.
«Io direi di fare qualcosa sullo stile rambesco. C’è ancora richiesta, andiamo nel primo boschetto che capita e riprendiamo gente che si spara per un’ora e mezza.», rispose il Regista.
«Non è male come idea. Per ridurre ancora di più le spese ingaggerei solo attori alle prime armi, che magari ci pagano loro per recitare. Però almeno un nome conosciuto ci vorrebbe.»
«Ideona: prendiamo il rampollo di qualche attore famoso, uno che nonostante il nome non sia mai riuscito a combinare niente, così magari qualche pollo ci casca e si vede per sbaglio il film.»
«Mi sembra un’idea geniale!» esclamò il Produttore. «Ci sarebbe il figlio di Robert Mitchum, che lavora solo in filmacci inguardabili: sicuramente accetterà e verrà via con poco» aggiunse, sempre micragnoso all’impossibile.
«Ottimo! Ormai è un po’ imbolsito, ma non fa niente, lo affianchiamo ad un tipo muscoloso e così possiamo pure scrivere dei dialoghi divertenti…» rispose il Regista, accennando un sorriso. «Sì, sì, così prima sparano col fucile e poi sparano le cazzate, com’è che lo chiamano gli americani, buddy movie?»
Il Produttore annuì. «Però, ripensandoci, dovremmo aggiungere qualcosa alla trama, perché le sole sparatorie nella giungla ormai non bastano più: bisognerebbe scopiazzare qualche altro film che adesso va per la maggiore…»
Il Regista ne convenne: «Ci sarebbe Indiana Jones: potremmo fare che la missione è recuperare un talismano magico, così iniziamo con le sparatorie e poi dopo ci infiliamo uno stregone, dei selvaggi tipo zombie… però non c’azzecca niente con Rambo.»
«Chissenefotte, mettiamoci anche dei ninja alla fine!»

I due risero sguaiatamente, finché improvvisamente il Produttore si ricordò di una cosa.
«Aspetta, questo film l’hanno già fatto: si intitola I predatori della pietra magica
«Sei sicuro?» chiese il Regista.
«Sì, l’ha diretto Tonino Ricci, quello di Rage – Fuoco incrociato… Pensa che questa robaccia, che adesso tutti considerano spazzatura, nel futuro sarà ancora considerata spazzatura, però ci saranno delle persone che si spareranno anche i titoli più oscuri e crederanno di essere dei fini intenditori di cinema alternativo… e ci scriveranno libri, blog.»
«Cosa diavolo è un blog? Forse un mostro di qualche film americano?»
«No, no, è una specie di giornale che si legge sui computer» rispose sogghignando il Produttore, che la sapeva lunga.
«Ma… tu come fai a conoscere questa roba?»
Il Produttore ebbe un’illuminazione: «E se mettessimo nel film anche un viaggio nel tempo?»

Lorenzo


P.S.
Ringrazio Lorenzo della disponibilità e rimaniamo in attesa di sempre nuove recensioni.

L.

– Ultimi guest post:

Pubblicità

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Guest Post e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

11 risposte a I predatori della pietra magica (1988) guest post

  1. Cassidy ha detto:

    Colpo di scena finale, Shyamalan lèvati, ma lèvati proprio! Spassoso post, grazie Lorenzo 😉 Cheers

    Piace a 1 persona

  2. Willy l'Orbo ha detto:

    Cos’è il genio? Affermo, senza timor di smentita, che questa recensione è genio! Bellissima! Grazie Lorenzo e grazie Lucius che scegli alla grande i tuoi “ospiti”! 🙂

    Piace a 1 persona

  3. Lorenzo ha detto:

    Ringrazio Cassidy e Willy, inossidabili commentatori dello Zinefilo, che anche questa volta non hanno mancato di gratificarmi con le loro generose lodi 😛

    Piace a 1 persona

  4. Evit ha detto:

    Non so se mi hai convinto a togliere il cellofan alla mia VHS. Mmmmh…

    Piace a 1 persona

  5. Giuseppe ha detto:

    Che dire, anche in questo caso…
    Mi illumino d’immenZo (licenza poetica) quando leggo una recensione di Lorenzo 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.