The Penetrator (1991) L’uomo che “viene” dal futuro

PenetratorVi ricordate la data 3 luglio 1991? È la prima del film Terminator 2 di James Cameron, sequel che ha scatenato la creatività delle cinematografie di mezzo mondo… compreso quello hard!
All’epoca ero un liceale malato di cinema e compravo ogni rivista esistente sull’argomento (cioè un paio) anche quei mensili che si occupavano di presentare le uscite in home video: uscite in cui era compreso il cinema hard. Immaginatevi un liceale che va in classe con una rivista in cui è pubblicizzata a tutta pagina l’uscita di The Penetrator… Capite che c’era materiale per battutine e sgomitate ammiccanti tra compagni di classe per il resto dell’anno scolastico.

Che grafica elaborata e ricercata!

Che grafica elaborata e ricercata!

Dal futuro arriva Penetrator, interpretato da Woody Long: esaustivo pseudonimo del californiano Bruce Norris Kirkendoll (stando all’IMDb). Seguendo il copione del primo Terminator, ruba i vestiti a tre teppisti mentre dal futuro arriva Lyle Reese… cioè un irresistibile, incredibile e inarrestabile Ron Jeremy, il pornodivo che ha fatto dell’untuosità una filosofia di vita.

Il futuro dell'umanità è... Reese Jeremy!

Il futuro dell’umanità è… Reese Jeremy!

Rubato un ridicolo motorino e consultato un elenco telefonico, anche lui come il Penetrator cerca Farrah Gonnor, che curiosamente il doppiaggio italiano trasforma in Gonners. Ah già, giovani youporners all’ascolto: negli anni Novanta i film porno si doppiavano ancora!

Sarah... pardon, Farrah Gonnor?

Sarah… pardon, Farrah Gonnor?

Mentre la musica ricalca perfettamente la colonna sonora di Brad Fiedel, il Penetrator ricalca perfettamente Schwarzy e arriva a casa della prima vittima schiacciando un giocattolo per strada. Informatosi se la donna che apre la porta sia Farrah Gonnor, il Penetrator… tiene fede al proprio nome!

Visione robotica davvero in economia

Visione robotica davvero in economia

Intanto la “vera” Farrah (un’appena esordiente Angela Summers, ritiratasi pochi anni dopo per paura dell’AIDS) si sta preparando ad uscire ma sia a lei che alla sua amica (Brigitte Aime) i rispettivi ragazzi danno buca: cosa possono fare due donne sole in casa, per passare una seratina frizzantina? Non ci crederete, ma trovano l’idea giusta.

Farrah Gonnor cerca un'ideona per la serata...

Farrah Gonnor cerca un’ideona per la serata…

Intanto il Penetrator e il suo «membro a 9 pollici» (quasi 23 centimetri) si sta ripassando tutte le Farrah Gonnor che trova, e se per caso sono già a letto con il ragazzo… non si scandalizza di certo! Per fortuna Reese Jeremy trova la vera Farrah e la mette in guardia: «Sei stata dichiarata penetrabile!» E scatta almeno mezz’ora di risate sguaiate!

— Lui è là fuori e ti insegue. Tu non puoi parlargli, non puoi ragionare con quello, lui non ha sentimenti come pietà, bontà, amore. Non si fermerà davanti a niente finché non ti avrà messa incinta!

Organismo cibernetico ad alta densità di coattagine

Organismo cibernetico ad alta densità di coattagine

Mentre Reese Jeremy ci regala oro e ci fa ridere a spanzamento, ci racconta anche con tristezza di un mondo futuro in cui l’umanità vive costantemente impegnata in orge, avendo così abbattuto ogni differenza socio-politica: l’arrivo delle macchine sarà fatale per questa Età del sesso…
Lo scontro finale arriva molto velocemente, con il Penetrator che mette facilmente fuori combattimento il nanetto Reese e si ripassa Farrah: l’abile Jeremy saprà distrarre al momento giusto il cyborg così Farrah non rimarrà incinta. Perché a generare il futuro leader ci deve pensare Reese Jeremy… ma Farrah, dopo aver provato la macchina del sesso col pistone a 9 pollici, non ne vuol proprio sapere del nanetto unto!

Con questa Sarah e questo Kyle, mi sa che John Connor non nascerà mai!

Con questa Sarah e questo Kyle, mi sa che John Connor non nascerà mai!

Il film è esattamente quello che sembra: una divertita parodia cialtrona diretta dal misterioso Orgie Georgie, che l’IMDb attesta essere lo pseudonimo di Sebastian. (Che a me pare un altro pseudonimo…)
È breve e conciso, fa ridere di gusto e non ci prova minimamente a fare il “prodotto patinato”: è roba di grana grossa per tutti i palati. Occhio dunque a non finire nella lista dei… penetrabili!

L.

– Ultimi post simili:

Annunci

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Fantascienza e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

17 risposte a The Penetrator (1991) L’uomo che “viene” dal futuro

  1. Cassidy ha detto:

    Lyle Reese nel futuro si divertiva, mentre il povero Kyle Reese… Andava in bianco 😉 Per il resto le porno parodie spesso sono più divertenti delle parodie ufficiali, questa ad esempio è geniale, dai Farrah Gonnor! Il mondo del porno non solo ha sdoganato il formato VHS, ma dà anche lezione ai ragazzi dell’Asylum 😀 Cheers!

    Piace a 2 people

  2. benez256 ha detto:

    Ron Jeremy su un Ciao è assolutamente imperdibile. Così come è indimenticabile quel colorito giallo pipì delle pellicole scadenti usate per i porno…un colore che evoca la malsanità delle persone che orbitano loro intorno…

    Piace a 2 people

  3. benez256 ha detto:

    Tra l’altro lui è una versione porno di Deke Nukem

    Piace a 2 people

  4. solarlord ha detto:

    Ah, ah, ah! A quando la recensione dei due Super Hornio Brothers? 😛

    Piace a 2 people

  5. Giuseppe ha detto:

    A pensarci, effettivamente il “Fatti fottere, stronzo” del T-800 originale rimaneva solo a livello verbale… qui invece è più il caso di dire “Fotti, non parole”, essendo il protagonista una sorta di ambasciatore del futuro, con una precisazione: “ambasciator non porta PENE” nel suo caso non vale assolutamente 😉

    Piace a 2 people

  6. Pingback: Penetrator 2: Grudge Day (1995) | Il Zinefilo

  7. Pingback: [Fumetti Erotici] Cimiteria 27 – Il bambolone (1983) | Fumetti Etruschi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.