[Comics] The Conjuring – The Lover 5 (2021)

Cover di Bill Sienkiewicz

Era solo questione di tempo prima che la Warner Bros decidesse di far fare il salto di qualità al Conju-verse, il suo universo narrativo nato dai casi dei coniugi Warren che da quasi dieci anni guadagna più di qualsiasi altro prodotto WB del nuovo millennio: è il momento che l’universo si espanda, infestando anche il medium fumetto.

Ecco l’elenco degli eStore dove potete trovarlo a soli 99 centesimi

A luglio 2021 (ma datato settembre!) la testata “DC Horror Presents” ospita una serie di storie brevi nell’universo di The Conjuring sullo stile degli storici fumetti horror d’annata, con tanto di false pubblicità interne che promettono occhiali a raggi X ed invocazioni demoniache che ti fanno rimorchiare in fretta.

La storia principale (a puntate mensili) è The Lover, scritta da David Leslie Johnson-McGoldrick (sceneggiatore di The Conjuring 2 e 3, ma anche di Aquaman) e Rex Ogle, e disegnata da Garry Brown, poi volta per volta ci sono storie brevi legate in qualche modo ad elementi della saga filmica.


The Lover (5)
Finale

Jessica ormai è a un punto morto… è proprio il caso di dirlo! Ha appena ucciso la ragazza che ama, credendo fosse l’Occultista, ed ora l’entità che da tempo la sta perseguitando la vuole spingere al suicidio, così da stare insieme per sempre.

Mai andare dove un’entità diabolica ti indica

In fondo l’entità diabolica ha gioco facile, Jessica sa che in fondo in fondo non è semplice essere omosessuale in questo mondo, sa che una parte di lei non ha voluto tutto questo e magari ha accoltellato a ragion veduta la sua ragazza. Già solo questo basta a compiere il fatale salto nel vuoto…

Un altro lavoro ben riuscito dell’Occultista, ed ora può dedicarsi ad un’altra vittima… quella del film The Conjuring 3 (2021)!!!

Un altro lavoro ben fatto!

Con questa chiusura, che rivela la storia essere un prequel del terzo film, si conclude quello che spero sia solo il primo di una serie di cicli con cui la DC Comics racconta a fumetti un universo narrativo che riesce decisamente meglio su carta che su schermo.


Intervallo

Il nostro David Leslie Johnson-McGoldrick continua a divertirsi inventando pubblicità di oggetti inesistenti dal Conju-verse, però decisamente più interessanti di tutti i film!

Non potete perdere l’occasione di acquistare una Suoretta: la suora in Lambretta! «Non avete idea di quanti chilometri faccia con un pieno di malvagità!»

E “Vacanze romane” muto!

Come optional vanta il clacsuoron, il clacson con l’urlo della suora di paura!

Tutti si scanseranno a questo suono!

Perché i film non sono scritti con lo stello livello di creatività?


Tales from the Artifact Room:
The Chalice

Torniamo seri e andiamo nella Germania dell’Ovest nel 1951, precisamente nell’Abbazia di Metten, all’epoca un nido di spie (almeno stando a questa storia). La bibliotecaria dell’abbazia segue una donna che all’apparenza trama per aiutare dissidenti politici, ma in realtà li fa uscire allo scoperto solo per sacrificarli e versare il loro sangue nei propri riti satanici.

Le guerre vanno e vengono, una messa nera è per sempre…

Guerra Fredda, sangue caldo…

Dominike “Domo” Stanton scrive e disegna una storia velocissima e fulminante molto più divertente dell’oggetto che racconta.

Con un rito di sangue si conclude questa ottima prova della DC Comics, capace di rendere a fumetti un universo narrativo nato su schermo ma che decisamente funziona meglio su carta. Spero di cuore che continui l’esperienza.

L.

– Ultimi post del Conju-verse:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Fumetti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

10 risposte a [Comics] The Conjuring – The Lover 5 (2021)

  1. Austin Dove ha detto:

    ma non ho capito
    le due storie sono nello stesso volume o ne hai presi 2?

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      La pubblicazione omaggia la struttura classica dei fumetti horror d’annata, che avevano più storie brevi raccolte in un solo albo. C’è una storia centrale a puntate, che dura cinque albi e si presenta come antefatto del film “Conjuring 3”, e poi ci sono cinque storie brevi che coinvolgono altrettanti oggetti del Museo di casa Warren.

      "Mi piace"

  2. Willy l'Orbo ha detto:

    Interessante, già dalle immagini si capisce che c’è molto di buono in questo fumetto…ma poi, su tutto, la pubblicità della suoretta in Lambretta ruba, con clacson ad hoc, occhi e cuore! 🙂

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Per fortuna gli autori hanno capito che la forza del fumetto sarebbe stato l’umorismo alla zio Tibia piuttosto che la seriosità arrugginita del Conju-verse cinematografico. E in fondo ciò che noi chiamiamo zio Tibia nasce proprio da quei fumetti EC Comics che la serie in questione omaggia palesemente.
      Spero di cuore la DC continui con questo esperimento, perché questi cinque albi valgono più di tutti i film del Conju-verse messi assieme 😛

      "Mi piace"

      • Giuseppe ha detto:

        Purtroppo i film del Conju-verse non potranno mai prendere lezioni da questi albi al fulmicotone, ma credo che con l’inserimento di inserti pubblicitari alla Johnson-McGoldrick avrebbero avuto solo da guadagnarci (penso a “The Nun” intervallato con gli spot della suora in Lambretta) 😀

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Allora sì che sarebbero film mitici ^_^

        "Mi piace"

  3. Vasquez ha detto:

    La suora è qualcosa di geniale! “L’inferno su ruote”! La vorrei vedere a fare gli stessi stunt di Evel Knievel con la lambretta marca Valak! 😀
    Di sicuro sarebbe più divertente di quel film sulla suora che non ho visto, “The Nun” mi pare…

    Piace a 1 persona

  4. Cassidy ha detto:

    Con i Conjufilm spesso sbadiglio ma il fumetto continuo a trovarlo uno spasso, mi piace proprio il formato da vecchia rivista horror e le storie filano meglio che al cinema, anche se saranno ignorate in uno strambo Paese a forma di scarpa. Cheers!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.