[Fight in an Elevator] Karen Mok contro tutti

Si possono fare tante cose in ascensore, durante un film, e per averne un succoso assaggio vi consiglio caldamente questo post di Cassidy sul blog The MacGuffin.it.
Questa carrellata mi ha spinto a tirare le fila di un progetto che sto covando da anni, senza mai trovare la scintilla giusta per concretizzarlo: Fight in an Elevator!
Spero sia chiara la citazione di Love in an Elevator (1989) degli Aerosmith… o è già “roba da vecchi”?

Ogni settimana vi presento una scena di combattimento che si svolge nello spazio ristretto di un ascensore: scelgo la formula “a puntate” perché spero di trovare nel frattempo sempre nuove scene da aggiungere allo speciale.

Lo sguardo che uccide…

Ho scelto So Close (夕陽天使, 2002) del mitico Corey Yuen per affrontare subito il discorso delle “quote rosa”. Chi segue il blog già sa che ho un debole per le martial girls, ma qui si vola davvero alto.
Corey Yuen è uno che se ne intende, di attrici marziali: è lui che ha messo in video Miss Malesia Michelle Yeoh insieme alla blonde fury Cynthia Rothrock, quindi quando si parla di belle donne che menano… Corey non si batte!

Tre donne letali nello stesso ascensore

Nel 2002 infila nello stesso ascensore tre delle migliori attrici di Hong Kong: Shu Qi, Zhao Wei e Karen Mok. Come spiegare chi siano queste tre simpatiche ragazze? È come se in un film trovassimo protagoniste Charlize Theron, Margot Robbie e Madonna: possono piacervi o meno, ma state sicuri che non dimenticherete quel film…

Nel film la modella/attrice Shu Qi e l’attrice brillante Zhao Wei (che spero abbiate riconosciuto nei panni mortificati di Shaolin Soccer) interpretano due ladre fenomenali, di alto livello: tipo Occhi di gatto, per intenderci. Sulle loro tracce la superpoliziotta Karen Mok, attrice/cantante molto amata in Asia.
Dimenticavo: tutte e tre le attrici sono atlete fenomenali… almeno in video. Nel combattimento finale la giovane Zhao affronta il maestro Yasuaki Kurata, caratterista storico del cinema di Hong Kong: per una giovane attrice serve grinta a secchiate per non sfigurare di fronte ad un mostro sacro.

Ogni fotogramma di So Close è un capolavoro d’azione in puro stile di Hong Kong, e ogni inquadratura porta scritto “Corey Yuen” a caratteri cubitali.
Inevitabile lo scontro fra la poliziotta e le due ladre, scena che inizia proprio in un ascensore e diventa un combattimento al femminile di rara bellezza. La scena però ve la riporto più sotto per ultima, perché prima c’è la scena del fight in an elevator:

Corey per tutto il film usa combattimenti di ampio respiro, con i corpi delle attrici che zompettano ovunque e si stiracchiano per lasciarci beare delle loro curve. Qui invece dimostra che anche nel close combat non è secondo a nessuno, girando intorno alla bravissima Karen Mok una scena perfetta.
Anche qui ogni inquadratura grida “Corey Yuen” forte forte, e basta pensare ad altri film coreografati da lui per ritrovare idee comuni, ma è tutto talmente bello che non si può fare altro che lasciarsi andare alla goduria marziale.

Karen Mok più forte che mai

Vi segnalo questo delizioso video di un gruppo di bravissimi fan che hanno ricreato la scena:

Per finire, ecco la prima scena di ascensore con tutte e tre le protagoniste impegnate in sequenze da antologia:

L.

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Arti Marziali e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a [Fight in an Elevator] Karen Mok contro tutti

  1. Willy l'Orbo ha detto:

    Il nome di Corey Yuen e prima immagine bastano per innamorarsi 🙂

    Piace a 1 persona

  2. Cassidy ha detto:

    Sempre più orgoglioso di essere minimamente responsabile dell’esistenza di questa gran rubrica, speravo di vedere “So close” in questa rubrica, felicissimo che sia già qui come secondo titolo 😀 Cheers

    Piace a 1 persona

  3. Giuseppe ha detto:

    Modo sconsigliatissimo di attaccar bottone con le protagoniste…
    Ciriolone sprovveduto: “Lo prendi spesso questo ascensore?”
    Ragazze (all’unisono): “LE PRENDI SPESSO IN QUESTO ASCENSORE?”
    IInizio sequenza in cui il ciriolone ha modo di testare personalmente le perfette coreografie marziali di Corey Yuen. Fine sequenza: ascensore arriva al piano, le ragazze escono bruscamente fra le persone in attesa, lasciando lo sfortunato playboy a terra completamente saccagnato, dopodiché qualcuno lo soccorre cercando in primis di farlo rinvenire: “Ti riprendi spesso in questo ascensore?”
    Persona in attesa 1: “Sale prima lei?”
    Persona in attesa 2: “No, grazie, d’ora in avanti prenderò solo le scale. Mi sorprende troppo spesso questo ascensore!” 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.