Resident Evil: Damnation (2012) La guerra continua

In occasione dell’uscita italiana dell’ultimo (ma va’!) capitolo, è il momento che il Zinefilo dica la sua sulla saga più morta vivente del cinema.
Vi rimando a “Gli Archivi di Uruk” per sapere tutto dei romanzi di Resident Evil usciti in Italia.

banner

Ma con tutti i Resident Evil che ci sono, c’era proprio bisogno di un altro in animazione computerizzata? Evidentemente sì, perché la solita Capcom e Sony Pictures continuano a mungere la vacca zombie e il 27 ottobre 2012 presentano Resident Evil: Damnation.
La Universal/Sony lo porta in DVD e Blu-ray dal 10 ottobre 2012, con l’aggiunta del sottotitolo La guerra continua.

Segnatevi questo titolo, per evitarlo come uno zombie

Quando uno non sa che inventarsi, quando uno vuole ritrarre un futuro a casaccio, usa la parola che apre tutte le porte: distopico. Ma che vuol dire “distopico”? È come la tesserina dello scarabeo nel gioco da tavola omonimo: vuol dire quello che accidenti ti pare.
Così siamo nella Repubblica Slava dell’Est (forse dire Russia pareva brutto) con a capo la presidente Svetlana Belikova, che si angustia perché il suo Paese non è riuscito ad entrare nella Comunità Europea. Per come vanno le cose, mi sa che gli ha detto culo…

Classica alta dirigente slava…

La presidenta chiama Ada Wong, investigatore speciale dell’Alleanza delle Nazioni Unite per la sicurezza contro il bioterrorismo: il tempo di snocciolare questa qualifica e il film è finito.
Intanto arriva l’immancabile Leon S. Kennedy a sparare una compilation imbarazzante delle peggiori battutine stupide che si possa concepire, fingendo di essere un action hero anni Ottanta ma finendo per somigliare di più al Braschi del Paninaro del Drive-In.
«Ieri ho incontrato una tipa zombie… troppo giusta!»

Leon, re del nulla

Non sono riuscito ad arrivare neanche a mezz’ora di ‘sta robaccia inutile. Quanto dev’essere devastantemente brutto e stupido un film per farmi rimpiangere i titoli con Milla Jovovich? Be’, questo ci riesce, quindi ora sarà il mio metro di paragone per i filmacci.
«Quanto è brutto quel film?»
«Un Damnation e mezzo.»

Tipo cinematic in un videogioco, ma purtroppo è un film

Quello che mi consola è che in una futura apocalisse zombie probabilmente aver visto tutta questa robaccia di Resident Evil mi renderà immune al morbo…

L.

amazon

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Zombie e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Resident Evil: Damnation (2012) La guerra continua

  1. Cassidy ha detto:

    Svetlana Belikova sembra il nome delle spie russe di “Austin Powers”, su Braschi del Drive-In poi sono morto dal ridere 😀 Per quanto ben animati possano essere, mi sembrano film solo per i fan più appassionati, per gli altri, il titolo “Damnation” vale anche come recensione al film. Cheers

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Infatti credo che solo i videogiocatori possano apprezzare queste scene, che sembrano uscite da uno di quei filmati fra un gameplay e l’altro. Davvero fan service spinto…

      "Mi piace"

      • Giuseppe ha detto:

        Sicuramente non sono film per il grande pubblico, maggior parte dei fan della cine-saga di RE compresi (probabilmente anche per il fatto di essere più legati ai videogames -pur senza esserne del tutto schiavi- rispetto alle controparti filmiche), credo… io, da “cultore” della CGI nipponica a tema scifi/horror, penso di costituire una delle poche eccezioni a riguardo.

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Non sono un esperto ma quel poco che ho visto dell’animazione nipponica scifi-horror mi sembra molto più ben fatta di questi RE, che sembrano più che altro filmati promozionali del gioco…

        "Mi piace"

      • Giuseppe ha detto:

        … e, in parte, sicuramente è come se lo fossero. C’è pur sempre la CAPCOM dietro, che non può accontentarsi solo di spettatori “casuali” non videogamers come il sottoscritto…

        Piace a 1 persona

  2. Conte Gracula ha detto:

    Non sono un esperto di Resident Evil, ma mi pare di ricordare che in un capitolo, Leon facesse una brutta fine…

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Ho perso il conto degli episodi e non ricordo più nulla di Leon, personaggio che trovo alquanto fastidioso: per fortuna questo infinito ciclo del Male Interiore di Milla si è concluso 😛 (anche se sabato prossimo ci sarà una sorpresa particolare…)

      Piace a 1 persona

      • Conte Gracula ha detto:

        Devo ancora mettermi in pari, con lo spleen di Milla: ho scoperto il tuo blog da poco 😛
        Però ho il vago ricordo di un’intervista in cui diceva di aver rifiutato una parte in George re della jungla perché caccapupu… e poi ha fatto novemila Resident Evil XD

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        ahaha Milla non dovrebbe proprio parlare, nelle interviste: dopo aver messo sua figlia a fare la Regina Rossa ormai Resident Evil è un ciclo a conduzione familiare. Tipo Underworld…

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.