Armi della settimana 2022-03-13

Siccome sono un pazzo furioso, non pago delle millemila iniziative in cui sono impegnato mi invento quest’altra rubrica: è troppo forte la voglia di condividere le armi in narrativa che mi hanno colpito.

Le foto sono tutte ad alta risoluzione ma non sono “cliccabili”, quindi se volete zoomare dovete aprirle in un’altra finestra.


Supernatural:
tra spadoni e pistoloni

Doppia menzione per la serie TV “Supernatural“, che trovate su Prime Video (finché dura).

Nell’episodio 6×12 (17 luglio 2012) Dean e Sam devono combattere un drago a forma umana, quindi si rivolgono a un’esperta il cui giudizio oserei definire ovvio: «avrai bisogno di una spada» (you need a blade). In quale altro modo si può combattere un drago?
Ovviamente non una spada qualunque, bensì «forgiata con sangue di drago», però certo al mondo ne sono rimaste pochine di queste «spade di drago» (dragon swords): c’è quella di San Giorgio e ovviamente Excalibur e… be’, guarda a volte la coincidenza, l’esperta ne ha proprio una nel seminterrato. Com’è piccolo il mondo.

Dopo vent’anni di ricerche e, peggio, «alcune ore di pessimo sesso con un ambasciatore dell’Europa orientale», l’esperta ha recuperato e messo in collezione la Spada di Bruncvík, «l’amore della mia vita».
Confrontando la spada usata per la serie con quella impugnata da Bruncvik nella statua in suo onore, sul Ponte Carlo (Karlův most) di Praga, è chiaro come questo mitologico personaggio ceco – che affrontò varie imprese leggendarie armato della sua spada magica – sia ben noto agli autori.

«Conficcare una spada nella roccia andava molto di moda», e in effetti è un’ottima protezione: il problema è che ora Dean, malcelando una certa enfasi, dovrà estrarre la spada nella roccia come fossimo in una favola arturiana.

Piccolo problema: solo un «cavaliere coraggioso» (brave knight) potrà estrarre la spada… e mi sa che Dean non ha proprio tutti i documenti in regola.

Visto che Dean non è un cavaliere così degno di estrarre la spada “a mano”, pensa bene di far saltare la roccia con l’esplosivo, tanto la Spada di Bruncvík non si romperà MAI… O no?

Ehm, amici cechi, mi sa che dovete “aggiornare” la statua del vostro eroe!


Nell’episodio 6×18 (22 agosto 2012) c’è da tornare indietro nel tempo: e che ci vuole? «Faremo come in Star Trek IV»: appena la visione della serie mi sembra noiosa, arriva sempre Dean a farmi battere il cuore. (In originale ci va giù più duro: «we’ll Star Trek IV this bitch!»)
«Guardavo solo “Deep Space Nine”» rivela Bobby: ottima scelta, più volte ho sottolineato come sia la mia “serie figlia” preferita (dopo la classica), ma le basi ci vogliono, e Star Trek IV è fondamentale.

Perfettamente mimetizzati (!), i due fratelli si ritrovano nel Wyoming del Far West, spacciandosi per lo sceriffo Clint Eastwood e il Texas Ranger Walker. (Applausi a scena aperta!) La loro missione? Trovare l’inventore Samuel Colt (Sam Hennings) e recuperare la mitica Colt ammazza-tutt’e-ccose, che abbiamo già incontrato nella serie.

La missione prevede anche l’uccisione del demone Elias Finch (Matthew John Armstrong) ma questa è solo la facciata: l’episodio ha l’unico scopo di giocare con il western e le sue mitiche pistole fumanti.

Finch impugna una Colt 1851 Navy… la pistola di Zagor!

Due anni prima la impugnava Jeff Bridges in True Grit (2010)

Dean usa lo stesso modello ma nella versione calibro 44: ehi, non è in fondo lo sceriffo Eastwood?

Infine c’è lei, la Supernatural Colt, la pistola che ammazza i demoni: una Colt Paterson 1836 modificata .

Per conquistarla lo sceriffo Dean Eastwood dovrà accettare un duello a mezzogiorno… di fuoco!

Quando ammazzi il cattivo finale, devi per forza esibirti in una “frase maschia”. Siamo in piena parata western, fra citazioni e rimandi e quindi…

Tutto il western non può nulla contro Die Hard (1988): Yippee ya-yeh, figlio di…. (Non è la traduzione italiana usata nel film del 1988, ma ci siamo capiti.)


Il fucilone della vendetta

Chiudo con una segnalazione di uno degli Angeli del Zinefilo: Giuseppe.

Sul numero 21 (febbraio 1993) di “Nathan Never” un personaggio sta compiendo una vendetta personale armato di super-fucilone.

Il disegnatore Stefano Casini crea un ghiotto fanta-fucile: peccato che lo sceneggiatore – il consueto Bepi Vigna – non gli dia anche un nome.

Ringrazio ancora Giuseppe per la segnalazione, e sicuramente Nathan tornerà a presentarci qualche altro fucile degno di nota.


L.

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Armi. Contrassegna il permalink.

14 risposte a Armi della settimana 2022-03-13

  1. Vasquez ha detto:

    Quanto mi mancano i Winchester… Sam e Dean, tutti e due, di più Dean però 😜
    Chissà se all’epoca della 6×18 Padalecki già sapeva che sarebbe stato il nuovo “Chuck Norris” in “Walker”. Mancava solo che qualcuno si rivolgesse a Dean chiamandolo “caramelloso damerino” e la girandola delle citazioni sarebbe stata completa 😀

    P.S. Tu lo sai vero, che con questo post è scomparsa definitivamente la possibilità che Willy l’Orbo possa un giorno recuperare Supernatural? Ormai manco per sbaglio…

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Ferma tutto, stoppate il mondo: io l’ho vista la prima puntata di “Walker”, decidendo subito di lasciarlo stare e non continuare… Tu mi stai dicendo che QUELLO era PadaleckI???? Forse è uno scherzone, forse è il fratello cattivo con cui condivide il nome, quello NON può essere lo stesso che interpretava Sam Winchester!!!!
      Da una parte sono deliziato del gioco citazionistico temporale, visto che si cita un evento futuro ignoto all’epoca, ma sono traumatizzato: va l’avrei riconosciuto! Non mi pare che in “Supernatural” fosse scheletrico, anzi, in certe puntate quando si toglie la maglia c’è l’Effetto Uomo Tigre (cioè un uomo normale che a torso nudo diventa grande il doppio!) invece Walker è un seccaccione anoressico che ti vien voglia di accompagnare al più vicino pronto soccorso…

      Comunque nella mitologica puntata in cui Dean e Sam si ritrovano in una realtà parallela in cui sono due attori che interpretano Dean e Sam a un certo punto vanno a casa di Sam e vediamo un grande quadro con lui ritratto a cavallo in veste da cowboy, mi sa che il western ce l’ha nelle vene.

      E sì, a forza di parlare di western mi sa che ci siamo giocati Willy. basta anche un episodio su 14 stagioni a tenerlo lontano 😀

      Piace a 1 persona

      • Willy l'Orbo ha detto:

        Ahahaha! Cari Vasquez e Lucius, vi rassicuro: stavo per scrivere che ho trovato il post talmente interessante da farmi soprassedere sul western e sull’accenno a Star Trek! Ormai sto mettendo su una pellaccia dura ma non ci abituiamo troppo quindi vi chiedo ossequiosamente di mettere al bando i miei nemici giurati per un po’ di giorni! 🙂 🙂

        Piace a 2 people

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Stiamo per entrare nella settimana dedicata ai 100 anni di Nosferatu, quindi ti assicuro che per almeno sette giorni non si parlerà né di western né di Star Trek ^_^

        Piace a 1 persona

      • Vasquez ha detto:

        Ahahaah👏👏👏 mi sto applaudendo da sola! Notare qualcosa che è sfuggito all’Etrusco non è mica una cosa che capita tutti i giorni 😊
        Io non l’ho vista la prima puntata di “Walker”, ma quello sulle locandine era “Sam Winchester”, poi nella serie chi c’era non lo so 😛

        Willy non detesta pure Star Trek oltre al western? Meglio che stia alla larga da Supernatural, la combinazione potrebbe avere effetti deleteri…

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        E’ vero, quando ho visto la prima puntata di “Walker” ero ignaro di Supernatural, ma ora sono andato a guardarmi le foto e onestamente se tu non me l’avessi detto temo che non avrei riconosciuto l’attore.

        Sono tante le cose che mi sfuggono, ma la mia forza è avere Angeli Custodi dall’occhio lungo e sempre in guardia. 😉

        Piace a 1 persona

      • Willy l'Orbo ha detto:

        Grazie per il consiglio Vasquez, starò alla larghissima da Supernatural! 🙂
        E grazie per la rassicurazione Lucius, non so se essere più felice per la damnatio memoria dei due innominabili o per il fatto che si parlerà di Nosferatu! 🙂

        Piace a 2 people

    • Lorenzo ha detto:

      A proposito di Star Trek, ti segnalo che nell’episodio 2 della seconda serie di “Picard”, ad un certo punto si vede una stanza dove sono collezionate le armi della Federazione 😀

      Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Già notato e già messo in archivio per futuri speciali. Spero che tu abbia notato come in quel secondo episodio viene citata la stessa tecnica di viaggio nel tempo citata qui in “Supernatural”: «We’ll Star Trek IV this bitch!» ^_^

        "Mi piace"

  2. Giuseppe ha detto:

    Che ricca rassegna “armaiola” di Supernatural hai tirato fuori (con citazioni Trek annesse, per di più) 😉
    P.S. Trovato anche il nome dell’arma a pag.55 (Bepi Vigna la nomina solo lì, in effetti): è una vecchia “Assault Vulcan”, modello fuori produzione 😉

    Piace a 1 persona

  3. Il Moro ha detto:

    Beh, in Nathan Never non c’è nessun particoalre controllo sulle armi, quasi a ogni numero c’è un fucilone diverso… I migliori sono quelli che impugna Branko, che essendo un colosso può portare fucili colossali!

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Per sua stessa ammissione credo che la Bonelli non abbia approfondito mai di tanto il reparto armi dei propri eroi, anche immagino per evitare accuse di fomentare l’interesse per l’argomento, comunque Nathan Never credo sia l’unico personaggio a fumetti a cambiare totalmente il parco armi ad ogni albo 😀

      Piace a 1 persona

  4. Pingback: Armi della settimana 2022-03-27 | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.