Armored (2009) Blindato

La Screen Gems, figlia a basso budget della Sony Pictures, è rimasta contenta del lavoro di Nimród Antal con Vacancy (2007), così gli affida un altro film d’assedio: ma stavolta mette in campo un esercito di grandi attori.
Armored esce in patria il 4 dicembre 2009 e la Sony Pictures lo porta in DVD e Blu-ray italiani, con il titolo Blindato, dal 21 luglio 2010, ristampati dal novembre 2017.

Tanta carne al fuoco, però cucinata sciapa

Ty (Columbus Short) è il solito ragazzo orfano super-buono che deve occuparsi di un problematico fratellino minore e fare fronte a problemi di soldi: com’è sana tradizione filmica, stanno per portargli via la casa.
Da tutto ciò che ha imparato combattendo al fronte per il suo Paese, non riesce a tirar fuori altro che un impiego in una società di guardie armate per trasporto moneta su furgoni blindati. E anche questo è un classicone.
Non è questo il momento per parlarne, ma c’è un sottofilone del genere noir che predilige i blindati: prima o poi ci farò uno specialone…

Stamattina mi sono svegliato con una voglia… d’assedio…

Il gruppo di guardie sembra ben affiatato. Il bravo Mike (Matt Dillon), il cazzone Baines (Laurence Fishburne), il religioso Palmer (Amaury Nolasco), il paterno Quinn (Jean Reno), lo stranito Dobbs (Skeet Ulrich) e per finire il buon capo Ashcroft, interpretato dal super cazzuto Fred Ward in un minuscolo ruolo.
Parliamoci chiaro: la secchiata di attoroni è molto ben gradita e fa la sua porca figura, ma visto i ruoli che ricoprono se ci fossero stati degli emeriti sconosciuti sarebbe stata la stessa cosa.

Quanti grandi attori con grandi mutui da pagare

Mike si sente un po’ il fratello maggiore di Ty e vorrebbe aiutarlo, così lo coinvolge in un progettino: il gruppo di guardie sta per trasportare 42 milioni di dollaroni fumanti… il resto del piano si spiega da sé.
Visto che a Ty stanno per portare via la casa, non esiste altra soluzione se non rubare il denaro che trasporta: cinematograficamente parlando è quasi obbligato a farlo.

Zitti tutti, parla Fred Ward

Come dicevo, però, Ty è super-buono quindi pone una regola ferrea: nessuno deve rimanere ferito, basta sangue. Inizia il colpo e dopo tre secondi Mike spara a un barbone che ha visto troppo. (L’avrei voluto vedere un processo alle guardie con un barbone pazzo al banco degli imputati.)
Ty se ne frega se perderà la custodia del fratello perché perderà la casa: al barbone nun glie dovevano spara’. Si chiude dentro il blindato, coi soldi, lasciando gli altri fuori. Comincia l’assedio.

Ho un senso intenso di assedio

Lo dico subito, io gli voglio un gran bene a questo film, malgrado non ne abbia minimamente motivo. Sarà la quinta volta che lo vedo eppure continua a sgusciare via dalla memoria come se niente fosse: in pratica non ricordavo una sola singola scena! Va bene che lo sceneggiatore James V. Simpson è un passante che non ha mai più lavorato nel cinema, quindi non certo un professionista, ma guardate che non è facile fare un film di cui dimentichi tutto, ogni singola scena, dopo quattro volte che l’hai visto!
Se non altro me lo sono gustato, nel senso che non ricordavo nessuno dei “colpi di scena”.

Così tanto per così poco

Questo per dire che Blindato non è un buon film, ha qualcosa di sbagliato ma il non essere in grado di specificare cosa è un suo pregio: a parte alcune ingenuità evitabili – tipo la fine del religioso, davvero imbarazzante – nessuno potrà mai dire “qui la storia crolla” o “qui la sceneggiatura è sbagliata”. A prima vista sembra tutto giusto, succedono cose che sembrano logiche e naturali… eppure c’è qualcosa che non va.
Arrivi alla fine che il film sembra ancora iniziare, e ti rendi conto che l’assedio è durato un secondo… sebbene prenda addirittura metà del film! Non so spiegarlo, ma questo film riesce ad esser giusto e sbagliato al tempo stesso.
Continuo però a volergli bene e a considerarlo un ottimo piccolo film di un regista che non avrebbe meritato la brutta fine di essere amico di Robert Rodriguez. (E quindi distrutto dopo Predators.)

L.

amazon

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Thriller e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a Armored (2009) Blindato

  1. Conte Gracula ha detto:

    Ovviamente, mi manca… ma un assedio in un ambiente ristretto come un furgone mi sembra strano, come una scelta dovuta a un budget basso. Eppure ci sono attori noti…

    Piace a 1 persona

  2. Pietro Sabatelli ha detto:

    Decisamente mediocre ma comunque piacevole a vedersi, anche perché minimamente originale e avvincente 😉

    Piace a 1 persona

  3. Cassidy ha detto:

    Hai riassunto bene il punto, non è un buon film ma uno di quelli a cui si vuole bene, forse più per quello che rappresenta, perché I difetti ci sono (ho sempre trovata ridicola la fine del tizio timorato di Dio) e a ben guardarlo sempre uno scimmiottamento de “Le Iene” di Tarantino (che a sua volta era uno scimmiottamento di “City on fire” ma vabbè).

    Eppure quando lo passano in tv me lo riguardo, per quello specialone sui blindati, mi prenoto un posto in prima fila tipo abbonato Rai 😉 Cheers!

    Piace a 1 persona

  4. Willy l'Orbo ha detto:

    Concordo: piccolo ottimo film. Gli si vuole bene! 💙

    Piace a 1 persona

  5. Giuseppe ha detto:

    A volte capita di ricordare molto più gli attori che hanno partecipato a un film che non il film di per sé, nonostante lo si sia visto. E qui infatti per me è stato così: ricordavo le loro facce, ma è solo per il fatto di aver letto il tuo post che ho cominciato a ricordare ANCHE il film…

    Piace a 1 persona

  6. Pingback: [2010-08] Predators su “Fangoria” 295 | 30 anni di ALIENS

  7. Pingback: Guida TV in chiaro 18-20 ottobre 2019 | Il Zinefilo

  8. Pingback: Wrath of Man (2021) Remake in salsa sirtaki | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.