Blood Monkey (2007)

Blood MonkeyLa Thai Occidental Productions nel 2007 vuole conquistare il rutilante mondo dei filmacci da due soldi: se lo fanno tutti, perché non anche una piccola casa thailandese? Prima di fallire miseramente, nel 2007 riesce a sfornare una tripletta di incredibili filmacci che meritano di essere recensiti dal Zinefilo perché, come ogni ridicolo filmaccio che gira il mondo, sono stati tutti comprati dai sempre attenti distributori italiani.

Ho come la sensazione... che un filmaccio sia appena nato!

Ho come la sensazione… che un filmaccio sia appena nato!

Ovviamente i suddetti distributori non sono stati a sprecare dei dischi per questi film, così i titoli sono apparsi nel nostro Paese solamente su Pay-TV: curiosamente nelle migliaia di spot pubblicitari… non ti dicono che Sky importa massicciamente spazzatura per bilanciare il costo delle rare produzioni costose.
Abbiamo già visto Croc. Caccia al predatore ed ora è la volta di Blood Monkey, trasmesso – in una data che non sono stato in grado di identificare – da Sky Cinema Max con il titolo Blood Monkey. L’evoluzione della specie. (IMDb riporta il titolo Le scimmie assassine ma non si sa da dove arrivi, visto che non esistono prove di passaggi televisivi con quel titolo…)

Oddio, ma è un altro film con telecamera a mano?

Oddio, ma è un altro film con telecamera a mano?

Gary Dauberman (quello di Annabelle) e George LaVoo scrivono la solita storia del dottore visionario che si ritira nella giungla per giocare a fare Dio e ciò che crea è solo distruzione. Un tema abusatissimo, inflazionatissimo eppure… riesce ancora a fallire! La totale banalità apre la porta alla noia già prima che scada il primo minuto di visione del film…
Quanti debitori aveva alla porta F. Murray Abraham per accettare questo assurdo ruolo?

Povero F. Murray Abraham, sempre più in basso...

Povero F. Murray Abraham, sempre più in basso…

Come dicevo, il dottor Conrad Hamilton se ne sta nella giungla con l’aiutante Chenne (Prapimporn Karnchanda… sarà mica un’attrice thailandese?) a fare le solite cose che fanno i dottori nella giungla dagli anni Novanta ad oggi.
Prima almeno ci mettevano un po’ di stile, poi nel 1992 è arrivato Sean Connery con Mato Grosso e ha aperto la via: non si contano i film degli anni Novanta in cui scienziati carismatici scoprono nella giungla portenti portentosi e pericoli pericolosi.

Non vi sembro Sean Connery in "Mato Grosso"?

Non vi sembro Sean Connery in “Mato Grosso”?

Non possono mancare i soliti dementi giovani americani in gita, particolarmente ignari del fatto che non sono in gita ma in viaggio studio e che quindi teoricamente dovrebbero essere dei laureandi o roba del genere. In realtà sono i soliti cazzoni che meritano di morire, come regolarmente fanno uno alla volta.
Cos’è che li uccide? Cosa si annida nella giungla che il dottor Hamilton sta studiando e che sta mietendo tutte queste vittime? Visto il titolo del film, mi sembra una domanda inutile…

Ragazzi, tutti in fila che dovete morire uno alla volta...

Ragazzi, tutti in fila che dovete morire uno alla volta…

Non vorrei che il titolo, sia originale che italiano, vi tragga in inganno: per caso vi aspettate un film con delle scimmie assassine? Nel caso… rimarrete fortemente delusi, perché non si vede neanche mezzo pelo di scimmia durante tutta ‘sta ridicola porcata.
Almeno in Croc due squame di coccodrillo le abbiamo viste, qui invece al massimo vediamo la soggettiva della scimmia, perché un bambolotto peloso evidentemente costava troppo.

Qualcosa mi sta uccidendo... ma non vedo manco un pelo di scimmia!

Qualcosa mi sta uccidendo… ma non vedo manco un pelo di scimmia!

Il giudizio del Zinefilo è: perché ‘sti filmacci thailandesi non rimangono in Thailandia?

L.

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Scimmie e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

26 risposte a Blood Monkey (2007)

  1. Denis ha detto:

    Non capisco perchè il Salieri di Amadeus sia finito nella giungla in questo urrendo incrocio tra Mato Grosso e Congo,almeno in copertina non dovevono mettere Academy Award Winner.

    Piace a 2 people

  2. loscalzo1979 ha detto:

    Oddio credo di averne intravisto 5 minuti su Italia1 tempo fa ….. girato senza troppo pentirmi XD

    "Mi piace"

  3. Cassidy ha detto:

    “Quanti debitori aveva alla porta F. Murray Abraham per accettare questo assurdo ruolo?”
    Mi sono chiesto la stessa cosa, ma mi hai preceduto nel commento 😉
    Non mi parlare di “Mato Grosso” che è un po’ che ho la scimmia (ah-ah) per rivedermelo, detto questo visto che sono scimmiato per i Monkey-Movies, questo non me lo posso proprio perdere, anzi, ti ringrazio moltissimo per la segnalazione, devo assolutamente buttare un occhio a queste Zinefilata 😉 Cheers!

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Purtroppo è un film totally monkey-free: non si vede manco un pelo di scimmia! Piuttosto rivediti Mato Grosso, sottovalutato all’epoca ma che considero “apritore di un filone” 😉

      "Mi piace"

      • Giuseppe ha detto:

        Di sicuro Mato Grosso (che, all’epoca, eravamo in pochi a difendere), a differenza di Blood Monkey, non trattava certo gli spettatori paganti alla stregua di scimmie 😉
        A proposito, poi, delle suddette assassine: sono chiaramente delle professioniste e, si sa, un assassino professionista agisce sempre rimanendo nell’ombra. Infatti, non se ne vede una che sia una… Probabilmente è per questo che F. Murray Abraham ha accettato il ruolo, convinto di partecipare ad un sofisticato thriller psicologico giocato sulla paura della scimmia che incombe senza mai mostrarsi 😀

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        ahahah potrebbe essere una soluzione: F. Murray Abraham che ha partecipato al film a sua insaputa 😛

        "Mi piace"

  4. Pingback: Annabelle (2014) Come fossi una bambola | Il Zinefilo

  5. Pingback: Croc (2007) Caccia al predatore | Il Zinefilo

  6. nicholas ha detto:

    io sinceramente lo vidi su SKY con l’aggiunta del titolo le scimmie assassine.

    Piace a 1 persona

  7. nik96 ha detto:

    vuoi dire che in questo filmaccio le scimmie non compaiono ma allora che razza di film è se non compaiono le creature

    Piace a 1 persona

  8. nik96 ha detto:

    allora dev’essere propio un film noioso preferisco credere te invece di vedere questo film

    Piace a 1 persona

  9. nik96 ha detto:

    se le scimmie non compaiono i protagonisti si uccidono da soli

    Piace a 1 persona

  10. nik96 ha detto:

    che senso ha fare un film che parla di scimmie e se poi le scimmie non compaiono tranne alla fine

    Piace a 1 persona

  11. nik96 ha detto:

    SKY l’ha trasmesso col titolo Blood Monkey l’evoluzione della specie non so perche giri in rete il titolo le scimmie assassine bo.

    Piace a 1 persona

  12. Pingback: Annabelle 2 (2017) Creation | Il Zinefilo

  13. Pingback: The Dinosaur Project (2012) The Lost Dinosaurs | Il Zinefilo

  14. Pingback: The Nun (2018) Suora di paura | Il Zinefilo

  15. nik96 ha detto:

    questo secondo me è il peggior film prodotto dalla thailandia nonostante ne ha fatti credo 3 e poi questo film è brutto per diversi aspetti 1 la trama è sempre la stessa il solito gruppo di ragazzi in una giungla pronti a morire 1 ad 1 2 il solito scienziato che vuole dimostrare l’esistenza delle creature 3 il finale che fa pensare che faranno un seguito che infine non hanno fatto. in piu qui le scimmie non compaiono tranne alla fine. questo film è da dimenticare.

    "Mi piace"

  16. nik96 ha detto:

    anche IMDB mette dei titoli a casaccio come le scimmie assassine.

    Piace a 1 persona

  17. nik96 ha detto:

    il regista magari credeva giocando la carta del “faccio vedere poco e niente e lascio immaginare tutto agli spettatori” e inserendo intelligentissime scimmie assassine (che neanche si vedono per tutta la durata del film)

    "Mi piace"

  18. nicholas ha detto:

    il regista magari credeva giocando la carta del “faccio vedere poco e niente e lascio immaginare tutto agli spettatori” e inserendo intelligentissime scimmie assassine (che neanche si vedono per tutta la durata del film) ho ragione tu che ne dici

    "Mi piace"

  19. Pingback: Annabelle 3 (2019) Il vuoto a forma di bambola | Il Zinefilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.