Submerged (2005) Allarme negli abissi

Submerged2La mitica Nu Image Films, nome di risalto nel fetido mondo della serie Z, dà al britannico Anthony Hickox mandato di scrivere e dirigere una porcata che possa vantare Steven Seagal nel cast. Sono finiti i tempi di Waxwork ed Hellraiser III, Hickox deve accontentarsi ed esegue al meglio/peggio il suo compito: ecco Submerged.
Presentato in video negli USA il 31 maggio 2005, la Moviemax-Mondo Home Entertainment porta in DVD italiano dal 18 gennaio 2006, a noleggio, e poi in vendita dal 7 giugno 2006. Risulta che anche la CVC lo abbia portato in DVD dal 1° giugno del 2006. Tutti, comunque, con il ridicolo (e sbagliato) sottotitolo Allarme negli abissi.

Il super-mercenario Cody (Steven Seagal)

Il super-mercenario Cody (Steven Seagal)

Il super cattivo Lehder (Nick Brimble) ha messo a punto un’arma che controlla le menti dei buoni: l’unico uomo che possa batterlo… è quello la cui mente è vuota e quindi incontrollabile! Non è proprio questo il motivo ufficiale per cui viene scelto il super-mercenario Cody (Steven Seagal), ma siamo lì…
Sotto gli ordini di Fletcher (William Hope: ve lo ricordate in Aliens?) viene affidato alle cure della psicologa Susan Chappell (Christine Adams) che nessuno crederà mai possa fare la psicologa, Cody rimette insieme la vecchia squadra, composta esclusivamente da ex marinai incarcerati!

Quale psicologa non assomiglia a Christine Adams?

Quale psicologa non assomiglia a Christine Adams?

Abbiamo così: Henry il cecchino (il sempre cazzuto Vinnie Jones), il veterano Chief esperto navale (P.H. Moriarty), Luis il navigatore (Stephen Da Costa), O’Hearn l’ingegnere paffutello (Adam Fogerty), Ender l’esperto di esplosivi (Raicho Vasilev), Rollins il ricognitore (Ulian Vergov) e Doc (Peter Youngblood Hills)… quale sarà mai la specialità di Doc? Indovinate un po’? Fa il medico…
La devastante inutilità di questo cast rimarrà per sempre negli annali del cinema.

La grintosa Damita (Alison King), l'unico motivo per vedere il film!

La grintosa Damita (Alison King), l’unico motivo per vedere il film!

Arrivati sul posto e guidati dalla bella e grintosa Damita (Alison King), la squadra inizia subito a dare la caccia all’esercito sudamericano messo insieme dal cattivo Lehder. L’attacco va a buon fine e, con ostaggi e feriti, si va tutti in un bel sommergibile per tornare a casa.
La storia potrebbe continuare tutta negli abissi, per giustificare il titolo italiano, invece dopo qualche minuto il sottomarino affonda e la squadra di Seagal procede per altre nebulose, confuse e ridicole avventure.

Povero Gary Daniels, sempre a fare il coglione che prende le botte....

Povero Gary Daniels, sempre a fare il coglione che prende le botte….

Submerged è un prodotto Nu Image di media fattura: la casa ha fatto prodotti infinitamente superiori (uno per tutto: Undisputed III) ma qui ha dato davvero il minimo di sé.
La scena più imbarazzante è quando il tronfio e panciuto Seagal fa le sue tristi cosucce marziali (sempre le stesse da vent’anni) contro il bravissimo Gary Daniels, atleta eccezionale costretto purtroppo a fare sempre il coglione che prende la sveglia: spero almeno lo abbiano pagato bene.

L.

amazon

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Sottomarini e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Submerged (2005) Allarme negli abissi

  1. Pingback: Riot (1996) Natale di fuoco | Il Zinefilo

  2. Pingback: Guida TV in chiaro 1-3 dicembre 2017 | Il Zinefilo

  3. Pingback: Hellraiser 3 (1992) Inferno sulla città | Il Zinefilo

  4. Pingback: Guida TV in chiaro 6-8 aprile 2018 | Il Zinefilo

  5. Pingback: Guida TV in chiaro 20-22 aprile 2018 | Il Zinefilo

  6. Pingback: Misfire (2014) Bersaglio mancato | Il Zinefilo

  7. Pingback: Guida TV in chiaro 5-7 ottobre 2018 | Il Zinefilo

  8. Pingback: Miller 7. Submerged (2016) | Il Zinefilo

  9. Pingback: Chuck Norris 26. The Cutter (2005) | Il Zinefilo

  10. Pingback: Air Marshal (2003) Un eroe fatto d’aria | Il Zinefilo

  11. Pingback: Federal Protection (2002) Assante assente | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.